Quanto costa passaggio di proprietà auto nel 2019

Quanto costa passaggio di proprietà auto nel 2019
5 (100%) 2 votes
di | 20-03-2019 | Auto

Il Passaggio di Proprietà, è un atto obbligatorio ogni qualvolta si vende o si acquista un’auto o una moto. Il passaggio, è dunque un atto ufficiale, ove si trasferisce la proprietà da una persona all’altra di un veicolo. Qual è la procedura, come si fa e qual è il costo per il 2019? Scopriamolo insieme.

Sommario

Che documenti occorrono?

Con il Passaggio di Proprietà si comunica all’ACI ed al PRA il nuovo proprietario di un veicolo, così da ottenere il CdP (Certificato di Proprietà) aggiornato con il suo nome e l’aggiornamento del libretto di circolazione. Servono dunque proprio il libretto di circolazione ed il CdP. Naturalmente, occorrono la Carta d’Identità ed il Codice Fiscale di venditore e compratore.

Dove si effettua?

Il Passaggio di Proprietà può essere fatto in diversi posti. Il più comune, è presso un’agenzia di pratiche automobilistiche (la più cara), poiché si occuperà dei vari passaggi, o di una agenzia ACI. Bisogna solo consegnare i documenti e ritirarli una volta pronti. Se volete risparmiare, ed è un’operazione tra privati, dovrete rivolgervi presso gli uffici comunali della motorizzazione, presentando anche il modulo TT2119.

Quanto mi costa?

Veniamo ora al tasto dolente, ovvero al costo del passaggio di proprietà. Chiaramente, più l’auto è potente, più andrete a pagare. Ci sono naturalmente delle tasse fisse che bisogna pagare, a prescindere dal mezzo. I primi, sono i seguenti: i diritti di motorizzazione, pari a 10,20 euro, e gli emolumenti PRA pari a 27 euro. Per la trascrizione, sono poi necessari 48 euro in bolli.

C’è infine, l’IPT (Imposta Provinciale di Trascrizione), un’imposta che va calcolata in proporzione alla potenza in kW dell’auto. Questa, come dicevamo sopra è variabile, ed è compresa a seconda della Provincia di residenza fra 3,51 e 4,56 euro a kW.

Qualche esempio per capire

Chiaramente sono gli esempi che possono aiutarci a capire. Vediamo calcolando il minimo, ovvero 3,51 euro per kW. Una Fiat Panda con 51 kW, pagherà 179,01 euro, più le ulteriori tasse sopraccitate. Già con il motore diesel 1.3 MJT da 95 CV, si sale a 70 kW, ovvero 245,7 euro. Una Volkswagen Golf 1.0 TSI da 86 kW costerà 301,86 euro, mentre nella più potente ma non certo mostruosa 1.5 TSI da 110 kW, vedrà un importo di 386,1 euro.

Saliamo ancora, cambiando categoria, con una berlina di lusso come la BMW Serie 3. Un 320 a benzina, base, tocca quota 135 kW, per un importo di 473,85 euro. Medesima cilindrata, ovvero 1.998 cc, ma in allestimento 330, ci si spinge a ben 190 kW. L’importo da pagare sarà dunque 666,9 euro. Vediamo un SUV? L’Audi Q5, 2.0 base, 185 kW, ovvero 649,35 euro, che diventano 912,6 euro per la versione SQ5 per via dei suoi 353 CV.

Auto d’Epoca: quanto costa?

Per le auto d’epoca o di interesse storico, le cose cambiano, poiché il costo è fisso. Gli emolumenti PRA sono 27 euro, l’Imposta di bollo per trascrizione al PRA 32 euro, a cui vanno aggiunti i Diritti MCTC di 9 euro, e l’Imposta di bollo per aggiornamento carta di circolazione di 16 euro. Solo i costi fissi, sono 84 euro. A questo, aggiungiamo l’IPT, fissa a 52 euro. Il totale? 136 euro tondi!

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
02 20011111

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.