Come spegnere la spia di avaria del motore

di | 13-03-2022 | News Noleggio

La spia ci segnala un problema. Meglio sapere cosa e come intervenire senza fare danni. Ecco cosa c'è da sapere...

Come spegnere la spia di avaria del motore
Confronta

Vi è mai capitato mentre state guidando che vi si accenda la spia di avaria del motore, oppure salite in auto, girate il quadro ed una volta avviato il motore, la spia gialla… non vuole proprio spegnersi. Capire cosa possa essere e quale sia il problema, è veramente difficile, poiché la spia gialla dell’avaria motore resta una delle più generiche di tutte. La spia può essere spenta (anche se non sempre), ma è importantissimo conoscere i principali motivi del perché questa rimane accesa. Cerchiamo di capire qualcosa in più sull’argomento.

Sommario

Perché la spia avaria motore si accede?

Sono diverse le motivazioni per le quali la spia dell’avaria del motore si accende, anche se, tendenzialmente, le motivazioni possono essere le seguenti. Uno dei problemi principali interessa lo scarico, coinvolgendo dunque anche il catalizzatore. Altro imputato, può essere la valvola EGR intasata o difettosa. Potreste poi avere un problema  all’impianto di alimentazione del carburante ed infine, qualche anomalia al pedale del gas.

Fissa o lampeggiante

La spia dell’avaria motore può accendersi fissa o rimanere lampeggiante. Ognuna di queste due “fasi”, può indicarci un qualcosa. Iniziamo da quella lampeggiante. In questo caso, il problema potrebbe essere un qualcosa che interessa il catalizzatore della marmitta. Inviando rilevazioni errate alla centralina, quest’ultima segnala il problema al guidatore. Se pensate che, essendo lo scarico ormai la parte finale del processo di combustione, non possano esserci problemi, vi sbagliate. La centralina gestisce tutto, e se riceve dei guasti, lavorerà su parametri sbagliati. Questo potrebbe causare una usura errata di alcuni particolari.

Il vostro caso è la spia che resta fissa? Tendenzialmente, il problema interesserà allora l’impianto di alimentazione del carburante. Fate attenzione, poiché potreste aver messo il carburante errato, ad esempio il diesel al posto della benzina e viceversa. Potrebbe essere che il carburante sia particolarmente sporco… in ogni caso, fermatevi subito. Spegnete il motore ed attendete qualche minuto. Riavviate e vedete cosa succede.

Se non succede nulla, il carburante è corretto e così via, ma la spia resta accesa senza motivo, allora potreste avere un malfunzionamento elettronico. Ulteriore ipotesi, un errore della centralina. In ogni caso, bisogna fare un reset per vedere se il problema si ripresenta o meno. Per fare questa cosa, ci sono due tecniche che, tendenzialmente, risolvono il problema. Vediamole insieme.

Diagnostica o… “clacson”

Per spegnere la spia, sono tendenzialmente due le vie: fare il reset sfruttando uno strumento di diagnostica o con il “metodo clacson”. Per entrambe le operazioni, occorre avere un buon approccio con il “fai da te”, altrimenti è consigliabile recarsi da un meccanico per non fare ulteriori danni.

Diagnostica: come fare

Ogni officina ha uno strumento di diagnostica. Certo, se andate presso l’officina della relativa Casa, avrete sicuramente una assistenza più dettagliata. Le auto post 1996 possono essere “messe in diagnostica”, quindi collegate via cavo, tra auto e computer. Collegata la vettura (dal piantone o sotto la colonna dell’auto, va rimosso il coperchio protettivo in plastica. Una volta collegati pc ed auto, andremo a girare la chiave, accendendo il quadro, senza avviare l’auto. Radio, climatizzatore, fari, va tutto spento.

“Lanceremo” il programma che inizierà a scannerizzare il sistema. Vedremo a monitor tutta una serie di codici, ove ognuno di questi corrisponde ad un errore. Dobbiamo dunque segnarceli, così da capire di cosa si stia parlando. Uno di questi vari codici, potrebbe essere quello relativo alla spia del motore. Identificato questo, bisognerà selezionarlo e cliccare su un pulsante che solitamente è identificato con la scritta Reset. Se tutto è andato bene, una volta scollegato il tutto, quando andremo ad avviare l’auto, la maledetta spia di avaria motore dovrebbe essersi spenta.

Clacson: come fare

Come detto poco sopra, possiamo poi provare a spegnere la spia avaria motore con la tecnica del clacson. Il primo passaggio da fare, è quello di scollegare la batteria completamente, così da non far arrivare energia alla centralina. A questo punto, entrate nell’abitacolo e tenete premuto il clacson per almeno 30 secondi. Dovrete attendere 15 minuti. Tutta l’energia elettrica residua nel condensatore dovrebbe essersi scaricata, resettando così la centralina. Andremo così a ricollegare la batteria e proveremo ad avviare l’automobile. Se la spia non si accende, allora tutto poteva risolversi ad un malfunzionamento elettrico, ma se si accende, non resta che recarsi dal meccanico.

Quando non è consigliabile spegnere la spia avaria motore

Ci sono poi dei casi in cui la spia dell’avaria del motore non deve essere forzata allo spegnimento. Se questa si accende insieme ad altre spie, allora bisogna capire quale possa essere il problema. Potrebbe esserci qualcosa al motore a livello meccanico, così come a livello elettrico… In questo caso, è altamente consigliabile recarsi presso il meccanico per ottenere assistenza. Se ad esempio si accendono insieme la spia dell’avaria del motore e quella del liquido di raffreddamento, potreste avere una grossa perdita di liquido. La guarnizione della testata potrebbe essere danneggiata, così come l’impianto di raffreddamento. Ricordatevi che, in ogni caso, se anche dopo i reset la spia del motore non ne vuole sapere di spegnersi, è il caso di andare dal meccanico per ricevere aiuto ed assistenza.

Compila il modulo!

Sarai contattato gratuitamente da un nostro operatore per una consulenza sulle migliori offerte

  • Servizio Gratuito Nessuna commissione
  • Nessun obbligo Nessun impegno
  • Le migliori offerte Prezzi bassi

Richiedi Proseguendo si accettano i Termini e le Condizioni del servizio

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.