Elenco dei rami e rischi assicurativi IVASS: conoscere le polizze

Elenco dei rami e rischi assicurativi IVASS: conoscere le polizze
5 (100%) 5 votes
di | 13-04-2018 | Assicurazioni

Nel Codice delle assicurazioni private, l’IVASS ha stilato un elenco esaustivo dei rami assicurativi. Un’informazione importante per chi si approccia al mondo delle polizze e delle compagnie assicurative e lo vuole fare da esperto. In questa lista si potrà scoprire qual è la classificazione dei rischi e quanti sono, in tutto i rami e le tipologie di polizze per ciascun ramo.

Sommario

Elenco rischi Ramo vita

Le polizze e le operazioni legate al ramo vita si dividono nelle seguenti 5 tipologie:

  1. Assicurazioni sulla durata della vita umana;
  2. Assicurazioni di nuzialità e natalità;
  3. Assicurazioni malattia e contro il rischio di non autosufficienza;
  4. Operazioni di capitalizzazione (accantonamenti);
  5. Operazioni di gestione fondi collettivi per prestazioni in caso di morte, di vita, riduzione o cessazione attività lavorativa (es. fondi pensione).

Come si può notare, questo ramo si occupa di tutelare il soggetto o di curarne gli interessi finanziari (come nel caso delle operazioni di capitalizzazione) per ciò che riguarda la sua vita privata.

La copertura dei rischi delle assicurazioni di questo ramo hanno lo scopo di garantire la sussistenza (con l’erogazione di una rendita o di un capitale al verificarsi di alcuni eventi) o a limitare il disagio economico derivante da un evento drammatico (la morte, le spese per cure mediche o assistenza).

Le polizze di quest’area, entrano in gioco in momenti topici della vita dell’assicurato. Non solo per eventi tragici o dolorosi, come può essere la morte, la perdita del lavoro o l’infortunio. Anche in caso di matrimonio o della nascita di un figlio (anche se, oramai, questo tipo di polizze sono quasi in disuso).

Elenco rischi Ramo danni

Il ramo danni è sicuramente quello più noto. Ma, forse, non tutti sanno qual è la classificazione dei rischi coperti da questo settore assicurativo molto articolato. Quanti sono i rischi del ramo danni? Sono 18 ed eccone l’elenco completo:

  1. Infortuni (infortuni sul lavoro, malattie professionali; persone trasportate);
  2. Malattia;
  3. Corpi di veicoli terrestri (non ferroviari);
  4. Corpi di veicoli ferroviari;
  5. Corpi di veicoli aerei;
  6. Corpi di veicoli marittimi, lacustri e fluviali;
  7. Merci trasportate (anche bagagli e altri bene);
  8. Incendio ed elementi naturali (danni ai beni);
  9. Altri danni ai beni causato da grandine, gelo o altro evento (furto) non compreso dal precedente n. 8;
  10. Responsabilità civile autoveicoli terrestri;
  11. Responsabilità civile aeromobili;
  12. Responsabilità civile veicoli marittimi, lacustri e fluviali;
  13. Responsabilità civile generale (RC non compresa nelle precedenti, es. RC professionale);
  14. Credito;
  15. Cauzione;
  16. Perdite pecuniarie di vario genere;
  17. Tutela legale;
  18. Assistenza.

La copertura dei rischi elencati nel ramo danni, hanno l’obiettivo di preservare la situazione patrimoniale dell’assicurato quale era prima del verificarsi dell’evento dannoso (sinistro). Come si può notare, tra le polizze che riguardano i veicoli sono presenti due tipologie di copertura: quella che riguarda i rischi legati alla conduzione del veicolo (ad esempio RC Auto obbligatoria) e quella che riguarda i rischi di danno al veicolo come bene (ad esempio la polizza Kasko).

Cosa significa ramo assicurativo

Chi fosse arrivato a leggere fin qui,dopo aver scorso tutto l’elenco IVASS dei rischi assicurativi sopra riportato, non avrebbe dubbi: il termine “ramo assicurativo” sta a indicare una famiglia di rischi con caratteristiche simili. Identifica, anche, un gruppo di polizze con un obiettivo comune: da una parte sostenere economicamente l’assicurato e/o i suoi cari (polizze ramo vita), dall’altro preservarne il patrimonio (polizze ramo danni).

0321.085995