Furto auto con assicurazione: 3 cose da fare subito

Furto auto con assicurazione: 3 cose da fare subito
5 (100%) 3 votes
di | 12-12-2018 | Auto, RC Auto

Scendete sotto casa con le chiavi della macchina in mano pronti per salire a bordo e andare a lavoro ma nel parcheggio la vettura non c’è più. Uno dei peggiori incubi di qualsiasi automobilista è proprio lì davanti ai vostri occhi: il furto auto. Cosa fare in questi casi? Come ci si comporta di fronte a un evento così sconvolgente? In casi del genere è davvero difficile restare freddi e pensare in modo chiaro. Avere con sé delle linee guida e un elenco dettagliato delle cose da fare può essere però di grande aiuto. Per questo motivo abbiamo preparato per voi una guida pratica che vi spiegherà passo dopo passo le 3 cose da fare subito quando si verifica un furto auto.

Sommario

Denuncia furto auto presso le forze dell’ordine

La prima cosa da fare quando ci si trova davanti a un furto auto è la denuncia presso la stazione a voi più vicina dei Carabinieri o della Polizia. Per i più digitalizzati è possibile addirittura presentare una denuncia direttamente online sul sito web ufficiale dei Carabinieri. Se decidete di recarvi personalmente presso il comando delle forze dell’ordine, sappiate che quello che dovrete fare sarà semplicemente rispondere alle domande dell’ufficiale che raccoglierà la vostra dichiarazione e stilerà un verbale. Tra le informazioni che vi verranno chieste ci saranno ovviamente i dati del veicolo rubato (targa, modello, marca); i vostri dati anagrafici (nome e cognome, indirizzo di residenza, codice fiscale, cittadinanza, professione); l’ora presunta e il luogo in cui è avvenuto il furto. Vi verrà inoltre anche chiesto se il veicolo conteneva oggetti di valore e, in caso di risposta affermativa, di elencarli. Una cosa molto importante da comunicare all’ufficiale è la presenza o meno, nell’abitacolo della vettura, del libretto di circolazione e del certificato di proprietà dell’auto. Si tratta di un’informazione molto importante perché nel caso in cui questi due documenti vi siano stati rubati, dovrete compilare il modulo NP3C che attesti la perdita di possesso del veicolo ed evitare così di pagare il bollo auto che altrimenti sarebbe obbligatorio. Ma vedremo questo punto più avanti. La denuncia del furto auto alle forze dell’ordine è indispensabile non solo per ottenere il rimborso da parte della vostra assicurazione, ma anche per tutelarvi nel caso in cui il vostro veicolo venga coinvolto in incidenti o in reati di vario tipo. In una circostanza del genere sarà infatti più facile dimostrare la vostra estraneità ai fatti.

Denuncia furto auto presso il PRA

Successivamente alla denuncia del furto auto presso le forze dell’ordine occorrerà recarsi presso il PRA, il Pubblico Registro Automobilistico, e denunciare la perdita di possesso del veicolo. Il PRA è l’istituto gestito dall’ACI, Automobile Club d’Italia, che gestisce gli atti di compravendita di tutti i veicoli italiani. Qualsiasi operazione che comporti un cambiamento nella proprietà di una vettura – che sia questa una prima immatricolazione, un sequestro, un pignoramento, una demolizione, una esportazione, un furto – deve essere registrata presso il PRA. Quindi prendete il verbale firmato dall’ufficiale a cui avete denunciato il furto, il libretto di circolazione, il certificato di proprietà della vettura e recatevi presso il PRA per denunciare la perdita di possesso del veicolo. Questo vi servirà a evitare di pagare il bollo auto per una vettura di cui non siete più proprietari. Nel caso in cui il libretto di circolazione e il certificato di proprietà vi siano stati rubati insieme all’auto, allora dovrete compilare il modulo NP3C (che potete anche scaricarvi online sul sito ufficiale dell’ACI) in doppia copia originale. Se sarete fortunati e le forze dell’ordine ritroveranno la vostra auto, dovrete di nuovo recarvi presso il PRA entro 40 giorni e compilare il modulo NP3B di rientro del possesso. In entrambi i casi l’automobilista dovrà versare la somma di € 32,00 se la perdita o il rientro del possesso vengono denunciati allegando il certificato di proprietà cartaceo; di € 48,00 se la perdita o il rientro del possesso vengono fatti con i moduli NP3C o NP3B.

Denuncia furto auto all’assicurazione

Dopo aver sbrigato la procedura per la denuncia della perdita di possesso dell’auto presso il PRA, dovrete avvisare la vostra RC Auto del furto. Questo passaggio va fatto sia nel caso in cui la vostra auto sia coperta dall’assicurazione contro il furto sia nel caso in cui non lo sia. Potete contattare la vostra assicurazione recandovi direttamente in agenzia, contattando il servizio clienti oppure inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno allegando una copia di tutti i documenti in vostro possesso: il verbale della denuncia, il modulo NP3C, il libretto di circolazione, il certificato di proprietà del veicolo, la vostra carta d’identità. La cosa importante da ricordare è che dovrete conservare un documento che attesti la denuncia del sinistro all’assicurazione entro 3 giorni da quello in cui avete subito il furto. Se siete coperti da assicurazione contro il furto, la quale ricordiamo non è una garanzia obbligatoria, dovete sperare di avere con voi una copia delle chiavi del veicolo. Per aprire la pratica di rimborso, infatti, l’assicurazione vi chiederà le seconde chiavi per attestare che il furto non è avvenuto per colpa o disattenzione del proprietario. Nel caso in cui non siate in possesso delle seconde chiavi, il rimborso dell’indennizzo potrebbe essere più lungo e complicato. Per ottenere il risarcimento sarà necessario, inoltre, inviare all’assicurazione il certificato di chiusura dell’inchiesta rilasciato dalla Procura della Repubblica. A questo punto sarà possibile ricevere il rimborso entro 30 giorni dalla denuncia del furto auto.

Cosa fare se l’auto viene ritrovata?

Come comportarsi nel fortunato caso in cui le forze dell’ordine ritrovino la vostra auto? In tal caso dovrete, entro 40 giorni, recarvi di nuovo presso il PRA per compilare il modulo di rientro del possesso del veicolo rubato. Negli uffici del PRA dovrete portare con voi il modulo NP3C che avevate compilato per dichiarare la perdita di possesso dell’auto e il documento emesso dalle forze dell’ordine che dichiari la consegna della vettura. Entrambi i documenti andranno inviati anche alla vostra RC Auto per ristabilire l’assicurazione al veicolo. L’assicurazione invierà quindi un perito per attestare eventuali danni e procedere con il relativo indennizzo.

Chi siamo


Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.