City car automatiche: i migliori modelli a noleggio a lungo termine

City car automatiche: i migliori modelli a noleggio a lungo termine
4.1 (81.82%) 11 votes
di | 21-09-2017 | Auto

Vivere in città, soprattutto nelle metropoli, spesso può risultare critico per quanto concerne la circolazione. Pensiamo a città quali Milano e Roma, una Torino, Genova, Napoli, Palermo… La guida e la ricerca del parcheggio può causare ansia, stati d’animo critici. Qual è dunque la soluzione? Semplice, una City Car, ovvero un’auto piccola di dimensioni per poterla posteggiare facilmente, di cubatura ridotta per pagare poco di assicurazione e magari consumare meno, ed infine, con un costo d’acquisto, gestione e mantenimento, decisamente vantaggioso. Se poi è automatica, priva del pedale della frizione che “massacra” il polpaccio sinistro, allora, si è fatto bingo! Vediamo dunque, quali sono i migliori modelli di City Car automatiche disponibili per il noleggio a lungo termine.

[banner id=”29053″]

City Car automatiche, i modelli dalla A… alla… A

Andiamo in ordine alfabetico per non “offendere” nessuno. Alfa Romeo propone la MiTo, dotata di cambio automatico a doppia frizione TCT a 6 rapporti. La motorizzazione, a benzina, è la 1.4 Turbo MultiAir offerta con 140 o 170 CV (rispettivamente Super e Veloce). Prestazioni al top e costano, nel listino del nuovo, tra i 22.000 e i 25.000 euro. Seguendo i link precedenti, invece, potete richiedere un preventivo per il noleggio auto a lungo termine. Tocca poi alla Audi A1, auto ben realizzata che sfrutta un cambio automatico a doppia frizione a 7 rapporti S tronic. Tante le versioni, come il 3 cilindri 1.0 TFSI da 95 cv, al 1.4 TFSI da 125 o 150 CV o al “maggiorato” 1.8 TFSI da 192 CV. Ma basta spulciare il catalogo per ritorvare anche le versioni diesel da 1.4 o 1.6 TDI (90 CV la prima e 115 CV la seconda). Prezzi del nuovo, a partire da 20.000 euro. Per il noleggio a lungo termine, invece, chiedete un preventivo agli esperti di ComparaSemplice.

City Car automatiche, i modelli dalla C alla D

L’alfabeto parla… in francese, poichè la prima che ci viene in mente è Citroën, che con la vendutissima C1 ha segnato una storia.  Il nome di questa versione è C1 Airscape 68 ETG 3p. Feel: molto apprezzata dal pubblico femminile. Il propulsore è un 1.0 a tre cilindri da 69 CV, dotato di un cambio robotizzato a cinque rapporti. Da nuova, costa sui 13.000 euro, ma nulla vieta di valutare un preventivo per il noleggio a lungo termine. Salendo di fascia, troviamo la C3, dotata di cambio automatico EAT6 a 6 marce e motorizzazione 1.2 PureTech da 110 CV. Costa sopra i 17.000 euro, se volete acquistarla nuova. Ancora Francia, o quasi, con la Dacia, che propone la Sandero 0.9 TCe Easy-R. L’auto sfrutta sempre un cambio robotizzato a cinque rapporti ma, nonostante la cubatura sia inferiore, sviluppa ben 90 CV! Insieme al propulsore turbo da tre cilindri a benzina, non possiamo non citare la grandezza generale del mezzo, oltre ad una nutrita selezione di accessori compresi nel prezzo anche del noleggio a lungo termine.

City Car automatiche, i modelli dalla F alla H

Non possiamo poi non citare la Fiat Panda, dotata di cambio automatico robotizzato Dualogic a cinque rapporti abbinato al bicilindrico turbo 0.9 TwinAir da 85 CV. Il prezzo del nuovo sfiora i 14.500 euro. Per un preventivo del noleggio a lungo termine, fate riferimento a questa pagina.

Passiamo ora alla Ford che offre l’evergreen Fiesta, denominata per la precisione Fiesta 1.0 EcoBoost 100 CV Powershift 3p. Plus. Parliamo di circa 15.000 euro (per il nuovo), ma il turbo a tre cilindri non offre solo 100 CV e 170 Nm di coppia, ma un cambio a doppia frizione, decisamente più pregiato e prestazionale. Insomma, un’auto che diverte, anche, grazie alla potenza e alla precisione di guida. Lasciamo l’America delle City Car automatiche per andare in Asia, dove troviamo la Hyundai i10 1.0 A/T Comfort. Un po’ “vetusta” e passata, nel cambio, dato che il tre cilindri a benzina da 66 CV monta una trasmissione a convertitore di coppia con quattro rapporti.

