Autolettura contatore luce Acea: come si fa e come si comunica

Autolettura contatore luce Acea: come si fa e come si comunica
5 (100%) 2 votes
di | 30-05-2018 | ACEA

Acea  ha messo a disposizione per i propri clienti una guida di facile fruizione, per effettuare l’autolettura del proprio contatore luce e gas in modo semplice e veloce. L’autolettura, ossia la lettura autonoma dei consumi sul contatore luce o gas, vi permette di aggiornare periodicamente i vostri consumi luce e gas attraverso la comunicazione al vostro fornitore della lettura del contatore. Pertanto è una delle mosse più efficaci per riuscire a risparmiare sui costi della materia energia della bolletta.

Secondo le stime dell’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA), la spesa complessiva della bolletta dell’energia elettrica per un cliente tipo (residente, con consumi annui pari a 2700 kWh e una potenza impegnata pari a 3 kW) rappresenta circa il 53% della spesa complessiva. Stiamo parlando, dunque, di un costo che può pesare sull’economia familiare se non si assumono in casa, degli accorgimenti che possono aiutare a risparmiare sull’utenza.

Innanzitutto scegliere un’offerta del mercato adatta alle proprie esigenze, è fondamentale: conoscere le fasce orarie nelle quali si consuma più energia, vi permette di scegliere un’offerta di tipo biorario, ideale proprio per chi non ha bisogno di una fornitura costante di energia. Se vi rendete conto, invece, che avete bisogno di energia elettrica tutto il giorno, indistintamente dai giorni della settimana, allora fa al caso vostro una tariffa monoraria, dal prezzo invariabile a prescindere dalla fasce orarie. Per conoscere i consumi di energia e le relative fasce orarie di utilizzo, è importante imparare a leggere il contatore della luce.

Vediamo insieme, passo passo, come effettuare l’autolettura per un contatore Acea.

Sommario

L’autolettura luce per Acea

Perché fare l’autolettura?

Fare l’autolettura permette al consumatore di avere in bolletta una lettura reale dei consumi, anziché stimata. In questo caso, la bolletta è calcolata in base ai vostri consumi storici dell’anno precedente o, se siete nuovi clienti, sulla base dei consumi dichiarati al momento della sottoscrizione del contratto. Il problema è che spesso i consumi stimati sono inferiori a quelli reali, e il cliente, dopo qualche tempo, potrebbe ritrovarsi con una bolletta di conguaglio salatissima.

Comunicare regolarmente l’autolettura vi consentirà di avere i consumi di energia sempre sotto controllo e una bollette in linea con i consumi effettivi.

Quando devo comunicare l’autolettura?

L’autolettura va comunicata al gestore secondo le tempistiche previste dal contratto che avete sottoscritto e che potrete conoscere nella pagina “Comunicazione” della bolletta e nel box Autolettura della stessa. È fondamentale rispettare le scadenze per l’invio della lettura, poiché il gestore deve avere il tempo necessario di trasmetterla al Distributore locale e utilizzarla per la determinazione dei vostri consumi, qualora venisse ritenuta coerente con il vostro profilo di utilizzo energia.

Come fare l’autolettura?

Dopo aver verificato la matricola del vostro contatore, potete procedere con l’autolettura.

Nel caso sia analogico: vi basterà comunicare il numero che visualizzate a eccezione degli “0” iniziali e dei numeri dopo la virgola o nelle caselle rosse.

Nel caso sia elettronico, il contatore è dotato di un display e immediatamente sotto di un pulsante di colore grigio da premere per ottenere diverse informazioni. Il contatore elettronico è, infatti, in grado di fornire le seguenti informazioni, oltre alla lettura dei consumi:

  • Data e ora
  • Matricola del contatore
  • Il numero utente
  • Potenza disponibile
  • Energia attiva, cioè il totale dell’energia consumata in kWh dall’installazione del contatore
  • Energia ceduta alla rete
  • Energia reattiva
  • Energia attiva
  • Potenza attuale, cioè la potenza media assorbita dall’impianto nell’ultimo minuto

Dopo aver premuto più volte il pulsante grigio otterrete l’autolettura, che sarà diversa a seconda che si tratti di un contatore monorario o gestito per fasce. Per conoscere la tipologia vi basterà consultare la prima pagina pagina della bolletta.

Anche in questo caso dovete comunicare al gestore le cifre che visualizzate così come sono riportate sul display, ad eccezione degli “0” iniziali e dei numeri dopo la virgola.

Nella tabella potete trovare un esempio di lettura del contatore elettronico.

Contatore monorario Contatore per fasce
Dovete comunicare un solo numero corrispondente alla voce A+. Lo trovate premendo 5 volte il tasto grigio.

Es. A+=01234567

Dovete comunicare 5 numeri corrispondenti alle voci: A+, A1+,A2+,A3+,A4+.

Es.

·          A+=01234567 (lo trovate premendo 5 volte il tasto grigio)

·         A1+=01234567 (lo trovate premendo 11 volte iltasto grigio)

·         A2+=01234567 (lo trovate premendo 12 volte il tasto grigio)

·         A3+=01234567 (lo trovate premendo 13 volte il tasto grigio)

·         A4+=01234567 (lo trovate premendo 14 volte il tasto grigio)

 

Come comunicare l’autolettura?

Una volta effettuata la lettura del contatore, Acea mette a disposizione del cliente diversi canali per comunicare l’autolettura, quali:

  • Sito internet: dopo esservi registrati all’Area Clienti MyAcea su acea.it.
  • L’App Acea: la puoi scaricare da Google Play o da App Store gratuitamente.
  • Call center: se siete Clienti del servizio di Maggior tutela, potete chiamare il numero verde tenendo a portata di mano la bolletta in cui è segnato il vostro numero di utenza e il codice POD. Dal telefono fisso potete chiamare il numero 199.900, se chiamate da telefono cellulare digitate il numero 06.45698245.

Se siete invece Clienti del Mercato Libero, potete chiamare il numero verde 800.130.334, mentre dal telefono cellulare il numero 06.45698245.

Dopo l’autolettura

Se dopo aver verificato i vostri consumi pensate di non avere sottoscritto la migliore offerta per il vostro stile di consumo, potete valutare le offerte luce presenti sul mercato dell’energia di questo o di altri fornitori. Per farlo avete a disposizione il nostro comparatore di offerte, uno strumento che vi sarà molto utile per scegliere la tariffa che meglio possa conformarsi alle vostre esigenze.

 

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995