5 svantaggi delle auto ibride – l’analisi

5 svantaggi delle auto ibride – l’analisi
6 (120%) 4 votes
di | 19-03-2020 | Auto

Non si fa che parlare di auto ibride. Gli slogan pubblicizzano bassi consumi, di un tot di chilometri con il solo motore elettrico, di un bassissimo inquinamento e molto altro ancora. La domanda però è: le auto ibride, hanno degli svantaggi? Assolutamente sì, li hanno, ed ora li vediamo insieme. Una cosa su tutte però, fa riflettere: nel 2019, il Ministero dei Trasporti ci ha fatto sapere che solo poco più del 7,5% delle auto vendute erano ibride, perché le altre prevedevano del combustibile fossile…

Sommario

Domanda e offerta

Come praticamente tutte le cose, è il mercato a fare il prezzo. Le ibride sono ancora troppo poche, ed è per questo che hanno un prezzo decisamente più alto delle altre autovetture in vendita. L’Hybrid ha un prezzo troppo poco accessibile, ma è anche vero che le ultime proposte, e parliamo di Fiat con la 500 e la Panda, grazie ad una campagna promozionale molto aggressiva, possono essere acquistate ad un prezzo di poco inferiore agli 11.000 euro.

Ibrida: un ripasso veloce?

Abbiamo già visto in precedenza con altri redazionali cos’è un’auto ibrida, ma un veloce ripasso non fa male. Le automobili ibride sono dei mezzi che oltre al motore termico, sono dotate di un motore ausiliario elettrico. La prima tipologia è quella leggera, ovvero MHEV o mild hybrid. Qui il propulsore elettrico non funge come forza che dà il moto alle ruote, ma va in supporto al motore termico nelle accelerazioni e nelle riprese. Questo consente di risparmiare sul carburante. Alcuni esempi sono le Fiat sopraccitate, ma anche la Audi A4 e la Mazda 3.

Ci sono poi le full hybrid, ove il motore elettrico permette all’automobile di procedere ad emissioni zero. Per pochi chilometri, dunque, le auto vanno con il solo motore elettrico. Le più famose sono la Toyota Yaris (ma anche la più grande C-HR), e le coreane Hyundai Kona e Ioniq, e Kia Niro. Infine, abbiamo le PHEV, ovvero le ibride con batterie ricaricabili. Qui occorre una colonnina di ricarica o una preda di corrente. Costano care, ma possono percorrere decine di chilometri in elettrico. Alcuni esempi? Peugeot 3008, Mercedes-Benz Classa A, Volkswagen Passat…

Gli svantaggi

Torniamo sul focus del redazionale, ovvero gli svantaggi di queste auto. Primo su tutti, e dunque numero uno nonché al primo posto, c’è il prezzo! Le ibride hanno un importo di acquisto più alto, e se poi parliamo delle plug-in, ovvero le auto dotate di presa di corrente, l’assegno da staccare si fa ancora più cospicuo. Se per le normali ibride serve sborsare qualche centinaio di euro, per le plug-in si parla di 5, se non 6 ed oltre mila euro.

Al secondo posto, abbiamo la complessità tecnica. Non avremo più un solo motore, ma due, con dunque il doppio delle possibilità che si verifichi un guasto. Se poi aggiungiamo tutti i cavi, i cablaggi e quant’altro, le cose si complicano ancora di più. Svantaggio numero tre: per via degli organi in più e soprattutto le batterie, le auto sono molto più pesanti, quindi meno piacevoli da guidare. Problema numero quattro: le plug-in necessitano di una wallbox da parete, quindi… bisogna averla. Ultimo problema, quindi il quinto svantaggio, è che ancora non si conosce con precisione quanto, alla fine delle sua vita, un’auto di questo tipo inquini.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.