Bollo auto Lazio 2023: tutte le info

di | 13-01-2023 | News Noleggio

Dovete pagare il bollo auto? Ecco tutto quello che c'è da sapere se vivete nella Regione Lazio

Bollo auto Lazio 2023: tutte le info
Confronta

Se siete residenti nella Regione Lazio e dovete pagare il bollo auto 2023, sappiate che, rispetto agli anni scorsi, qualcosa è e sta cambiando. Andiamo per gradi, e cerchiamo di capire, poiché ci sono chiaramente delle esenzioni da considerare. Il Lazio, come molte altre Regioni italiane, si appoggia all’ACI per gestione tutta l’attività, nonché il controllo e la riscossione della nota tassa automobilistica. Oltre a tutto questo, vi ricordiamo che è previsto un servizio di assistenza diretta agli utenti. Si può chiamare il numero 06.88840290 (attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00), od in alternativa compilare il form online. Vediamo dunque tutto quello che c’è da sapere  sul pagamento del bollo nel Lazio, per l’anno in corso, ovvero il 2023.

Sommario

Bollo Auto Lazio 2023: cosa cambia

La legge regionale a cui fare riferimento, è la n. 7 del 29 marzo 2022. L’articolo 2, tratta le “Disposizioni in materia di tassa automobilistica regionale“. Purtroppo, sono state introdotte due importanti novità, già in vigore e che interessano i termini di pagamento del bollo auto e l’esenzione per i veicoli a propulsione ibrida. Vediamoli entrambi più nello specifico.

Il primo caso, quello inerente ai termini di pagamento, è già partito dal 1° gennaio 2023. Effettuare il pagamento del bollo auto entro la data di scadenza, diventa vantaggioso. Questo comporta infatti, a favore dei contribuenti della Regione Lazio, un interessante risparmio. Si parla infatti di una riduzione tariffaria per tutti coloro che pagano entro i termini. Questa è progressiva e fa riferimento agli anni tributari 2023, 2024 e 2025. Pensate che si può ottenere un risparmio del 10% in totale. La cosa, sarà suddivisa in un risparmio del 5% per l’anno tributario 2023. A questo, si aggiungerà un ulteriore 2,5% per l’anno tributario 2024, ed un ulteriore 2,5% per l’anno tributario 2025.

Il secondo punto, interessa i veicoli ibridi. La Regione Lazio ha infatti pensato di cancellare l’esenzione triennale del pagamento del bollo auto nel Lazio. Particolare di riferimento, è la normativa disposta nel lontano 2014. Si fa infatti riferimento ai proprietari di veicoli con alimentazione ibrida benzina/elettrica o con alimentazione doppia benzina/idrogeno. Per tutti coloro che possiedono dei veicoli immatricolati dal 1°gennaio 2023, è dunque previsto il pagamento del bollo. Rimane valida ed in essere, quella per i mezzi immatricolati entro il 31 dicembre 2022.

Calcolo e pagamento bollo Lazio 2023

A parte i cambiamenti di cui sopra, sono confermate invece le altre cose, ad iniziare dal come sapere l’importo da versare. Resta infatti la possibilità di consultare il tariffario del Lazio. In alternativa, si può sfruttare il comodissimo servizio online Calcolo Bollo Auto dell’ACI. Altra cosa che non cambia, è che il primo bollo in assoluto, qualora si tratti di un mezzo al 100% nuovo, è che il pagamento del bollo dovrà essere effettuato entro l’ultimo giorno del mese di immatricolazione. Attenzione poi, che qualora l’immatricolazione sia avvenuta negli ultimi dieci giorni del mese, la tassa potrà essere pagata il mese seguente. Solito “classico”, per il rinnovo del bollo auto per i veicoli già circolanti. Questa dovrà essere versata nel corso del mese successivo alla scadenza dell’ultima tassa dovuta.

Ricordiamo poi che per tutti coloro che acquistano una auto usata presso una concessionaria, se il veicolo ha già un bollo in corso di validità, bisognerà rispettare la periodicità. L’importante sarà effettuare il pagamento entro il mese successivo alla scadenza. Diverso è se il concessionario ha richiesto l’esenzione. A questo punto, dovremo applicare le regole previste per il primo pagamento dei veicoli appena immatricolati.

