Fiat 500X 2019: le caratteristiche del crossover italiano

Fiat 500X 2019: le caratteristiche del crossover italiano
5 (100%) 3 votes
di | 16-09-2018 | Auto

E’ sicuramente una delle crossover più vendute in Italia, merito di un nome storico e di una azzeccata combinazione tra linee, motorizzazioni e prezzo. Stiamo parlando della Fiat 500X, che per il Model Year 2019 si aggiorna, ricevendo un restyling molto interessante, non tanto per il design esterno, ma per le nuove motorizzazioni a benzina ed dei sistemi di sicurezza più all’avanguardia e tecnologici. Scopriamo insieme dunque, come si evolve la 500 anabolizzata.

Sommario

Restyling di fino

Sul mercato dal 2014, la Fiat 500X riceve finalmente un aggiornamento, così da rimanere al passo con la concorrenza che non è rimasta certo a guardare. Per quanto concerne il design esterno, riceve delle cure simili a quelle che sono state dedicate alla city car 500 e alla monovolume 500L, ovvero all’anteriore dei fanali a LED. Insieme a questi, di forma circolare, abbiamo dei paraurti rivisti e dei nuovi fanali. Proprio i fari anteriori, in optional, possono essere equipaggiati con i LED. Al posteriore, invece, c’è un inserto del medesimo colore della carrozzeria nella parte centrale. Infine, oltre a nuovi colori, cambiano i cerchi, disponibili fino alla misura di 18 pollici.

Tre le verisoni disponibili: Urban, City Cross e Cross. La Urban è naturalmente la meno aggressiva, più dedicata al’utilizzo… urbano.  Le altre due, vantano invece un paraurti differente, più protettivo, e sono dedicate a chi cerca un mezzo più “adventure” nelle linee o a chi magari abita in campagna e spesso ha a che fare con qualche sterrato. Gli internisti, non hanno lavorato moltissimo, se non per una differente impugnatura dello sterzo e delle differenti grafiche per la strumentazione.

Più sicura

Come dicevamo, la nuova Fiat 500X Model Year 2019 è stata rivista ed implementata soprattutto sotto il profilo della sicurezza. Di serie ora abbiamo il climatizzatore manuale, le luci diurne a LED e lo sterzo in pelle sintetica, oltre a due ingressi per le prese USB. Ancora incluso nel primo equipaggiamento, troviamo il regolatore di velocità, il mantenimento attivo della corsia e la riproduzione dei limiti di velocità nella strumentazione. Non manca un tasto che una volta pigiato, permette di adeguare la velocità di crociera al limite di velocità della strada che si sta percorrendo. In optional, ci sono il sistema di frenata automatica di emergenza (forse era il caso di metterlo di serie…), il sistema di monitoraggio dell’angolo cieco, ed il regolatore di velocità adattivo. Quest’ultimo,  è attivo da una velocità di 30 km/h e permette di mantenere automaticamente la distanza dall’auto che ci precede nella stessa direzione di marcia.

Motorizzazioni: ecco le novità

I tecnici hanno però lavorato molto di più “dentro”. La nuova Fiat 500X infatti, vede per il 2019 due nuovi motori a benzina, entrambi in linea. Parliamo di un 1.0 da ben 120 CV ed un quattro cilindri 1.3 da 150 CV. Nulla di nuovo a livello ingegneristico, visto che sono i medesimi propulsori che equipaggiano l’altra auto del gruppo, la Jeep Renegade. Per l’1.0 si parla di uno 0/100 Km/h in 10,9 secondi con percorrenze medie di 5,8 l/100 km. Per il 1.3, invece, il tempo scende a 9,1 secondi ed i consumi pure, a 5,4 l/100 km. “Chiudendo” con i benzina, troviamo un quattro cilindri 1.6 da 110 CV aspirato, ora adeguato alla nuova normativa anti-inquinamento Euro 6d-Temp.

Vediamo ora i diesel, che ricevono anch’essi gli aggiornamenti per la normativa anti-inquinamento. Il primo, è il MultiJet II 1.3 da 95 CV, seguito dal più prestante 1.6 da 120 CV, ed infine, top di gamma, il 2.0 da 150 CV. Per omologarli, gli ingegneri li hanno dotati di un catalizzatore SCR ed un filtro anti-NOx per i gas di scarico (sfrutta un liquido a base di urea). Quanto alle prestazioni, per il 1.3 abbiamo una percorrenza media dichiarata di 4,2 l/100 km, che diventano 4,7 l/100 km per il 1.6. Il più grosso 2.0, è ancora in fase di omologazione. Quest’ultimo prevede un cambio automatico a rapporti di serie. Il benzina 1.3 ed il gasolio 1.6, invece, sfruttano (optional) il “classico” doppia frizione DCT a sei rapporti.

0321.085995