City Car automatiche, i modelli dalla L alla M

Cosa propone il nostro Paese? La Lancia Ypsilon 0.9 TwinAir Silver, la più costosa con i suoi quasi 16.000 euro del nuovo. Il cambio è un cinque rapporti ed il motore è un bicilindrico che offre 85 CV. Scarsa la dotazione di accessori di serie, non è da consigliare anche in tema sicurezza, visto che ai test Euro NCap è stata bocciata. Per chi è… alla moda, Mini, ad esclusione della versione One, offre il cambio automatico a sei rapporti per tutte le motorizzazioni, dal benzina (1.2 da 102 CV, 1.5 turbo da 136 CV e 2.0 turbo da 192 CV) al diesel (1.5 da 95 o 115 CV e 2.0 td da 170 CV). I prezzi del nuovo partono da 21.650 euro.

City Car automatiche, i modelli dalla O alla R

Sotto i 13.000 di listino, invece, troviamo una proposta interessante soprattutto per il pubblico giovane, la Opel Karl 1.0 aut. Advance. Il cambio è un cinque rapporti, che lavora in simbiosi con un tre cilindri da 75 CV e sempre nella Casa della Saetta, troviamo la Opel Corsa. Il cambio, un robotizzato a cinque marce, è denominato Easytronic ed è disponibile per il motore 1.4 da 90 CV a benzina e per il 1.3 CDTI (da 75 o 95 CV), diesel. Si parte da oltre 15.000 euro per il nuovo di proprietà. Ancora City Car, ancora Francia, con la Peugeot 208. Il cambio automatico è dotato di sei rapporti ed è l’EAT6. È disponibile per la sola 1.2 PureTech Turbo benzina da 110 CV. Per diventarne proprietari bisognerà sborsare oltre 18.500 euro. C’è poi la Renault Twingo SCe EDC Zen, con prezzo di listino appena superiore ai 13.000 euro, ma dotata come la Fiesta di un cambio automatico a doppia frizione. Sei i rapporti, insieme a 69 CV “proposti” dal propulsore a tre cilindri benzina da 1.0. L’auto è sicuramente un buon prodotto, ma lascia a desiderare quanto a finiture. Ancora Renault, con la Clio; il cambio automatico è a doppia frizione, EDC, a 6 marce. Offerto sia per i turbo benzina 1.2 TCe da 120 CV e 1.6 TCe da 200 e 220 CV, che per i turbodiesel 1.5 dCi da 90 CV. Servono oltre 18.500 euro per firmare il certificato di proprietà. Con il noleggio a lungo termine, invece, si spendono meno di 200 € al mese.

City Car automatiche, i modelli dalla S alla V

Joint venture? Gruppo Volkswagen! La proposta è la Seat Mii 1.0 ASG 3p. Style, con un prezzo inferiore a 11.500 euro per l’acquisto. Dotata di un cambio robotizzato a cinque rapporti, propone un propulsore sempre a tre cilindri da 60 CV. Dimensioni compatte e look accattivante. Dello stesso gruppo, troviamo la Skoda Fabia, allestita con il cambio automatico a doppia frizione DSG a 7 rapporti. Le motorizzazioni offerte sono il 1.4 TDI da 90 CV e il tricilindrico 1.0 TSI da 110 CV. I prezzi del nuovo di proprietà partono da 19.000 euro.

Certo, se parliamo di dimensioni contenute, non possiamo non citare la “Regina” della città, la Smart fortwo, tra l’altro in promozione con il noleggio a lungo termine. Cambio automatico a doppia frizione a sei rapporti, motore 1.0 a tre cilindri da 71 CV e consumi ridottissimi sono le sue carte vincenti! Con meno di tre metri di lunghezza, la si parcheggia… ovunque. I giapponesi di Toyota offrono la Yaris, dotata di cambio automatico del tipo a variazione continua, abbinato al powertrain Hybrid da 100 CV. Occorrono oltre 18.500 euro per l’acquisto del nuovo.

Abbiamo citato Volkswagen, è allora eccola, la Volkswagen up! 1.0 ASG 3p., proposta a meno di 13.000 euro dai concessionari del nuovo con un propulsore tre cilindri a benzina da 60 CV. Tuttavia Il cambio, robotizzato è a cinque rapporti. In casa, la Polo, dotata di cambio automatico a doppia frizione DSG a 7 marce per il 1.2 TSI da 90 CV ed il 1.4 TDI da 90 CV. Prezzi a partire da 17.900 euro per la proprietà del veicolo. L’alternativa, per i driver smart, è il noleggio a lungo termine.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV