Passaggio proprietà auto defunto: come, dove e documenti necessari

Passaggio proprietà auto defunto: come, dove e documenti necessari
4.5 (90%) 4 votes
di | 04-02-2020 | Auto

Dopo la perdita di un caro, oltre il dolore che accompagna l’evento, arrivano le noie burocratiche. Sistemate le pratiche più importanti, arrivano quelle secondarie. Un esempio ne è l’auto o una moto di proprietà della persona che non c’è più. Dove bisogna recarsi? Quali sono i documenti necessari per il passaggio di proprietà? Vediamo insieme come ci si deve comportare.

Sommario

Gli eredi

Come accade per i beni immobili, anche le auto e le moto fanno parte dell’eredità. Il passaggio di proprietà di un’auto andata in successione ereditaria, è la stessa cosa, e deve dunque seguire una ben determinata procedura. La prima cosa da sapere, è che gli eredi dovranno essere tutti coinvolti nel passaggio di proprietà, o l’atto sarà da considerarsi nullo. Tutto questo, senza considerare le successive conseguenze penali, in caso di false dichiarazioni (omissione di legittimari o altri testamentari). Come vedremo, infatti, bisognerà presentare il Modulo di Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio (ai sensi degli Artt. 19 e 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445).

I documenti necessari

Vediamo ora cosa occorre in tema documenti, da presentare presso l’ufficio ACI, dove dovrete fare l’operazione necessaria. Il primo documento è l’atto di accettazione dell’eredità autenticato con bollo. Nel caso ci sia un testamento, servirà una copia conforme dello stesso (basta anche un estratto rilasciato su carta bollata dal Notaio). Come accennato sopra, occorre poi la Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio dell’erede che effettua la richiesta, con tanto di allegata la delega firmata dai vari eredi. Infine, va compilato il Modello NP3B (in doppia copia), un documento che risulta essere compilabile dal sito online dell’ACI, ma che ovviamente potrete trovare presso uno Sportello della Motorizzazione o presso l’ACI. Qui, dovrete trascrivere i dati anagrafici e fiscali del defunto.

Infine, i soliti documenti che servono per un classico passaggio di proprietà, ovvero la fotocopia del documento di identità in corso di validità dell’erede richiedente, il Certificato di proprietà (CdP) e la Carta di Circolazione del mezzo oggetto del passaggio di proprietà.

Se l’erede è straniero

Ci sono poi i casi particolari, come nel caso di un erede straniero od extra-comunitario. Occorrono in questo caso una copia del permesso di soggiorno (vigente o scaduto), sia in caso di provenienza UE, che altro Paese estero. Servirà poi la dichiarazione sostitutiva della residenza, così come i documenti attestanti il diritto di successione ereditaria e la documentazione dell’auto del defunto. Infine, la documentazione specifica in base alla condizione/posizione dell’erede che prenderà possesso del mezzo.

Quanto costa il passaggio di proprietà auto del defunto?

Vediamo infine, il costo del passaggio di proprietà. Bisognerà pagare l’IPT per la registrazione al PRA (48 euro) e le spese ACI (27 euro). Ricordatevi che dal momento in cui la persona è deceduta, avrete 60 giorni di tempo per effettuare il passaggio di proprietà. Superato questo tempo massimo, le sanzioni amministrative interessano la tassa IPT. Si quantificherà il danno con una aggiunta del 30 percento del suo valore, più gli interessi legali.

Le sanzioni

Non dimenticatevi che guidare il veicolo ereditato, senza aver effettuato il passaggio di proprietà, prevede una sanzione amministrativa molto salata. La cosa è regolata dall’art.94 del Codice della Strada, che prevede una multa da 356 euro a 1.176 euro, oltre al ritiro della Carta di Circolazione.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.