Te lo ricordano loro!

Avete paura di dimenticarvi il pagamento del bollo? Beh, può succedere. Peccato che si paghi la mora se si è in ritardo. Tranquilli, chi “chiede” i soldi, ha pensato davvero a tutto! La Regione Lazio, ha infatti previsto un servizio di notifica scadenza del bollo auto (sempre in collaborazione con l’ufficio ACI). Di buono c’è che il servizio è totalmente gratuito. Basta semplicemente iscriversi al servizio. Qualche giorno prima della scadenza, vi arriverà così un promemoria sulla vostra email o via SMS. Vi ricordiamo poi che l’app IO e l’app della stessa ACI, effettuano un servizio analogo. Vi sarà poi ricordato anche l’importo corretto da dover pagare.

Bollo Auto Lazio 2023: dove si effettua il pagamento

Dove si può pagare il bollo auto nel Lazio? Anche questo, non cambia. Restano validi i soliti noti metodi, ovvero presso i vari prestatori di servizi di pagamento fisici, così come quelli online (devono aderire al noto sistema PagoPA). Pensiamo al servizio pagoBollo on line di ACI, alle stesse delegazioni ACI, alle agenzie Sermetra ed agli esercizi convenzionati Banca 5. Non mancano le solite Poste Italiane, i punti vendita Lottomatica e le agenzie di pratiche auto autorizzate. Infine, anche presso le banche e altri operatori abilitati ai pagamenti PagoPA aderenti.

Esenzioni e riduzioni previste

Esattamente come negli anni passati, la Regione Lazio ha previsto delle agevolazioni per alcune categorie. C’è chi è addirittura esente, e chi beneficia di una piccola riduzione. Vediamole insieme. Naturalmente, la categoria più importante è quella delle auto destinate ai disabili. Per questa categoria, è infatti prevista l’esenzione dal pagamento del bollo auto. C’è però una limitazione di cilindrata, ovvero fino a 2000 cc alimentazione a benzina ed ibridi benzina/elettrico) e fino a 2800 cc (diesel e ibridi gasolio/elettrico). Non mancano gli elettrici, che hanno un limite stabilito in 150 kW.

Altre riduzioni, le troviamo per i veicoli storici ultratrentennali. Se questi non sono adibiti ad utilizzo professionale, sono esenti dal pagamento della tassa automobilistica. La cosa è automatica, non serve presentare domanda alcuna. Attenzione però, poiché se si circola su strade ed aree pubbliche, è prevista una tassa forfettaria annuale: 28,40 euro per gli autoveicoli e 11,36 euro per i motoveicoli.

Situazione differente per i veicoli storici ultraventennali. Sia auto che moto (tra 20 e 29 anni), a patto che siano iscritti ad uno dei registri ASI, Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI, ed in possesso del Certificato di Rilevanza Storica rilasciato da detti registri (deve essere annotato sulla carta di circolazione), vantano una riduzione del 50%.

Passiamo ai veicoli elettrici (autoveicoli, motocicli e ciclomotori elettrici, a due, tre o quattro ruote). Questi godono dell’esenzione dal pagamento del bollo auto per 5 anni a decorrere dalla data di prima immatricolazione. Superato questo termine, si pagherà 1/4 dell’importo standard prestabilito. Motocicli e ciclomotori, invece, pagano il 100%.

Chiudiamo con le autovetture e gli autoveicoli ad uso promiscuo omologati per la circolazione esclusivamente con alimentazione a GPL o gas metano. A patto che siano conformi alle direttive UE in materia di emissioni inquinanti, pagheranno 1/4 della tassa automobilistica (corrispondenti ai veicoli con combustione a benzina).

Compila il modulo!

Sarai contattato gratuitamente da un nostro operatore per una consulenza sulle migliori offerte

  • Servizio Gratuito Nessuna commissione
  • Nessun obbligo Nessun impegno
  • Le migliori offerte Prezzi bassi

Richiedi Proseguendo si accettano i Termini e le Condizioni del servizio

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.