BMW Serie 6 GT 2017, arriva il pacchetto M Sport

BMW Serie 6 GT 2017, arriva il pacchetto M Sport
Il post ti è stato utile?
di | 12-07-2017 | Auto, News e Varie

Mostrata lo scorso mese (giugno 2017), la nuova BMW Serie 6 GT, versione che va a sostituire la Serie 5 GT, viene ora fatta vedere in un nuovo allestimento, grazie al pacchetto M Sport. La Serie 6 GT, più grande di 9 cm, più leggera di 150 Kg e naturalmente più efficiente della precedente, guadagna così un kit dedicato ai clienti più sportivi.

La BMW Serie 6 GT in breve

Il family feeling è sempre lo stesso, una BMW la si riconosce a centinaia di metri di distanza, ma la nuova Serie 6 GT, rispetto alla progenitrice, cresce di 8,7 cm (è lunga 5,09 metri N.d.R.) mentre resta invariata la larghezza, di 1,90 metri. L’altezza totale si abbassa di 2,1 centimetri ma la maggior differenza sta nella cosa, più vicina al suolo di 6,4 cm. Non manca uno spoiler ad estensione automatica e prese d’aria ad apertura variabile, particolari che abbassano il CX da 0,29 a 0,25, permettendo all’auto di consumare un 15% in meno. A questo, contribuiscono materiali più nobili, quali alluminio e acciai ad alta resistenza (il peso cala di 150 Kg).

I propulsori? Tre, tutti con cambio automatico Steptronic a 8 rapporti che così possiamo sintetizzare:

  • Un quattro in linea a benzina da 2 litri che sviluppa 258 CV/400 Nm tra i 1.550 e i 4.000 giri (250 km/h la velocità massima e 6,6-6,2 l/100 km i consumi.
  • Per la 640i (offerta anche con trazione integrale xDrive), un sei cilindri tre litri da 340 CV e 450 Nm tra 1.380 e 5.200 giri (i consumi sono compresi tra 7,4 e 7 l/100 km)
  • Per la 630d (anche qui è prevista la trazione integrale), 265 CV e 620 Nm tra i 2000 e i 2.500 giri (i dati parlano di un 0-100 in 6,1 secondi, 250 km/h ed un consumo medio di 5,3-4,9 l/100 km).

Insomma, se tutto questo ancora non fosse abbastanza, dopo la versione “base”, arriva la più cattiva e muscolosa versione M Sport, sviluppata dal reparto interno a Monaco, il BMW Motorsport. L’estetica ne guadagna naturalmente, con un design leggermente rivisto. A fare “la voce grossa”, quindi da protagonisti, i cerchi in lega da 21”, realizzati con una finitura su due diversi livelli in colorazione nera e grigia. “Sotto” questi, fanno la loro apparizione delle pinze freni maggiorate (aumenta dunque l’efficienza frenante) che saranno offerte in diverse tinte.

Il frontale, anch’esso oggetto di rivisitazione, vede un nero lucente per il doppio rene, ormai marchio di fabbrica della Casa dell’Elica. Arriva poi quel materiale leggero che fa tanto racing e che accontenta l’occhio (e l’animo) dell’automobilista sportivo, il carbonio. Del pregiato materiale in fibra, fanno parte gli specchi retrovisori e gli inserti laterali presenti lungo la parte della fiancata, nella zona inferiore. Per quanto concerne gli interni, invece, c’è un volante dedicato, rivestino in Alcantara e Nappa. A completare il pacchetto, i terminali di scarico, proposti in diverse forme e che vengono installate sul mezzo in base alla motorizzazione.

Il prezzo

Il prezzo? Ai circa 68.000 euro, preparate un ulteriore assegno di 9.900 euro. In alternativa, valutate l’opzione del noleggio a lungo termine.

0321.085995