Come funziona un’auto ibrida

di | 15-08-2022 | News Noleggio

Vi siete mai chiesti quanti tipi di ibrido esistono? Soprattutto, come funziona un'auto ibrida? Cerchiamo di dare qualche risposta

Come funziona un’auto ibrida
Confronta

Fino a qualche anno fa, quando si entrava in concessionaria bisognava scegliere tra poche motorizzazioni. C’erano i motori a benzina, i diesel, ed i bifuel (benzina e GPL). Qualcuno, proponeva anche il metano. Oggi le cose sono decisamente cambiate. Siamo non uno, ma due step dopo. Il primo, sono state le auto ibride, ovvero auto che sfruttano un motore a combustione (si è partiti dal benzina, per poi aggiungere anche il diesel), automobili che ormai sono estremamente presenti sulle nostre strade. Il secondo step, invece, sono state le auto elettriche. Ora, si sta preparando quello successivo, ovvero le auto ad idrogeno, ma oggi analizzeremo ancora una volta le auto ibride. Come funziona un’auto ibrida?

Sommario

Motore termico più elettrico, uguale ibrido

Intanto iniziamo con il dire che a questo link troverete le auto ibride più economiche del 2022. Potrete dunque andare a curiosare con calma, ma ora cerchiamo di capire qualcosa di più sul funzionamento dell’ibrido. La risposta più semplice alla domanda “cos’è un auto ibrida?” è: l’auto ibrida è il connubio tra un motore termico ed uno o più motori elettrici. Lo scopo principale del motore elettrico è quello di recuperare l’energia cinetica altrimenti persa nelle fasi di frenata e di decelerazione. Recuperata l’energia, viene riutilizzata per supportare o addirittura rimpiazzare in alcuni momenti il motore termico. Chiaramente, le cose cambiano in base al grado di ibridizzazione del powertrain.

Quanti tipi di ibrido esistono?

Al momento disponiamo in commercio di tre tipi di motore ibrido: mild hybrid, full hybrid e plug-in hybrid. Vediamo il funzionamento di ognuno di essi e cosa cambia. Il mild hybrid è il più diffuso. Utilizza un piccolo motore elettrico azionato tendenzialmente a cinghia. Funge da alternatore/starter, motogeneratore e principalmente fornisce supporto al powertrain nelle fasi di accelerazione. Quando si è in veleggiamento (velocità costante) e/o frenata, il motore a scoppio fa girare il motogeneratore che andrà a ricaricare il pacco batteria.

Abbiamo poi il full hybrid, noto per essere utilizzato principalmente sulle Toyota. Questo sistema abbina il motore termico e quello elettrico, aumentando così l’efficienza del motore stesso. Il sistema full hybrid, a differenza del mild hybrid, consente di muoversi in modalità 100% elettrica. Chiaramente parliamo di una autonomia in solo elettrico piuttosto limitata. Infine abbiamo il plug-in hybrid, che vede delle batterie con capacità superiore, tant’è che consente di percorre circa 50 Km in modalità 100% elettrica. Oltre alla ricarica con l’energia cinetica, sfrutta anche la spina.

Sapere qualcosa in più

Se volete sapere qualcosa in più, eccola a voi. Il vantaggio principale dei veicoli ibridi, è lo spunto da fermo superiore. Nel motore termico, abbiamo la frizione e la prima marcia che ci aiutano a partire. L’elettrico, a differenza del termico, riesce a sopperire alle leggi fisiche dell’inerzia più facilmente. Quindi, la partenza grazie all’elettrico sarà più poderosa, poiché “sempre pronto”, mentre il propulsore termico, più potente una volta in moto, garantirà la spinta ai regimi medi e medio alti.

Se lo scopo del motore a combustione interna è quello di trasformare l’energia chimica (quella del combustibile), quello dell’elettrico è convertire con una maggiore efficienza e versatilità un’energia disponibile già a bordo (anche se in minori quantità). L’elettrico dunque, sarà in grado di lavorare per produrre sia la trazione meccanica, che generare elettricità pura. Naturalmente l’energia elettrica va immagazzinata, e per questo vengono sfruttate le batterie. Queste funzionano con dei processi elettrochimici distribuiti al loro interno. La difficoltà, è riuscire a gestire fattori importanti come la corretta temperatura di esercizio, poiché il calore porta al decadimento di elettrodi ed elettroliti.

Compila il modulo!

Sarai contattato gratuitamente da un nostro operatore per una consulenza sulle migliori offerte

  • Servizio Gratuito Nessuna commissione
  • Nessun obbligo Nessun impegno
  • Le migliori offerte Prezzi bassi

Richiedi Proseguendo si accettano i Termini e le Condizioni del servizio

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.