Assicurazione contro la grandine? Ecco tutto quello che c’è da sapere

Assicurazione contro la grandine? Ecco tutto quello che c’è da sapere
5 (100%) 4 votes
di | 12-01-2018 | Assicurazioni, Auto

Vi è mai capitato di parcheggiare l’auto fuori, mentre fate la spesa, siete in un negozio o magari a casa vostra, durante il sonno e… grandina? Le conseguenze della grandine le conosciamo tutti. Per gli agricoltori è una piaga, per gli automobilisti, anche! Del resto, sotto la voce Guinness dei primati, si sono registrati anche dei “chicchi” (sarebbe meglio chiamarli palloni!) di 4 Kg. Oltre al peso, dovete poi metterci la velocità di discesa e quando il bulbo impatta la carrozzeria o i vetri dell’auto, sono danni, ergo, soldi da sborsare per ripristinare la bellezza della carrozzeria intatta. C’è una soluzione, oltre a quella di parcheggiare sempre l’auto al coperto? Sì, l’assicurazione accessoria alla RC, definita “Eventi Naturali”.

Grandine: come si forma e cos’è?

Un cenno a cosa sia la grandine e come si forma è d’obbligo. Tutto nasce all’interno delle nubi, in caso di forti correnti ascensionali. Un minuscolo pezzo di ghiaccio, ancora leggerissimo, spinto all’interno della nube stessa, si “fonde” con altri minuscoli pezzi, inglobando delle gocce di acqua. Raggiunto un determinato peso, il ghiaccio, per via della forza di gravità, cade giù. Mano a mano che scende prende velocità, fino ad impattare il suolo o la povera autovettura! Quando c’è afa (ecco perché spesso grandina in estate), è più facile che si verifichi il fenomeno.

Assicurazione contro la grandine: la soluzione ideale

Se pensiamo che sono circa un migliaio i casi segnalati lungo lo Stivale in tema grandine, c’è da pensarci seriamente a stipulare una polizza integrativa a copertura degli “Eventi naturali”. Quando effettuate il preventivo per la Responsabilità Civile, chiedete all’assicurazione il costo della polizza e soprattutto informatevi su cosa copre e cosa non copre. Sappiate comunque che si parla di “Eventi naturali” in caso in cui si registri la famosa grandine, ma anche in altre situazioni quali le inondazioni, il forte vento, gli allagamenti, addirittura i terremoti, le frane, neve, così come la caduta di alberi e molto altro ancora. Ribadiamo di verificare cosa non è incluso nella polizza per non avere poi ulteriori sorprese.

Assicurazione contro la grandine: attenzione alla franchigia

Contro la grandine, l’assicurazione, fa miracoli? Abbastanza… visto che una riparazione fatta ad hoc, può richiedere anche migliaia di euro tra prodotti da utilizzare e mano d’òpera. Chiaramente, dipende dall’effettivo danno subito. Come per ogni polizza, fate attenzione all’eventuale franchigia quando stipulate il contratto. Se la franchigia è di 500 euro ed il danno è di 3.000 euro, sarete rimborsati di 2.500 euro. Se pensate che la media nazionale parla di un effettivo costo polizza stimabile in 130/150 euro (varia a seconda della compagnia e del valore del veicolo), c’è da farci un pensierino, soprattutto se si è in una zona a rischio (qui entrano in ballo i calcoli di probabilità). Altri dati statistici? La stima è del 10/15% degli italiani che stipulano una polizza a protezione degli eventi naturali.

Assicurazione contro la grandine: dopo il danno, cosa devo fare?

Cosa bisogna fare dopo la grandinata, appurato il danno al veicolo? Chiaramente va fatta la denuncia alla propria compagnia assicurativa. Questa invierà un perito che appurerà il danno e redigerà un verbale per il rimborso utile ai fini della riparazione dell’auto stessa. Ci permettiamo di darvi un paio di consigli. Il primo, è quello di farsi fare un preventivo da una carrozzeria, così da velocizzare il tutto. Il secondo, è quello di “raccogliere prove”. Le compagnie online potrebbero richiedere ulteriori conferme, visto che non sono sul posto. Una denuncia effettuata presso le Forze dell’Ordine potrebbe essere cosa buona da fare, insieme magari a delle foto che provino ancora i pezzi di ghiaccio sulla vettura.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV