Quanto costa rottamare un’auto nel 2020

di | 12-01-2020 | Auto

La vostra povera auto ha “esalato l’ultimo respiro”? È troppo vecchia? Avete fatto un incidente e non è riparabile? Si è rotto il motore e costa più ripararlo o cambiarlo del valore effettivo del mezzo? Insomma, quando non c’è più nulla da fare, l’auto va rottamata. Quanto costa rottamare un’automobile nel 2020 e quali sono i passaggi da effettuare? Vediamo di dare risposta a queste domande.

Sommario

Cosa significa rottamazione e come funziona

Prima cosa, vediamo cosa significa la parola rottamazione. La rottamazione, altro non è che la procedura di distruzione dell’auto. Questo comporta dunque anche la sua cancellazione definitiva dal PRA (acronimo di Pubblico Registro Automobilistico). Purtroppo non è un qualcosa che si può fare da soli. Occorre recarsi presso un centro di demolizione rigorosamente autorizzato. Sarà quest’ultimo a seguire la cosa e ad occuparsi di tutto. Acquistando un’auto nuova, solitamente gli stessi rivenditori vi possono offrire assistenza, anche perché non è raro imbattersi in incentivi ed agevolazioni.

La procedura corretta

Come detto, o ci si rivolge ad una concessionaria, per fare una “permuta” con il nuovo, o ci si reca presso un centro specializzato in rottamazione. Questo perché, abbandonare una automobile per strada od in uno spazio pubblico, è vietato dalla legge. La cosa, attenzione, vale ache per gli spazi privati. A regolare la cosa, il decreto legislativo n. 22 del 5 febbraio 1997, che specifica che anche in caso di morte del proprietario, debbano essere gli eredi a regolarizzare la cosa. Questo perché l’auto, è da considerarsi un “rifiuto” altamente inquinante.

I documenti che servono

Per trovare un centro di rottamazione autorizzato, vi basterà consultare la lista che potete trovare sui siti delle unità territoriali dell’ACI. Per avviare la rottamazione però, occorrono dei documenti. Prima cosa, servono le targhe, che possono essere lasciate sul mezzo. Se non le avete, o non sono più leggibili, dovrete sporgere denuncia presso le Forze dell’Ordine e consegnare una copia al centro. Occorre poi il libretto di circolazione ed il certificato di proprietà. Consegnato questo, il centro vi rilascerà un certificato di demolizione, documento che andrà a provare la rottamazione del mezzo e che vi solleverà da qualsiasi responsabilità.

Quanto costa rottamare l’auto?

Veniamo ora ai costi da affrontare. La legge, prevede il pagamento di 13,50 euro (diritti ACI) e 32 euro (Imposta di bollo). I costi aumentano se non avete il Certificato di Proprietà, che in caso di furto o smarrimento, vede un sovrapprezzo di 16 euro. Ai circa 50 euro, vanno dunque aggiunti tra i 70 ed i 100 euro da pagare al centro di demolizione. L’importo totale dunque, varia da 120 a 160 euro circa.

Gli incentivi

In ogni caso, quasi sempre sono previsti degli incentivi quando si decide di rottamare l’auto. Questi possono essere sia Statali che privati. I primi, proposti dallo Stato, vengono solitamente lanciati per incentivare la rottamazione della propria auto con un mezzo meno inquinante. Ci sono poi quelli privati, ovvero offerti dalle concessionarie, o dalle Case stesse. Variano da marchio a marchio, così come da concessionaria a concessionaria, proprio perché privati, e quindi non regolati dallo Stato.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.