Obbligo Gomme Invernali 2021: cosa dice la legge

di | 13-11-2021 | Auto

Avete messo le gomme invernali? Ecco tutto quello che c'è da sapere, date, caratteristiche e... multe

Obbligo Gomme Invernali 2021: cosa dice la legge

Ci siamo, avete già montato le gomme invernali sulla vostra automobile? Tutti sappiamo che le ordinanze variano di Regione in Regione, ma possono differenziarsi anche a seconda delle Province e addirittura dei Comuni, così come da parte dei gestori stradali e autostradali. La data limite c’è, e parliamo del 15 novembre, anche se come detto può variare. Ci sono dunque delle regole sul tema cambio pneumatici invernali, e attenzione, perché si rischiano multe salate.

Sommario

Gomme invernali: cosa dice il Codice della Strada

A regolare il cambio delle gomme, è l’articolo 6 comma 4 lettera e del Codice della Strada. La legge dispone che l’Ente proprietario della strada può, a patto di prevedere ed emanare una apposita ordinanza, prescrivere che i mezzi siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali che siano idonei alla marcia su neve o su ghiaccio. Nessun obbligo dunque, se non da parte degli enti proprietari o dei gestori delle strade che possono deliberarne l’obbligo. Insomma, è tutto delegato a loro, ma del resto viviamo in un paese dove la situazione meteo è differente tra nord e sud.

Altra cosa da sapere, è che l’eventuale montaggio delle gomme invernali non è l’unico modo per mettersi in regola. L’articolo 6 del CdS offre infatti due alternative: le catene da neve a bordo, o i pneumatici invernali. La “Direttiva sulla circolazione stradale in periodo invernale e in caso di emergenza neve” è stata emanata nell’ormai lontano 16/1/2013 da quello che era il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, oggi MIMS.

Il periodo che prevede l’obbligo di gomme invernali, è tra il 15 novembre ed il 15 aprile di ogni anno. Naturalmente in zone di montagna, le date possono variare, ed è meglio informarsi prima. Sono informazioni che potrete trovare sui portali istituzionali della Regione o della Provincia, così come sui siti di autostrade e Anas.

Come ogni anno, scatta dunque l’eventuale obbligo delle gomme invernali o delle catene da neve il 15 novembre. In un periodo storico dove si faticano a trovare i materiali, gomme incluse, è consigliabile muoversi prima, e se non l’avete già fatto, preparatevi ad una minuziosa ricerca. E’ anche per questo che il Ministero, con la circolare n. 1049 del 17/01/2014, ha disposto la possibilità di equipaggiare con le auto con le gomme invernali già dal 15 ottobre. Per lo smontaggio, invece (previsto il 15 aprile quando necessario), può essere effettuato entro e non oltre il 15 maggio.

Le sigle delle gomme

Quali sono le gomme che possiamo definire invernali? Basta guardare sulla spalla dello penumatico, ed identificheremo le gomme invernali avente sigla e dunque marcatura M+S, M&S, MS, M-S, anche con codice di velocità inferiore (fino a Q) rispetto a quanto riportato sul libretto di circolazione o sul documento unico del veicolo nel riquadro 3.

Multe e sanzioni

Abbiamo già parlato nell’introduzione delle multe e delle sanzioni, ma ora entriamo nello specifico. Le Forze dell’Ordine possono verificare che sia rispettata la legge, ed in caso di mancanza o inefficienza dei dispositivi prescritti, possono procedere all’applicazione di una multa che va da 87 a 344 euro (art. 6 comma 14 CdS – fuori del centro abitato, e art. 7 comma 13 CdS – in centro abitato). Attenzione poi all’articolo 192 comma 3 del Codice della Strada: le Forze dell’Ordine possono ordinare ai conducenti dei veicoli non muniti di pneumatici invernali o catene da neve (ove sia obbligatorio), la non possibilità di proseguire la marcia qualora possano determinare grave pericolo per la propria e altrui sicurezza. Se vi trovate su autostrade o strade extraurbane principali, dovrete subito abbandonarle.

Concludiamo infine con l’obbligo di montare gomme invernali o catene da neve, quando previsto, per quanto concerne le due ruote. In questo caso la legge non si applica ai ciclomotori a due ruote, così come ai motocicli. Questi, infatti, in caso di presenza di neve o ghiaccio su strada, o in caso di fenomeni nevosi in atto, non possono circolare.

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.