Assicurazione veicoli commerciali online: come risparmiare

di | 07-05-2022 | News Assicurazioni, News Assicurazioni Auto

Insoddisfatti dal prezzo della vostra assicurazione veicoli commerciali? Ecco 4 segreti per risparmiare sulla polizza e non spendere più una fortuna.

Assicurazione veicoli commerciali online: come risparmiare

L’assicurazione veicoli commerciali è un tipo di polizza molto specifico. L’espressione veicoli commerciali indica tutte quelle vetture che vengono utilizzate per scopi professionali. Rientrano quindi nella categoria tutti i veicoli dedicati al trasporto di merci o di persone come ad esempio autocarri, camion, van, mezzi speciali e rimorchi. Si tratta, in sostanza, di mezzi utilizzati per lavoro e che di conseguenza vengono intestati a imprese, professionisti o società. Per questo motivo, il costo dell’assicurazione veicoli commerciali è in genere molto alto ma esistono dei piccoli accorgimenti che permettono di risparmiare. Scopriamo insieme, nella guida che segue, 8 segreti per risparmiare sull’assicurazione veicoli commerciali.

Sommario

Cos’è e come funziona un’assicurazione veicoli commerciali

Per poter stipulare un’assicurazione veicoli commerciali occorrono due requisiti. Il primo è che la vettura venga immatricolata come mezzo adibito ad usi specifici. Il secondo è che il veicolo sia intestato a un’azienda, a una società oppure a un libero professionista. Trattandosi di una polizza dedicata a vetture diverse dalle automobili, il calcolo del premio assicurativo funziona in modo differente. Se nel caso dell’automobile la tariffa dipende dalla cilindrata, nel caso dei veicoli commerciali il calcolo viene fatto sulla portata del mezzo. L’assicurazione veicoli commerciali, inoltre, copre l’assicurato solo per un certo numero di sinistri nel corso di 12 mesi – in genere 2 o 3. Se si supera questa soglia, è necessario affrontare dei costi aggiuntivi per avere la copertura. Infine, dal momento che i veicoli commerciali vengono utilizzati spesso da più conducenti, la classe di merito è legata al veicolo assicurato e non all’intestatario della polizza.

Perchè un’assicurazione veicoli commerciali costa tanto?

Viste le caratteristiche dell’assicurazione veicoli commerciali, è normale che una polizza di questo tipo costi di più rispetto a una semplice RC Auto. Un veicolo commerciale percorre, in media, molti più chilometri rispetto a un’automobile; viene utilizzato nella maggior parte dei casi da persone differenti con differenti profili di rischio; è più pesante e ingombrante di un’automobile; tende a deteriorarsi più in fretta. Insomma, il fatto che un veicolo commerciale abbia in generale una maggiore probabilità di restare coinvolto in un sinistro stradale comporta un rischio più alto per le compagnie di assicurazione a cui corrisponde un premio assicurativo più oneroso per l’intestatario del veicolo. Ci sono tuttavia alcune accortezze che consentono di risparmiare. Scopriamole insieme.

Assicurazione veicoli commerciali online: 4 segreti per risparmiare

Oltre all’alto profilo di rischio dobbiamo ricordare un altro fattore che incide sulla maggiorazione dei costi dell’assicurazione veicoli commerciali. Stiamo parlando dell’impossibilità, da parte dei veicoli commerciali, di usufruire della Legge Bersani. Di conseguenza, non solo ogni nuovo mezzo acquistato parte sempre dall’ultima classe di merito ossia la 14, ma non è neanche possibile trasferire la classe di merito di un veicolo commerciale ad un altro. Niente panico però perché alcune soluzioni per risparmiare sulla polizza veicoli commerciali esistono. Ecco di seguito 4 segreti che consentono di tenere sotto controllo i costi di un’assicurazione veicoli commerciali.

1. Risparmiate sulla portata massima

Come abbiamo visto, il calcolo del premio assicurativo relativo alle assicurazioni veicoli commerciali viene fatto non sulla cilindrata ma sulla potenza della vettura. La potenza di un veicolo si riferisce al suo peso e la maggior parte delle polizze calcolano il costo del premio assicurativo sulla base del peso della vettura a pieno carico. A una portata più bassa corrisponde un premio assicurativo più economico. Per risparmiare qualche euro il nostro consiglio è quello di non acquistare un veicolo troppo grande rispetto alle reali esigenze di trasporto.

2. Potenza ed età del veicolo

Se per le normali RC Auto l’età e la potenza della vettura incidono sui costi del premio assicurativo, lo stesso non si può dire per le assicurazioni veicoli commerciali. Cosa vuol dire questo? Vuol dire che sia che compriate un furgone nuovo di zecca o uno vecchio di 5 anni questo non influenzerà il costo della vostra assicurazione poiché le tariffe delle polizze veicoli commerciali dipendono, come abbiamo visto, dalla potenza del mezzo. Ciò implica che è possibile risparmiare sull’assicurazione ammortizzando la spesa tramite l’acquisto di un veicolo commerciale usato.

3. Aggiungere una franchigia nell’assicurazione

Abbiamo visto che la Legge Bersani, la legge che consente di trasferire una classe di merito da un veicolo all’altro, non può essere applicata alle assicurazioni per veicoli commerciali. Ogni nuovo mezzo assicurato parte sempre dalla classe di merito più alta, la 14, che è anche la più costosa. Inoltre, di solito, la copertura assicurativa viene garantita solo per un numero limitato di sinistri superati i quali l’intestatario del contratto dovrà affrontare dei costi aggiuntivi per essere coperto dall’assicurazione. Una soluzione interessante potrebbe essere quella di aggiungere alla polizza una franchigia. La franchigia è la parte del danno che l’assicurato è tenuto a pagare personalmente. L’introduzione di una franchigia da una parte consente alla compagnia di assicurazione di abbassare un pò il costo del premio assicurativo, mentre dall’altra permette all’assicurato di rimanere entro il numero massimo dei sinistri stabiliti dal contratto.

4. Immatricolare il veicolo commerciale come “uso speciale”

Un’altra soluzione interessante per risparmiare sull’assicurazione veicoli commerciali è quella di immatricolare la vettura come “uso speciale” invece che come vetture adibite a trasporto generico di merci. Come recita l’art. 54 del Codice della Strada gli autoveicoli per uso speciale sono quei mezzi che sono caratterizzati:

“[…] dall’essere muniti permanentemente di speciali attrezzature e destinati prevalentemente al trasporto proprio. Su tali veicoli e’ consentito il trasporto del personale e dei materiali connessi col ciclo operativo delle attrezzature e di persone e cose connesse alla destinazione d’uso delle attrezzature stesse […]”

A parità di portata massima, un autocarro ad uso speciale ha un risparmio sull’assicurazione che può variare dal 20% al 40% in base al tipo di vettura, al tipo di uso e in base alla compagnia assicurativa scelta. Un esempio classico sono le officine meccaniche dove i furgoni vengono allestiti con scaffali e utensili ma continuano ad essere immatricolati come generici autocarri. Passando ad una polizza ad uso speciale come ad esempio “officina mobile” si avrebbe un notevole risparmio.

Compila il modulo!

Sarai contattato gratuitamente da un nostro operatore per una consulenza sulle migliori offerte

  • Servizio Gratuito Nessuna commissione
  • Nessun obbligo Nessun impegno
  • Le migliori offerte Prezzi bassi

Richiedi Proseguendo si accettano i Termini e le Condizioni del servizio

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.