Audi A6: cresce a livello tecnologico, arriva il Mild Hybrid

Audi A6: cresce a livello tecnologico, arriva il Mild Hybrid
4 (80%) 6 votes
di | 09-04-2018 | Auto

Audi. Basta chiudere gli occhi per pensare a diversi punti fermi di questo marchio: comfort, sicurezza, tecnologia, sportività, dinamicità… Una delle auto della Casa dei Quattro Anelli più venduta è la A6, berlina che non ha certo bisogno di presentazioni. Basta guardarla per capire che “ha preso” tanto dalle più grosse A8 e A7 con questa nuova versione. Auto che naturalmente sarà disponibile a noleggio a lungo termine appena arriverà nelle concessionarie.

Sommario

Audi A6: ora sono “più grande”

La rinnovata berlina media della Casa di Ingolstadt è sicuramente una delle auto più attese. Aveva bisogno di una “rivisitazione” ed infatti, puntualmente è arrivata. La nuova Audi A6 dunque “cresce”, sia per dimensioni che per tecnologia. Ora la lunghezza dichiarata dal costruttore è di 4,94 metri, per una larghezza di 1,88 ed una altezza di 1,45 metri.

Il family look è stato ovviamente mantenuto e soprattutto per il frontale non possiamo non notare le prese d’aria di derivazione Q2. Proprio il muso è stato oggetto di interesse da parte dei tecnici che hanno ridotto il coefficiente di attrito, portando così il CX a 0,24, a tutto vantaggio dei bassi consumi. Non possiamo poi non citare differenti tipi di fanali, con al top le luci LED Matrix HD.

Ora c’è solo il Mild Hybrid

La nuova Audi A6 guadagna diverse novità in tema motorizzazioni. Iniziamo col dire che sarà commercializzata con un propulsore a benzina e tre diesel. Il “benzina verde” vedrà un motore V6 3.0 TFSI da 340 CV e 500 Nm di coppia. Quanto ai gasolio, ci sarà il 4 cilindri in linea da 2.0 TDI da 204 CV e 400 Nm e due versioni del V6 TDI, una da 231 CV e 500 Nm di coppia ed un altra da 286 CV con 500 e 620 Nm di coppia. Il propulsore a benzina ed il 4 in linea diesel lavoreranno in simbiosi con cambio S-tronic a 7 rapporti. Il V6 TDI, invece, sfrutterà il Tiptronic ad 8 rapporti.

Attensione poi alla trazione, poiché tutti i 3.0 avranno la trazione integrale, ma con delle specifiche tecniche differenti. Il differenziale centrale autobloccante sarà ad appannaggio delle versioni a gasolio mentre il benzina, sarà accostato alla trazione Quattro Ultra (sistema che aziona le ruote dietro solo quando serve). La verà novità poi, è il Mild Hybrid (che sfrutta le batterie agli ioni di litio), visto che la nuova Audi A6 lo avrà di serie, rispettivamente con la versione da 48 Volt per i V6 e da 12 Volt per i 4 in linea.

Tecnologia da “first class”

Era facile aspettarsi dei miglioramenti e degli incrementi a livello tecnologico su questa nuova Audi A6, ed infatti, c’è tanto delle nuove A8 e A7, ad iniziare dal sistema MMI Touch Response. Questa tecnologia sfrutta addirittura due schermi, ovviamente touch screen siti al centro della plancia. Uno da 10,1 pollici ed secondo da 8,6”. Questi schermi sono aptici, ovvero ad ogni sollecitazione effettuata, viene restituito un feedback tattile e sonoro, così da distrarsi meno durante la guida. Sicuramente da appurare, visto che possono poi essere memorizzati dal sistema sino a sette profili che permettono di modificare più di 400 parametri!

Ovviamente non poteva mancare una strumentazione digitale grazie ad un monitor da ben 12,3”. Per tutti coloro che sceglieranno il sistema di navigazione MMI Plus, ci saranno poi di serie le mappe online firmate HERE. Optional, il display a colori. A tutto questo si aggiunge poi altra tecnologia come i servizi di Audi Connect; pensiamo al protocollo Car-to-X capace di riconoscere i cartelli stradali e gli eventuali pericoli, poiché il sistema è costantemente in contatto con le infrastrutture circostanti.

Non mancano “gli occhi” elettronici

Pronti per una nuova sigla? zFAS. Trattasi di una unità centrale di controllo in grado di elaborare tutta una serie di parametri per capire cosa accade intorno all’auto. Il suo “segreto” sono tutta una serie di ausili, quali 5 radar, 5 telecamere e 12 sensori a ultrasuoni, oltre ad uno scanner laser. Insomma il massimo per avere sotto controllo tutto. A questa tecnologia poi, aggiungiamo i vari sistemi di assistenza alla guida come il cruise control adattivo integrato al sistema di mantenimento della corsia e agli incroci, oppure il Park Pilot ed il Garage Pilot.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995