Assicurazione sanitaria viaggio obbligatoria: dove?

Assicurazione sanitaria viaggio obbligatoria: dove?
Il post ti è stato utile?
di | 31-07-2019 | Assicurazioni

In quali paesi è obbligatoria l’assicurazione sanitaria? Come ci si regola prima di intraprendere un viaggio, magari lontano dall’Italia? Di solito ognuno decide in base alla propria coscienza. Che si viaggi in Italia, con bambini, da soli o all’estero, solitamente non ci sono obblighi di stipulare una polizza viaggio. A proprio rischio e pericolo, certo, perché ormai i costi di queste polizze sono davvero ridotti e ci consentono di risparmiare enormemente anche per piccoli incidenti di percorso. Dove invece è obbligatorio stipulare un’assicurazione viaggio? Ecco i Paesi dove una polizza viaggio sanitaria è obbligatoria e quali quelli dove è altamente consigliata (ma non obbligatoria).

Sommario

Assicurazione sanitaria viaggio: obbligatoria in Russia, Cuba e Bielorussia

Nel mondo, i due Paesi che non ti fanno entrare senza un’assicurazione viaggio sanitaria allegata al visto sono la Federazione Russa, la Bielorussia e Cuba. Per la Russia, l’assicurazione viaggio deve coprire non solo la normale assistenza, ma anche le spese sanitarie e l’eventuale trasferimento aereo in altro Paese o il rimpatrio del malato). L’assicurazione dev’essere allegata alla richiesta di visto per accedere al Paese (per maggiori informazioni, è possibile consultare il sito web dell’Ambasciata d’Italia a Mosca www.ambmosca.esteri.it).

Anche a Cuba è obbligatorio avere un’assicurazione sanitaria. Dal 1° maggio 2010, tutti i viaggiatori che vogliono entrare nel Paese devono essere titolari di una polizza assicurativa che copra anche le eventuali spese mediche da sostenere sull’Isola. La polizza dovrà essere emessa da entità assicuratrici riconosciute a Cuba. Insomma, meglio muoversi per tempo!

Anche in Bielorussia (Repubblica di Belarus), paese meno turistico, ma comunque frequentato, è obbligatorio acquistare una polizza assicurativa sanitaria personale comprendente la copertura per infortuni e cure mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente che, in caso di richiesta di visto, deve anche essere allegata in copia al formulario. I massimali della polizza non devono essere inferiori ai 10.000 € e la sua validità nella Repubblica di Belarus dev’essere specificata.

Assicurazione sanitaria viaggio altamente consigliata

Ci sono poi moltissimi Paesi in cui l’assicurazione sanitaria non è richiesta per entrare, ma è comunque altamente consigliata dalla stessa Farnesina. Per qualsiasi dubbio, è bene inserire il Paese sul sito Viaggiare Sicuri che ci darà tutte le informazioni necessarie prima della partenza. I Paesi dove la polizza viaggio sanitaria è altamente consigliata sono:

  • Thailandia
  • Ucraina
  • Iran
  • Giappone (perché i costi per l’assistenza sanitaria sono molto elevati)
  • Brasile (anche in questo caso l’assistenza sanitaria privata è molto elevata, mentre quella pubblica è insufficiente)
  • Indonesia (sempre a causa dei costi molto elevati).

In generale, molti Paesi poveri hanno standard sanitari non adeguati ed è per questo che è sempre consigliabile stipulare una polizza viaggio, magari includendo l’assistenza di un interprete.

Le assicurazioni viaggio devono sempre prevedere la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente.

Assicurazione viaggio Australia: necessaria o obbligatoria?

Un capitolo a parte riguarda l’Australia. L’assistenza sanitaria pubblica australiana copre fino a 180 giorni, cioè il periodo del Working Holiday Visa. Ricorrere ad assistenza medica dopo questo periodo significa pagare direttamente con costi davvero elevati. Per questo la Farnesina indica come “assolutamente necessario” stipulare un’assicurazione sanitaria viaggio. Non è obbligatorio, in quanto non è ostativo per l’ingresso nel Paese (come per la Russia e Cuba) ma comunque consigliato.

Insomma, non abbiamo più scuse. I costi di un’assicurazione viaggio sono davvero accessibili e consentono di risparmiare tanti soldi e tante grane nel caso di imprevisti spiacevoli che potrebbero rovinare il viaggio.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
02 20011111

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.