Quale cilindrata di moto può andare in autostrada?

Quale cilindrata di moto può andare in autostrada?
Il post ti è stato utile?
di | 30-07-2019 | Assicurazioni

Hai progettato una breve vacanza o una semplice escursione in montagna e non vuoi prendere l’automobile. Per raggiungere il posto scelto, però, ti occorre oltrepassare un tratto di autostrada. Se per il tuo viaggio hai scelto una due ruote, qual’è la cilindrata minima per potervi circolare? Sull’argomento, soprattutto negli ultimi anni, è stato detto di tutto e di più, spesso erroneamente. La “colpa”, se tale la si può definire, risiede in un disegno di legge che prevedeva il transito in autostrada o tangenziale anche per moto e scooter 125. Purtroppo quel Ddl non ha mai visto la “luce” dell’approvazione, pertanto la disciplina della materia resta appannaggio dell’articolo 175 del Codice della Strada.

Circolazione autostradale per scooter e moto

Il comma 2 dell’articolo 175 CdS recita chiaro. “È vietata la circolazione dei seguenti veicoli sulle autostrade e sulle strade extraurbane principali a velocipedi, ciclomotori, motocicli di cilindrata inferiore a 150 cc se a motore termico e motocarrozzette di cilindrata inferiore a 250 cc se a motore termico”. La cilindrata minima per poter circolare sulla rete autostradali senza incorrere in multe è quindi 150cc. A questo punto si impone anche un breve ripasso di un’altra materia: le patenti di guida.

Quale patente moto serve per circolare in autostrada?

Basta la patente B per circolare in sella a una moto 150cc in autostrada? La risposta è no per chiunque l’abbia conseguita dopo il 1986. Soltanto chi lo ha fatto prima, infatti, potrà guidare una moto di cilindrata superiore, mentre chi l’ha presa negli ultimi 32 anni dovrà “fermarsi” ai 125 cc. Ciò significa che il titolo di guida necessario per circolare sull’autostrada è la patente A2, conseguibile esclusivamente una volta raggiunta la maggiore età. Questa consente infatti di condurre moto e scooter fino a 35kW. Per ottenerla bisogna superare un esame teorico e pratico. Il primo non è necessario se si è già in possesso della patente A1 o B. Non esistono invece limitazioni di sorta per i neopatentati.

Una volta messo in regola con la patente e con la cilindrata della moto, ricorda di completare il corredo della sicurezza. Prima di mettersi in sella, infatti, è obbligatorio stipulare una assicurazione moto. Se pensi di utilizzare la tua due ruote soltanto in alcuni periodi dell’anno o di affrontare percorsi particolarmente insidiosi, potrai decidere di sottoscrivere polizze temporanee o sospendibili o ancora aggiungere delle garanzie accessorie.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
02 20011111

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.