Crash test Euro NCAP: la Range Rover Evoque, vale 5 stelle!

di | 05-05-2019 | Auto

Torniamo a parlare ancora una volta di crash test, più precisamente di quelli effettuati da uno degli standard degli organi più autorevoli e specializzati su questo tema, Euro NCAP. “Fracassare” le auto, per capire quali siano le reazioni, è importantissimo, al fine di capire e comprendere dove le Case devono lavorare per la sicurezza. A chi è toccato questa volta? Scopriamolo insieme.

Sommario

Citroen C5 Aircross e Range Rover Evoque

Questa volta il crash test ha interessato due SUV, particolarmente venduti. Uno è il Citroen C5 Aircross, l’altro è il Range Rover Evoque. Sia chiaro, non li hanno certo messi a confronto, come non li vogliamo mettere noi, poiché per caratteristiche e prezzo non sono certo paragonabili. Il test, è individuale, quindi va interpretato e preso come singolo. Intanto, vi diciamo che entrambi hanno ottenuto buonissimi risultati, anche perché, in quanto SUV, trasmettono al guidatore ed agli occupanti, sicurezza sia psicologica, che fisica.

Da quattro a cinque stelle

L’Ente certificatore, ha dunque pensato di disintegrare questi due SUV. Quattro le aree scelte, che così possiamo sintetizzare:

  • protezione di adulti a bordo;
  • protezione dei bambini a bordo;
  • sicurezza nei confronti dei pedoni;
  • efficacia degli aiuti alla guida.

A guadagnare le cinque stelle a pieni voti, è stata l’inglese, la Range Rover Evoque. Quattro stelle, invece, per la Citroen C5 Aircross. La francese però, è riuscita a portare a casa le ambite cinque stelle, con un equipaggiamento più completo, disponibile però come optional, ergo, a pagamento.

Range Rover Evoque: l’analisi del test

Veniamo ora più nello specifico, analizzando come è andato il test della Range Rover Evoque. Da segnalare il fatto che il SUV inglese, è in grado di guadagnare le cinque stelle sin dalla versione base. Un risultato eccelso, se consideriamo che il punteggio viene portato a casa nonostante la mancanza di alcuni aiuti alla guida (riproduzione dei cartelli stradali nel cruscotto). Proprio per quest’ultima cosa, si registra un abbassamento del punteggio sul tema “aiuti alla guida”, che infatti segna, ma non inficia il risultato finale, un 73%.

E’ poi interessante scoprire come la Evoque, in caso di investimento, risulti particolarmente “protettiva” in favore del pedone. In caso di investimento, infatti, il cofano si solleva, andando così a “proteggere” la testa dello sfortunato investito. Il capo va dunque a sbattere sul cofano, e non su parti più dure come il motore o altri particolari più rigidi e meno assorbenti. Tutto questo, ha portato ad un punteggio del 72%. Per quanto concerne la protezione degli adulti a bordo, si è registrato un ottimo 92%. Meno, ma comunque buono, il risultato dell’87% per i bimbi a bordo.

Citroen C5 Aircorss: l’analisi del test

Veniamo ora alla Citroen C5 Aircross in versione quattro stelle. La francese ha fatto segnare un buon 87% nella protezione degli adulti a bordo. Non brilla però per “alcuni punti”. In caso di impatto frontale contro un ostacolo fuori asse, infatti, la tibia sinistra del guidatore andrebbe a riportare danni gravi. Bene la protezione per i bimbi a bordo, che registra un 86%. Non piace invece il risultato sulla protezione dei pedoni, che registra un 58%. Il parabrezza, è risultato troppo rigido in caso di impatto con la testa. Negli aiuti alla guida, la percentuale si ferma al 75%, per via di una frenata automatica ritenuta scarsa.

Come accennato sopra, se però la Citroen C5 Aircorss è equipaggiata con gli aiuti alla guida optional, le stelle passano a cinque. Se infatti aggiungiamo il sistema di frenata di emergenza con il radar, il tutto funziona meglio. Al posto della camera anteriore standard, l’optional prevede un radar in grado di “leggere” anche pedoni e ciclisti. Grazie a questo, le percentuali aumentano. Per gli adulti, si passa da 87% a 89%, per i pedoni, da 58% a 67% e per gli aiuti alla guida, da 75% a 82%.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.