Migliori navigatori satellitari per la moto

di | 25-10-2020 | Auto

Un navigatore satellitare per la moto deve avere diverse caratteristiche. Quali? Cerchiamo di capire insieme tutto questo

Quando un motociclista decide di mettersi in viaggio, deve organizzarsi, e bene anche. La moto è diversa, non offre spazi, comodità e quant’altro come l’auto. Pensiamo anche solo ai fenomeni atmosferici: provate ad aprire una cartina geografica mentre piove, zuppi dalla testa ai piedi! Certo, la tecnologia va avanti, ha fatto passi da gigante, e vedere le persone ferme ad un incrocio con la cartina aperta e con il dito che cerca un determinato punto, è ormai solo un ricordo (purtroppo…). Oggi esistono i navigatori satellitari. Si imposta la destinazione, si clicca su “avvia” e ingranata la prima si parte. Con questo, si è perso il romanticismo del viaggio, ma lo ammettiamo, è utile, soprattutto all’estero.

In ogni caso, un navigatore per moto, esattamente come quello dell’auto, deve essere come prima cosa carico, e poi costantemente aggiornato su tutte le eventuali deviazioni (lavori stradali, incidenti, etc…). Oggi il mercato offre una vastità di prodotti di ogni prezzo. Diciamo che un navigatore lo possiamo trasferire di mezzo in mezzo, quindi, a rigor di logica, se va fatta la spesa, è il caso di effettuarla in maniera ragionata.

Sommario

Le caratteristiche principali di un navigatore satellitare

In apertura abbiamo già accennato ad alcune qualità che deve possedere un navigatore satellitare per moto od auto che sia. Quelli per moto però, devono avere delle caratteristiche differenti, che ora vedremo insieme. Intanto, quello per moto deve essere assicurato al manubrio e bene; non dimentichiamoci che la due ruote, a differenza dell’auto vibra. L’auto è “al chiuso”, la moto no, quindi il navigatore sarà soggetto a sbalzi termici (pensiamo quando c’è il sole che ci batte sopra), fenomeni atmosferici (pioggia, neve, vento). Deve quindi essere più resistente e soprattutto impermeabile al 100%, visto che si parla pur sempre di materiale elettronico, che non va certo d’accordo con l’acqua! Vediamo dunque cos’altro occorre.

  • Display: più che di qualità del display, si parla di misure. Il navigatore non può e non deve essere troppo piccolo. La visibilità in moto diventa fondamentale. Pensiamo ai riflessi, ma anche al “colpo d’occhio”. In moto, bisogna distogliere lo sguardo, quindi al navigatore va data solo una occhiata veloce. Per contro, troppo grande, diventerebbe un problema a livelli di ingombri. Ecco perché solitamente vanno dai 4 ai 5,5 pollici. Come detto, lo schermo deve essere assolutamente anti riflesso. Infine, deve poter essere comandato con i guanti, invernali (più spessi) inclusi.
  • Impermeabilità: l’abbiamo già accennato sopra. Il navigatore satellitare deve essere al 100% impermeabile, poiché la moto è completamente esposta ai fenomeni atmosferici. In caso di pioggia il navigatore, se non predisposto, potrebbe tranquillamente finire nell’immondizia.
  • Connessione Bluetooth: altro fattore divenuto ormai fondamentale è la connessione bluetooth. Chi ha un navigatore, possiede un interfono. I due devono poter interagire, poiché grazie a questa simbiosi il pilota andrà a ricevere direttamente negli auricolari le istruzioni della voce guida. Collegato poi al cellulare, avremo la possibilità di gestire contemporaneamente le telefonate.
  • GPS: grazie al GPS per moto, il navigatore sarà in grado di ricevere le onde radio che, in un secondo momento, passando via rete di satelliti del GPS, si andranno ad interfacciare con una mappa digitale. Questo consentirà al prodotto di avere una perfetta posizione del mezzo. Per questo il navigatore deve avere un perfetto aggiornamento delle mappe. Solitamente la cosa è gratuita, ma prima dell’acquisto informatevi, poiché potrebbe prevedere un abbonamento, soprattutto extra Europa.
  • Itinerari personalizzati: i navigatori satellitari di ultima generazione, prevedono poi la possibilità di personalizzare il proprio itinerario. Questo perché il motociclista non cerca il punto più veloce da “A a B”, desidera itinerari panoramici e ricchi di curve, se non addirittura pezzi di sterrato da percorrere con le moto da enduro.

