Assicurazione auto low cost: come risparmiare sulla polizza

Assicurazione auto low cost: come risparmiare sulla polizza
5 (100%) 3 votes
di | 23-04-2018 | Auto

Le spese che ogni possessore di auto deve sostenere non si limitano a quelle richieste per l’acquisto, ma proseguono poi con altri importi più o meno fissi nel corso degli anni. Infatti, la vettura deve essere sottoposta a una manutenzione periodica ordinaria, oltre a quella che può essere richiesta in via straordinaria in caso di guasto. Non si devono però dimenticare altre tasse quali il bollo e l’assicurazione. Quest’ultima è però indispensabile non solo per obblighi di legge, ma anche per essere tutelati in caso di incidente.

Fino a qualche tempo fa la cifra necessaria per la polizza annuale era simile a un salasso e richiedeva un ingente esborso economico per molte famiglie, costrette a mettere da parte l’importo necessario con largo anticipo. Ora però risparmiare è finalmente possibile. Ecco alcuni consigli utili per chi vuole dare una mano al proprio portafoglio.

Sommario

Assicurazione auto low cost: risparmiare è davvero possibile

Auto mia, quanto mi costi. Possedere una vettura è l’ambizione un po’ di tutti sin dal momento in cui si prende la patente e non si è particolarmente esperti alla guida, ma richiede spesso una spesa non da poco. Indispensabile è quella relativa all’assicurazione, fino a qualche tempo fa davvero costosissima, ma ora disponibile anche a costi più abbordabili.

Ogni utente ha infatti la possibilità di scegliere non solo tra varie compagnie assicurative, ma anche tra polizze di diverso tipo per sottoscrivere quella in grado di coprire gli aspetti di maggiore interesse. Anche disdire, qualora nel corso del tempo non si fosse più soddisfatti, è ora più semplice. Sempre più di frequente, le compagnie mettono a disposizione dei nuovi clienti promozioni davvero allettanti da non lasciarsi scappare.

Scegliere l’assicurazione online conviene

Fino a qualche anno fa era consuetudine affidarsi alla tradizione di famiglia nella scelta dell’assicurazione auto. Un addetto della compagnia si recava così presso l’abitazione dell’intestatario per riscuotere l’importo dovuto. Ora tutto questo non è più necessario e sono disponibili diverse proposte online, in grado di garantire gli stessi servizi delle polizze tradizionali, ma di corrispondere un premio molto inferiore.

Le assicurazioni disponibili sul web, per loro stessa natura, sono vantaggiose. Molti dei costi sostenuti dagli altri gestori, come quelli relativi al sostentamento degli uffici  o per gli agenti, non sono necessari e quindi consentono di abbattere il prezzo richiesto per il premio annuale.

In un ambito come questo dove la concorrenza non manca, l’Unc (Unione Nazionale Consumatori) ha voluto dare un consiglio a tutti gli utenti per evitare che possano andare incontro a situazioni spiacevoli o truffe. È infatti raccomandabile “verificare che nel contratto non sia stata compresa automaticamente anche un’assicurazione accessoria preselezionata“. Se questo rischio è scongiurato, è possibile aderire con buona pace del conto familiare.

Mai dimenticarsi di comparare

Online è possibile contare su diversi siti web in grado di effettuare una comparazione tra le varie offerte disponibili. Strumenti come questo sono pensati proprio per chi non è del tutto soddisfatto del servizio che sta ricevendo dalla propria compagnia (o del prezzo proposto per la copertura) e vuole quindi valutare una soluzione alternativa. Si tratta di una soluzione semplice da utlizzare anche per chi non è particolarmente avvezzo con la tecnologia: solitamente viene richiesto di inserire i propri dati  personali, oltre ad informazioni relative alla vettura e agli aspetti che si desidera siano coperti dalla polizza. Nell’arco di pochi minuti si potrà così visualizzare un preventivo aggiornato.

Grazie all’abolizione del tacito rinnovo, istituita nel 2013, cambiare compagnia è ora più semplice. L’utente non è infatti più chiamato a richiedere la disdetta del vecchio contratto per poter sottoscrivere il nuovo accordo. È sufficiente attendere la scadenza naturale dell’assicurazione in essere e sottoscrivere il nuovo prodotto.

Come ridurre al minimo i costi

Ma quali sono gli aspetti che si devono tenere presenti per scegliere l’offerta più adatta alle proprie esigenze? È innanzitutto fondamentale ricordare che non sempre il prezzo più basso rappresenta l’opzione migliore. Mai dimenticare, quindi, di controllare e confrontare le garanzie proposte con la sottoscrizione dei vari prodotti.

Sono inoltre sempre più numerosi i gestori che invitano a installare la scatola nera a bordo dell’auto per offrire un premio scontato. Si tratta di uno strumento in grado di ricostruire al meglio la dinamica in caso di incidente, per evitare contenziosi e truffe.

Non è finita qui. È necessario verificare se, nel contratto a cui si sta per aderire, sia inserita anche l’opzione “franchigia“. Si trovano disponibili diverse proposte all’apparenza convenienti, ma che in realtà prevedono uno “scoperto“. In caso di sinistro una quota più o meno consistente del danno può essere a carico della persona assicurata.

Come risparmiare per i neopatentati

Scegliere con cura a chi intestare il contratto di assicurazione non è un elemento di secondo piano. I neopatentati (rientrano in questa categoria i giovani che hanno preso la licenza di guida da meno di tre anni) finiscono per pagare cifre più elevate in virtù della minore esperienza al volante.

Risparmiare è comunque possibile. Grazie alla legge Bersani si può usufruire della stessa classe di merito di un familiare convivente: l’agevolazione può essere applicata a veicoli della stessa categoria e a condizione che il premio assicurativo sia più elevato di quello del familiare con la stessa classe di merito. In alternativa, è possibile intestare la polizza a un altro componente della famiglia che ha ormai diversi anni di guida alle spalle. In questo caso diventa però necessario inserire l’opzione di “guida libera” per estendere la copertura RC auto ad altri guidatori.

La truffa può essere dietro l’angolo

Il risparmio sulla polizza assicurativa può essere una leva per attrarre i consumatori in truffe o per proporre prodotti assicurativi che non offrono un’adeguata copertura. Per evitare di incorrere in situazioni spiacevoli è bene, come consiglia l’Unc, essere certo di avere preso contatto con “un’assicurazione conosciuta e della cui esistenza si possa essere certi; sotto questo profilo i siti di comparazione online sono un’ottima scelta, perché le offerte da loro pubblicate sono vagliate da professionisti“.

 

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995