Regole anti-Covid in auto 2020: quali sono le eccezioni?

di | 14-11-2020 | Auto

In quante si può stare in auto con il nuovo Dpcm? Ecco le regole da rispettare sulle persone in automobile

Ci risiamo, purtroppo, con il Coronavirus. La situazione è peggiorata e dunque il Governo ha deciso per un nuovo decreto che si basa sostanzialmente sulle precedenti disposizioni. Il nuovo Dpcm di Conte è stato pubblicato lo scorso 4 novembre 2020. Qui troviamo le varie regole in merito agli spostamenti dei privati. Auto o moto che siano, servono in ogni caso dei chiarimenti in merito a quanti passeggeri possono stare a bordo sulla nostra automobile. Cerchiamo dunque di fare chiarezza in merito e di rispondere ad alcune domande quali: in quanti si può stare in macchina? Se non si appartiene allo stesso nucleo familiare convivente si può circolare? Vige l’obbligo della mascherina a bordo?

Sommario

“Squadra che vince, non si cambia”

In sostanza, le restrizioni sono le medesime dei precedenti Dpcm. Questo perché sin da allora sono sembrate corrette e risolutive. A bordo delle nostre automobili, bisogna mantenere le mascherine. Queste rimangono obbligatorie dunque, così come la distanza di sicurezza a bordo nell’abitacolo. Vi è la possibilità di viaggiare in automobile con 3 persone. Non vi è però la possibilità di viaggiare in 4 a bordo dello stesso mezzo. Si può invece viaggiare in auto se si è conviventi o se si intrattengono rapporti interpersonali stabili. Questo è quanto, o meglio, le basi degli spostamenti.

Come sedersi a bordo?

La validità della cosa, per ora, è confermata fino al 3 dicembre 2020. Come avrete capito dunque, a bordo avremo il conducente ed ulteriori due persone. Come ci si siede a bordo? Il conducente dovrà giocoforza sedere al sedile di guida. Di fianco a lui, non dovrà esserci nessuno. I restanti due passeggeri, dovranno così trovare posizione sul divanetto posteriore. Dovranno sedere sui sedili opposti, lasciando dunque lo spazio centrale libero. Tutto questo per cercare di mantenere la maggior distanza a bordo della automobile.

Tutto questo è regolato nelle schede tecniche del Dpcm. All’allegato 15 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 4 novembre, troviamo scritto: “va innanzitutto evitato che il passeggero occupi il posto disponibile vicino al conducente“. Troviamo poi un’eccezione per le automobili che vantano 6 o più posti auto. Su ogni fila di sedili possono sedere 2 passeggeri, sempre distanziati, mentre vale la regola del posto libero accanto al guidatore.

Conviventi? Tutto quello che c’è da sapere

Veniamo ora ai conviventi, ovvero per coloro che risiedono e vivono sotto lo stesso tetto. In questo caso, essendo conviventi, hanno la possibilità di spostarsi in automobile insieme. Nessun problema dunque, quindi nessuna limitazione se non quella dell’omologazione del mezzo. Se i posti disponibili sono 5, e vivete in 5, potete circolare in 5 senza problemi od altro. Ricordiamo che per conviventi, si intendono le persone che abitano nel medesimo alloggio. Potete essere sposati, fidanzati o meno, non importa, purché siate residenti nel medesimo alloggio. Se quindi vivete nello stesso ed identico appartamento, potete viaggiare insieme in automobile senza alcun problema od altro.

Non conviventi, come funziona?

Veniamo ora ai non conviventi. Come funziona? Quanti amici o parenti posso portare? Gli allegati del nuovo Dpcm così stabiliscono: le limitazioni dettate dalla distanza di sicurezza anti-Covid non si applicano a bordo delle automobili per i familiari, i congiunti e le persone che intrattengono rapporti stabili. Entrando più nello specifico, troveremo:

  • coniuge;
  • parenti ed affini in linea retta e collaterale non conventi ma con stabile frequentazione;
  • persone non legate da vincolo di parentale, di affinità o di coniugio che condividono abitualmente gli stessi luoghi.

Cerchiamo di fare ulteriore chiarezza su quanto letto sopra. Se parliamo ad esempio di amici, persone che si vedono ogni tanto e con le quali non si condividono i medesimi luoghi per abitudine, si può viaggiare insieme. Chiaramente, anche in questo caso basta rispettare le regole di cui sopra, ovvero con auto 5 posti, si può viaggiare in 3: conducente, due passeggeri dietro rigorosamente distanziati e con obbligo di  mascherina per ciascuna persona a bordo.

Se siete in un rapporto di partnership con una persona, le regole sul distanziamento non si applicano, anche se non abitate sotto lo stesso tetto. Potrete dunque sedervi uno accanto all’altra. La cosa è poi consentita anche nel caso in cui si tratti di amici molto stretti, congiunti e conoscenti, a patto che si frequentino gli stessi luoghi. Quindi, con un collega di scrivania, potete stare insieme. Ricordatevi in ogni caso che non è possibile stare in auto in più di tre persone, questa la regola fondamentale.

Quando non v’è l’obbligo della mascherina a bordo?

Infine, vediamo quali sono i casi nei quali si può fare a meno di indossare la mascherina in automobile. Se viaggiate da soli, potete fare a meno di guidare con la mascherina. Se viaggiate con dei conviventi, potete fare a meno di indossare le mascherine. Per tutti gli altri casi, bisogna sempre averla indossata. Fate molta attenzione, perché stare senza la mascherina con persone non conviventi, non solo potrebbe essere pericoloso per la vostra vita, ma sarete anche in contravvenzione. Vi ricordiamo che le multe vanno da 400 a 1.000 euro. E’ forse il caso di pensarci bene… per entrambi i casi.

Le due ruote

Le due ruote si riconfermano mezzo privilegiato per mantenere il distanziamento. La moto permette di rimanere da soli, isolati, e dunque mantiene il distanziamento più di ogni altro mezzo. La mascherina? Fortunatamente, non ci sono novità in merito. Questo significa che non è obbligatorio indossarla sotto il casco (integrale), salvo che non si porti con sé un non convivente. In caso di casco jet, invece, va indossata.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.