Evitare i colpi di sonno alla guida? Ecco qualche consiglio pratico

Evitare i colpi di sonno alla guida? Ecco qualche consiglio pratico
5 (100%) 2 votes
di | 24-08-2018 | Auto, News e Varie

In molti di voi, passano diverse ore alla guida. Che sia nel traffico cittadino, o peggio nei tratti autostradali o lungo le statali, per viaggio di piacere o per lavoro, la stanchezza spesso si fa sentire. Naturalmente calano i riflessi, l’attenzione… ma qual é il passo successivo? Il colpo di sonno. Il colpo di sonno non ammette errori, o meglio (per non dire peggio) non perdona. Gli occhi si chiudono e a quel punto il nostro veicolo va dove vuole. Ci sono dei rimedi? Più o meno sì. Vediamo insieme come tutelarsi.

Sommario

I sintomi del colpo di sonno

Solitamente il colpo di sonno, “dà” delle avvisaglie al guidatore. E’ per questo che è importante conoscerle, così da poter riconoscere immediatamente cosa sta accadendo al nostro corpo e correre ai ripari prima che sia troppo tardi. E’ bene sapere poi, che come il nostro corpo manifesta queste azioni, dobbiamo interrompere la guida. Chi pensa “ce la faccio, dieci minuti e sono arrivato”, potrebbe essere spacciato se prosegue.

Il primo sintomo, è un leggero bruciore agli occhi. Le palpebre si fanno pesanti, si fa fatica a tenerle aperte e tendono a chiudersi più e più volte. Un’azione ripetuta, forzata, quasi del tutto impossibile da contrastare. Si verifica un aumento degli sbadigli, più numerosi con il passare dei minuti e dei secondi. Gli occhi faticano a mettere a fuoco le immagini e la testa, tende a “cadere” in avanti verso lo sterzo. La sensazione che si avverte, è poi quella dell’irrequietezza. Senza accorgersene, si tende a toccare il proprio volto e gli arti superiori.

In questa fase, si perdono delle frazioni di secondo, ci si addormenta per dei momenti. L’auto può iniziare ad andare a destra e sinistra, tutto questo senza che il guidatore se ne renda conto. Tutto ciò che avviene intorno è come rallentato, si ha un senso di tranquillità, i suoni esterni sono ovattati. Si perde poi il senso della velocità e non ci si rende conto di quanto sia veloce il mezzo che guidiamo. Il cervello inizia a non rispondere più ai nostri comandi. In questa fase è fondamentale fermarsi sulla destra in un qualsiasi punto, onde evitare peggiori conseguenze.

Consigli per evitare il colpo di sonno

Chiaramente chi ha già delle malattie che causano sonnolenza, dovrebbe evitare di mettersi alla guida per lunghi tratti. Peggio ancora, chi utilizza farmaci che causano sonnolenza. Questi ultimi, dovrebbero pensare ad un mezzo alternativo. Viaggiare di notte è da evitare, se possibile, poiché è proprio il nostro corpo che “chiede” il riposo quando non c’è luce. Uno dei momenti più pericolosi, è l’alba. Dopo aver guidato per ore di notte, le prime luci del mattino infastidiscono gli occhi ed il colpo di sonno può “farsi sotto” più facilmente.

Prima di partire dunque, è meglio farsi un riposino, ed in ogni caso, se si parte appena svegli, è consigliabile “andare a letto presto”, così da assicurare al nostro corpo il corretto riposo. Mentre si è alla guida, se si avverte uno dei sintomi sopraccitati, è meglio fermersi in una area di sosta o di servizio. Mettetevi una sveglia, chiudete gli occhi per venti minuti e poi potrete riprendere. Un caffè aiuta, ma ricordatevi che la caffeina non è infinita.

Cosa evitare prima di mettersi alla guida

Sicuramente ci sono delle cose che è meglio evitare di fare prima di mettersi alla guida. Il primo consiglio, è quello di viaggiare “leggeri” con lo stomaco. Mangiare tanto, o dei cibi difficili da digerire, aumenteranno le possibilità che si verifichi un colpo di sonno. Sono dunque sconsigliate le fritture, salse ed in ogni caso cibi particolarmente grassi. Inutile aggiungere che non bisogna bere alcool. Come già detto, attenzione ai farmaci che causano sonnolenza. Evitare il caldo, è una buona idea, ed in questo il climatizzatore aiuta parecchio. Attenzione però, ogni tanto, aprire il finestrino non è una cattiva idea. Evitate poi troppa caffeina. Ricordatevi che la prudenza non è mai abbastanza. Potreste fare del male a voi stessi e agli altri, per non aver fatto 20 minuti di riposo. Meglio arrivare 20 minuti dopo e perdere un appuntameto… che perdere la vita.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
0321.085995

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.