Guidare senza RC Auto: sanzioni 2019, quello che c’è da sapere

Guidare senza RC Auto: sanzioni 2019, quello che c’è da sapere
5 (100%) 1 vote
di | 25-01-2019 | Auto, RC Auto

Se vi state chiedendo quali sanzioni comporta nel 2019 guidare senza RC Auto, allora stiamo partendo col piede sbagliato. L’assicurazione auto è obbligatoria per legge e, a prescindere dal tipo e dall’importo della multa che si rischia, non esistono scuse per guidare un’auto senza polizza assicurativa. Anche nel caso in cui siate proprietari di un veicolo non utilizzato, guidare senza RC Auto è illegale. Punto. Nonostante ciò e a dispetto dei pericoli che si corrono per sé stessi e gli altri, secondo una recente ricerca dell’Ania, l’Associazione Nazionale Imprese Assicuratrici, i veicoli senza copertura assicurativa in Italia raggiungono una percentuale altissima: il 7,5% ossia 3 milioni di veicoli su un parco circolante di 40 milioni di automobili. Per questo motivo, una nuova legge del dicembre 2018, la legge n. 136/2018, ha introdotto pene più severe per chi prova a guidare senza RC Auto. Quella che segue è la lista completa di tutte le sanzioni 2019 previste dal nuovo Codice della Strada.

Sommario

Guidare senza RC Auto: le sanzioni 2019

Con la legge 136/2018, che ha modificato il Codice della Strada – nello specifico l’art. 193 dal titolo “Obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile” – le sanzioni per chi si mette alla guida di un veicolo senza copertura assicurativa sono diventate molto più severe. Partiamo dal secondo comma che stabilisce una sanzione pecuniaria che va da un minimo di € 849 a un massimo di € 3.396. Ma a pagarne le spese più di tutti saranno, nel 2019, i recidivi. Il comma 2-bis dello stesso articolo prescrive, infatti, non solo una sanzione pecuniaria raddoppiata per coloro che verranno sorpresi a guidare senza RC Auto per la seconda volta in due anni, ma anche il ritiro della patente da uno a due mesi. Oltre al ritiro della patente e al pagamento di una multa che potrà oscillare dalle € 1698 alle € 6792, l’automobilista che verrà colto a guidare senza assicurazione, sarà obbligato anche a pagare tutte le spese di prelievo, trasporto e custodia sostenute dalle autorità competenti per il sequestro e il fermo del veicolo. Una volta pagata la multa e stipulata una polizza assicurativa di almeno 6 mesi, infatti, il mezzo non verrà immediatamente restituito, ma sarà sottoposto a un ulteriore fermo amministrativo di 45 giorni decorrenti dal giorno del pagamento della sanzione prevista. La sanzione potrà essere ridotta alla metà solo in due casi: se il responsabile dell’infrazione stipula un’assicurazione auto entro 15 giorni dal giorno della convalida dell’illecito oppure se si impegna a far demolire il veicolo entro 30 giorni.

Guidare con una RC Auto falsa: le sanzioni 2019

Cosa rischia invece chi si mette alla guida di un veicolo coperto da un’assicurazione falsa? Anche in tal caso le sanzioni 2019 saranno più rigide. Il comma 4-bis dell’art. 193 sulla obbligatorietà della RC Auto stabilisce che, chi verrà colto a circolare con un’assicurazione falsa, non solo subirà la confisca del veicolo ma anche la sospensione della patente di guida per un anno.

Guidare senza RC Auto: l’accertamento tramite mezzi elettronici è valido?

Come abbiamo anticipato all’inizio di questa guida, il numero delle auto senza copertura assicurativa in Italia non accenna a diminuire. Per contrastare il fenomeno, le autorità hanno messo a punto, ormai da diversi anni, vari dispositivi elettronici quali telecamere, autovelox, telepass. Polizia, Carabinieri e Vigili possono quindi accertare la mancanza di copertura assicurativa dei veicoli confrontando i dati delle imprese assicuratrici con quelli provenienti dalle apparecchiature elettroniche installate sulle strade. Il comma 4-ter dell’art. 193 del Codice della Strada recita: “L’accertamento della mancanza di copertura assicurativa obbligatoria del veicolo può essere effettuato anche mediante il raffronto dei dati relativi alle polizze emesse dalle imprese assicuratrici con quelli provenienti dai dispositivi o apparecchiature […] gestiti direttamente dagli organi di polizia stradale”. Cosa significa questo? Che non c’è scampo per chi si azzarda a guidare un veicolo senza RC Auto poiché anche una semplice fotografia o un video potranno costituire una prova contro chi compie una tale infrazione e costituire un atto di accertamento

Cosa succede in caso di incidente?

Nell’eventualità di un incidente stradale causato da un’automobile senza assicurazione, chi paga? Secondo la legge, il proprietario del veicolo che ha provocato il sinistro, è tenuto a pagare i danni anche nel caso in cui sia sprovvisto di RC Auto. Ma cosa succede se i danni ammontano a cifre molto importanti come nel caso di lesioni a persone o addirittura in caso di incidenti mortali? In situazioni di questo genere, la normativa, per la precisione la legge 990/1969, ha previsto l’istituzione di un’organizzazione gestita dalla CONSAP, Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici, conosciuta come il Fondo di Garanzia per le vittime della strada. Si tratta di un istituto nato con lo scopo di garantire la copertura assicurativa dei veicoli in casi eccezionali come ad esempio incidenti provocati da veicoli non identificabili o non assicurati. Nel caso di sinistri stradali causati da veicoli non identificabili oppure da veicoli non coperti da RC Auto, il Fondo si impegna a risarcire sia i danni alle persone che alle cose con una franchigia per questi ultimi di € 500. Nel caso di incidenti causati da veicoli assicurati con imprese assicuratrici in liquidazione coatta, il Fondo risarcisce i danni sia alle persone che alle cose secondo i massimali stabiliti per legge. Oltre a queste tre circostanze, che sono tra le più comuni, il Fondo garantisce un risarcimento anche in altri casi. Vi invitiamo a visitare la pagina ufficiale sul sito web del Fondo di Garanzia per le vittime della strada.

Grazie al nostro servizio di comparazione gratuito e senza impegno, è possibile ottenere un preventivo RC Auto personalizzato in base alle vostre esigenze. Comparasemplice.it confronta gratuitamente per voi le offerte delle migliori imprese assicuratrici. Risparmiate sulla polizza auto con le promozioni AMTrust, Lloyd’s, Europ Assistance, Quixa, Verti, Prima.it, Linear, Chubb, Tokio Marine HCC. Cliccate sul pulsante qui in basso, inserite i vostri dati e quelli del veicolo da assicurare, le garanzie accessorie di cui avete bisogno e ottenete senza impegno un preventivo su misura per voi. Preferite parlare con un esperto di assicurazioni auto? In tal caso digitate sul vostro telefono il numero dedicato che trovatein questa pagina (in alto a destra) dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 20:00 e confrontatevi con uno dei nostri consulenti. Saremo felici di consigliarvi il preventivo più adatto alle vostre esigenze e soprattutto alle vostre tasche.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
0321.085995

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.