Quali sono state le auto più noleggiate a lungo termine nel 2017?

Quali sono state le auto più noleggiate a lungo termine nel 2017?
5 (100%) 3 votes
di | 14-07-2018 | Auto

Il mercato del noleggio a lungo termine è sanissimo. I dati dell’ANIASA (Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici) parlano chiaro. Il 2017 ha visto sul totale delle immatricolazioni il 13% di veicoli a noleggio a lungo termine. Un risultato confortante, visto che appena quattro anni prima (2013), si era al 10%. Tre punti percentuali sono dunque parecchi, un segnale forte che il mercato del nuovo sta cambiando.

Sommario

L’analisi per segmento

Continuando ad analizzare i dati delle vetture immatricolate dalle società di noleggio, andremo a scoprire quali sono i segmenti che hanno venduto di più. A differenza di quanto magari si possa pensare, è il gruppo D, ovvero quello delle medie-superiori che ha ottenuto il miglior risultato. Circa 11.000 pezzi in più rispetto all’anno precedente, ovvero il 2016, che corrispondono ad un +20%. Quanto alle medie, si registra un incremento del 13%. Leggermente inferiore ma positivo, il risultato delle city car, le utilitarie e le superiori che fermano il venduto con un dato che varia dal 9 al 10%. Meno bene, ma comunque in positivo, le vetture di alta gamma, che registrano in ogni caso un +5%. Insomma, il noleggio a lungo termine è in salute.

La prima scelta, è ancora il diesel

A sorpresa, il diesel vende ancora benissimo, poiché circa quattro autovetture su cinque sono a gasolio. Del resto, il costo d’acquisto è contenuto, al pari dei consumi dei mezzi. Non c’è dunque da meravigliarsi se sia la prima scelta da parte delle aziende. Vediamo però le altre motorizzazioni. L’alimentazione a benzina “si prende” un 18% del totale, e le ibride? Sull’immatricolato valgono appena il 2,4%, dato che però fa riflettere se confrontato al passato. Rispetto al 2016, infatti, le ibride sono cresciute del 61%! Incremento interessante ma leggermente inferiore, quello delle GPL; le auto “pulite” segnano un +56%, “schiacciando” quelle a metano che registrano un -16%.

Quale brand è in testa?

Andiamo ora a vedere chi è in testa e qual è l’auto più scelta! La Top 5 parla di Fiat, quindi del Gruppo FCA che registra un incremento del 25% e si porta a casa il 24,3% del totale immatricolato. Allora vediamola questa Top 5: Panda, 500, Tipo, 500 X e 500 L. Da segnalare che la Tipo raggiunge un dato mostruoso, con un +247%, al contrario della 500 L che fa registrare una contrazione rispetto al 2016.

Dietro le auto italiane, troviamo la Nissan Qashqai. La giapponese, in ogni caso, conferma il risultato del 2016, continuando a crescere, al pari della Ford Fiesta, anch’essa in positivo. Chiudiamo la Top 10 con la Renault Clio, la Volkswagen Golf ed a sigillo, l’Audi A4.

Quale “carrozzeria” scegliere?

Terminiamo con il tipo di “carrozzeria”. Due vetture su cinque sono berline, con le station wagon che perdono terreno, visto che perdono due punti percentuali, toccando quota 18%. Stessa sorte, ma peggiore, per le monovolume, che passano dal 12 all’8%. A “sorridere”, invece, sono crossover e SUV che valgono circa 80.000 pezzi.

0321.085995