Incidente per strada dissestata e assicurazione: chi paga?

di | 27-12-2021 | Assicurazioni, Assicurazioni Auto

Incidente per strada dissestata e assicurazione: abbiamo diritto al risarcimento? E, se sì, come fare per ottenerlo?

Incidente per strada dissestata e assicurazione: chi paga?

Può capitare di circolare su una strada dissestata e magari, per colpa di una buca, causare un incidente o, semplicemente, danneggiare il veicolo che stiamo guidando. In questi casi, chi paga i danni? Il primo responsabile che ci viene in mente, si sa, è l’ente preposto alla manutenzione della strada che sia questo il Comune, la Provincia o la Regione. Purtroppo, però, le cose non stanno sempre così. Se da una parte è vero che la responsabilità, in caso di incidente per strada dissestata, è da imputare alle amministrazioni preposte alla manutenzione delle aree pubbliche, dall’altra il risarcimento da parte dell’ente non è sempre automatico.

Vediamo insieme, nella guida che segue, come dobbiamo comportarci in caso di incidente per strada dissestata: cosa dice la legge a questo proposito, quali sono i casi in cui non ci spetta il risarcimento e come chiedere l’indennizzo all’amministrazione preposta alla manutenzione della strada.

Sommario

Incidente per strada dissestata e assicurazione: cosa dice la legge?

Per capire se ci spetta il risarcimento in caso di sinistro per strada dissestata, occorre capire cosa dice la legge a questo proposito. La normativa di riferimento in questi casi è il Codice Civile. Nello specifico l’art. 2051 dal titolo “Danno cagionato da cosa in custodia” recita:

“Ciascuno e’ responsabile del danno cagionato dalle cose che  ha  in custodia, salvo che provi il caso fortuito”.

Cosa vuol dire questo? Vuol dire che, nel caso in cui un assicurato subisca dei danni in seguito a un incidente causato da una strada dissestata, potrà chiedere il risarcimento all’ente preposto alla manutenzione dell’area solo se il sinistro avviene in modo fortuito. L’evento, cioè, deve avvenire in maniera del tutto imprevedibile e indipendente dalla volontà dell’amministrazione che gestisce la strada dove l’incidente si è verificato. In pratica, la giurisprudenza stabilisce che il sinistro causato da una strada dissestata non dà automaticamente diritto al risarcimento dei danni.

Sinistro per strada dissestata: quando non spetta nessun risarcimento?

Insomma, il risarcimento danni per strada dissestata da parte dell’ente che gestisce gli spazi pubblici è molto difficile da ottenere. Vediamo quali sono i casi in cui non ci spetta nessun indennizzo:

  • quando è presente la segnaletica che evidenzia le condizioni pericolose della strada;
  • in caso di scarsa attenzione da parte della persona danneggiata. Se si finisce dentro una buca nonostante questa fosse segnalata o visibile, l’ente preposto alla gestione di quella strada non può ritenersi responsabile;
  • il risarcimento danni per strada dissestata non spetta quando le pessime condizioni della stessa sono evidenti, visibili o comunque note.

Quando spetta il risarcimento per incidente su strada dissestata?

Come fare allora per capire quando possiamo rivalerci sull’ente pubblico preposto alla manutenzione della strada? Il segreto sta proprio nella totale casualità e imprevedibilità dell’evento. Il danneggiato deve poter dimostrare che il danno non era evitabile in nessun modo. La regola, dunque, è che le uniche insidie stradali che danno diritto all’indennizzo sono quelle così piccole, nascoste e imprevedibili da non poter essere viste seguendo il buon senso. Più il dissesto della strada è visibile – mancanza di illuminazione, buche grandi, frane – minori saranno le probabilità di ottenere un risarcimento. Più la strada è dissestata, tanto più remota è la possibilità di venire risarciti.

Come comportarsi in caso di sinistro per strada dissestata?

Una persona che subisce un danno alla propria vettura o lesioni fisiche a causa di un incidente per strada dissestata ha tutto il diritto di richiedere un risarcimento all’ente competente. Per non farsi trovare impreparati ecco quali sono le cose da fare subito dopo il sinistro:

  • chiamare le Forze dell’Ordine affinché possa fare i controlli necessari e formalizzare l’accaduto, redigendo un verbale che servirà come prova nell’atto di risarcimento danni all’ente preposto;
  • fare una foto o un video del punto in cui il sinistro si è verificato;
  • cercare dei testimoni;
  • in caso di lesioni fisiche recarsi al Pronto Soccorso e conservare la certificazione rilasciata dal medico;
  • in caso di danni materiali alla vettura recarsi da un carrozziere e conservare la ricevuta dei danni eventualmente riparati a proprie spese;
  • rivolgersi alla propria assicurazione per una valutazione del danno.

Come ottenere il risarcimento per incidente su strada dissestata

Vista la difficoltà a ottenere un risarcimento da parte dell’ente pubblico preposto alla manutenzione della strada, nel caso in cui vogliate ottenere un indennizzo, il nostro consiglio è quello di rivolgersi a un legale. Prima di sentire un avvocato, tuttavia, sarebbe meglio assicurarsi di avere:

  • una prova dell’insidia stradale che ha causato il sinistro come ad esempio una foto o un video;
  • una prova del nesso di causalità – cioè del rapporto di causa ed effetto – tra l’insidia stradale e l’incidente;
  • una prova dell’imprevedibilità dell’ostacolo che ha provocato il sinistro;
  • un testimone.

Come richiedere il risarcimento al Comune per incidente su strada dissestata

Dopo aver raccolto tutte le prove, come abbiamo anticipato, il nostro consiglio è quello di rivolgersi a un legale o una delle associazioni di consumatori presenti nella vostra città e legalmente riconosciute. Se volete fare da soli basterà inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno all’ente responsabile della manutenzione dell’area dove il sinistro si è verificato allegando tutta la documentazione raccolta. In alternativa si potrà inviare una email all’indirizzo di posta elettronica PEC dell’ente.

Per quanto riguarda le tempistiche, ricordiamo che la richiesta di risarcimento va inviata entro e non oltre 5 anni dalla data dell’incidente, ossia prima che scatti la prescrizione. Nel caso in cui il Comune, la Regione o la Provincia non fornisca nessuna risposta o una risposta negativa, sarà necessario avviare un’azione legale per il riconoscimento dei danni subiti, affidandosi a un avvocato. Ricordiamo che, affinché la richiesta di risarcimento venga accolta, occorre dimostrare che l’ente non abbia eseguito la necessaria manutenzione o che non abbia adeguatamente segnalato il dissesto.

Vuoi saperne di più sulle migliori offerte del momento nel mondo delle assicurazioni auto? Vuoi sapere se esiste una polizza contro i danni da incidente per strada dissestata? Chiedi un preventivo online su Comparasemplice.it. Inserisci i tuoi dati qui sotto e in soli 10 minuti avrai la possibilità di mettere a confronto decine di preventivi. Scegli in tutta tranquillità l’offerta migliore per le tue esigenze e soprattutto per il tuo portafogli. Che stai aspettando? Chiedi un preventivo ora.

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.