6 segni che uno pneumatico forato non si può riparare

di | 13-11-2022 | News Noleggio

Quando uno pneumatico non può più essere riparato? Ecco cosa c'è da sapere e cosa è meglio evitare

6 segni che uno pneumatico forato non si può riparare
Confronta

Purtroppo è capitato a tutti. Forare un pneumatico, può succedere. Vuoi perché lo penumatico è vecchio, vuoi perché può capitare di forare per una vite in strada. Ancora, con le strade italiane, in pessime condizioni, una “bella” buca, può decidere della fine della vita della gomma della nostra auto. La domanda però è: cosa puoi o non puoi riparare su uno pneumatico forato? Vediamo dunque insieme tutti i casi, così da fare chiarezza e, in certi casi, mettersela da parte che il copertone dovrà essere sostituito con uno nuovo.

Sommario

Quando si può riparare una gomma

Come detto, può succedere che si fori una o più gomme. E’ cosa logica, pensare prima ad una riparazione, operazione decisamente più facile e meno costosa, rispetto alla sostituzione integrale di uno o più pneumatici. Gli utenti della strada però, devono ovviamente sapere in che misura è legalmente possibile effettuare una riparazione. La legge in molti Paesi definisce rigorosamente la classificazione dei materiali per la riparazione. A questo, si aggiunge anche il numero massimo di riparazioni consentite su una singola gomma. Questo per rispettare la massima sicurezza possibile.

Possiamo chiaramente sintetizzare le riparazioni dei pneumatici, che non sono permesse nei seguenti casi:

  • Se la profondità del battistrada è inferiore al limite legale di 1,6 mm;
  • Se l’integrità strutturale del pneumatico è stata compromessa o sono presenti danni dovuti alla marcia a piatto;
  • Se la gomma è crepata, usurata o deteriorata;
  • Se sono presenti danni causati da un oggetto esterno;
  • Se le cordicelle sono esposte;
  • Se sono presenti segni di riparazioni scorrette effettuate nel passato.

Oltre a questo, va considerata anche la posizione esatta della foratura. E’ questo un fattore decisivo, poiché anche qui intervengono delle specifiche norme. Le riparazioni degli pneumatici, devono infatti rientrare nei “tre quarti centrali del battistrada”, la cosiddetta “area di riparazione minore”. E’ poi importante sapere che, se le dimensioni della foratura sono uguali o superiori a 6 mm di diametro, la riparazione non è consentita in alcun caso. Se rientrate in uno di questi casi sopraccitati, potrete solo cambiare la gomma con una nuova, punto.

Ho un danno sulla cintura del pneumatico, è riparabile?

Se il danno è sulla parte laterale del penumatico, la riparazione non è possibile. Come già detto sopra, se la foratura non rientra nell’area di riparazione minore, non è idonea alla riparazione. Questo perché questa zona della gomma, è sottoposta a significative quantità di sollecitazioni. Pensiamo alla flessione a cui questa parte è sottoposta, una toppa, non reggerebbe. Vi ricordiamo che, guidare con un pneumatico bucato, è estremamente pericoloso. Se dunque avete bucato, è sconsigliabile proseguire la marcia, poiché il danno potrebbe addirittura peggiorare, e rendere l’ipotetica riparazione non più possibile.

Compila il modulo!

Sarai contattato gratuitamente da un nostro operatore per una consulenza sulle migliori offerte

  • Servizio Gratuito Nessuna commissione
  • Nessun obbligo Nessun impegno
  • Le migliori offerte Prezzi bassi

Richiedi Proseguendo si accettano i Termini e le Condizioni del servizio

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.