Bollino autostrada Austria 2019: costo e come funziona

di | 19-06-2019 | Auto
Bollino autostrada Austria 2019: costo e come funziona

Vacanze estive in Austria? Perché no, tra montagna, città e paesini, c’è tantissimo da vedere, ma sappiate che come la Svizzera, anche l’Austria, in tema di autostrade, prevede l’obbligo del bollino autostradale. Autostrade, così come superstrade, lo prevedono. A differenza della Svizzera però, oltre alla vignetta da applicare al parabrezza, c’è la possibilità di acquistare la versione digitale. Per il 2019, il contrassegno è di colore giallo, ma vediamo nello specifico quanto costa e come funziona.

Sommario

Bollino autostradale 2019, quanto costa?

Il bollino in Austria è di tre tipi, e si acquista in base alla durata del viaggio:

  • 10 giorni
  • 2 mesi
  • 1 anno

Chiaramente poi, varia in base al mezzo, ovvero:

  • veicoli a due ruote e autovetture
  • automezzi fino a 3,5 tonnellate

Naturalmente il prezzo cambia in base alla durata ed al mezzo. Facciamo tutti gli esempi, così da capire meglio, iniziando dall’annuale, che va dal 1 dicembre dell’anno precedente al 31 gennaio dell’anno successivo. Le auto (fino a 3,5 t) pagano 89,20 euro, le moto (compresi i sidecar) 35,50 euro. Il bimestrale, valido quando “si fora” il bollino, per le auto viene 26,80 euro e per le moto 13,40 euro. Infine, i 10 giorni, che partono dalla mezzanotte del giorno della “foratura” fino alle ore 24:00 del nono giorno successivo. Per le auto il costo è di 9,20 euro e per le moto 5,30 euro. Bus, autotreni e camper oltre le 3,5 tonnellate e mezzo a pieno carico, sfruttano invece un sistema simile al nostro Telepass. Si chiama GO-Box, ed è valido dal 1° gennaio 2004.

Dove si compra?

La vignetta per accedere alle autostrade e superstrade austriache si può comprare presso le stazioni di rifornimento. Si trovano in prossimità della frontiera, se volete premunirvi. Chiaramente vengono poi venduti al confine autostradale Brennero, così come presso gli uffici dell’Automobil Club Austriaco (ÖAMTC, ARBÖ). In caso, sono disponibili presso i caselli autostradali A9, A10, A11, A13, S 16, gli uffici postali, le tabaccherie e tutte le aree di servizio urbane. In Italia, potete chiedere all’ACI.

Dove si posiziona?

Come accennato sopra, il contrassegno deve essere convalidato qualora abbia validità bimestrale o di 10 giorni. E’ autoadesivo, quindi deve essere “incollato”, o per meglio dire applicato, in un punto ben visibile sul parabrezza. La parte inferiore del contrassegno, un talloncino, deve essere conservata. Se non lo applicate al parabrezza, sarete in multa. Questo chiaramente per le auto dotate di parabrezza.

Per le moto, deve essere applicato in modo visibile. Se non avete il parabrezza, potrete tenerlo dove vi pare, e mostrarlo in caso di richiesta. Infine, per chi viaggia con roulotte o carrello, è sufficiente un bollino, quello che abbiamo già applicato al parabrezza.

C’è anche il bollino digitale

Dal 2018, gli austriaci hanno pensato di proporre il bollino anche in formato digitale (tramite Asfinag, una società pubblica austriaca che progetta, finanzia, costruisce, mantiene e riscuote i pedaggi per le autobahn austriache). Bisogna però fare molta attenzione, poiché la validità del contrassegno elettronico inizia dal 18° giorno dopo l’acquisto. Pensateci prima dunque! Vi basterà pagare con carta di credito o PayPal, indicando chiaramente la targa del vostro veicolo.

Quant’è la multa se sorpresi senza?

Se non “forate” la vignetta, o non l’acquistate, la multa è piuttosto salata. Si va da un minimo di 120 Euro, ad un massimo di 3.000 Euro. Chiaramente, la polizia gira anche in borghese, ma in ogni caso si consiglia l’acquisto, visto anche il costo esiguo in confronto all’Italia. Partendo da Milano, con il prezzo di quello dei 10 giorni, arrivate fino a Brescia o poco più…

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.