Garmin zūmo XT

Tra i vari navigatori, non potevamo non selezionare Garmin, brand che vanta oltre vent’anni anni di sviluppo e progettazione. Il navigatore moto più completo al momento è il Garmin zūmo XT, poiché dove finisce l’asfalto, arriva lui. Touchscreen con display da 5,5 pollici ultra-luminoso con risoluzione HD, resistenza alle condizioni meteorologiche e cadute, senza contare una vasta gamma di funzioni. C’è poi la Garmin Adventurous Routing. funzionalità consente di scoprire le strade più panoramiche e ricche di curve e pendii. Vanta poi la mappa TopoActive Europa precaricata, la funzione Round Trip (itinerario circolare della durata indicata) e la funzione TracBack (percorso a ritroso).

C’è poi l’app Garmin Explore (uno strumento per lo storage sul cloud dei propri dati), il Garmin Drive (permette la connessione in modalità wireless con lo smartphone) e ovviamente, la connettività Wi-Fi. Come per gli altri Garmin, non mancano l’avviso dell’avvicinarsi di curve strette, scuole e passaggi a livello o autovelox. In caso di incidente, è poi in grado di avvisare familiari o altri contatti salvati sul dispositivo. Prevede poi il modulo vivavoce Bluetooth (permette di effettuare e ricevere chiamate). Interessante poi l’avviso che suggerisce all’utente quando è il momento di fare una pausa (vengono suggerite le possibili aree di sosta).

Associato poi ad un comunicatore satellitare Garmin della serie inReach, il Garmin zūmo XT darà la certezza di essere perennemente rintracciabili. In caso di emergenza, attiva la richiesta di soccorso via rete globale Iridium e la stazione internazionale GEOS (attiva 24 ore su 24). Il prodotto è poi completo, poiché è fornito con tutti gli accessori, inclusi i cablaggi per l’alimentazione. La batteria garantisce poi sei ore di autonomia, che diventano 3,5 ore con la retroilluminazione al 100%. Il prezzo al pubblico è di 499,99 euro.

Tom TomRider 550

Nasce nel 2018, il Tom Tom Rider 550, navigatore studiato per i motociclisti. Anche questo prodotto consente di pianificare le strade tortuose e collinari. Offre la possibilità di aggiornarsi tramite Wi-Fi e consente di personalizzare tutto, utilizzando i percorsi più entusiasmanti grazie al MyDrive. Non manca la compatibilità con Siri e Google Now, senza contare la possibilità di “trasmettere” i messaggi dello smartphone che vengono letti ad alta voce, così come le chiamate in vivavoce.

Il Tom Tom Rider 550 offre poi le mappe del mondo a vita, il TomTom Traffic ed i vari Servizi. Rispetto ai precedenti Tom Tom è poi due volte più veloce a livello di elaborazione e cinque volte più veloce per quella di avvio. Il navigatore consente poi, grazie al TomTom Road Trips, di scegliere i percorsi più dettagliati: dalle strade tortuose lungo la costa, alle pendenze di montagna. E’ poi prevista la TomTom Traffic a vita, così da evitare ritardi e poter selezionare i percorsi alternativi per evitare il traffico. Stessa cosa per gli Autovelox, poiché aggiornandolo offre la mappa, tutor inclusi, completa.

Il design è robusto e garantisce resistenza alla caduta ed livello di impermeabilità è IPX7, così da poter guidare in ogni condizione meteo. Volendo, può poi essere ruotato verticalmente. Anche qui la durata della batteria raggiunge le 6 ore di funzionamento autonomo. Lo schermo è più piccino però, poiché si parla di 11 cm (4.3″), ma anch’esso è antiriflesso ed adatto all’utilizzo con i guanti. Non manca una memoria interna da 16 GB e lo slot per scheda SD microSD. Pes a 280 g ed è dotato del kit di montaggio RAM compatibile con la maggior parte delle moto. Il prezzo di listino è di 499,90 euro ed è disponibile la versione Premium Pack con gli adattatori per l’automobile.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.