Revisione auto/moto e Coronavirus: cosa devi sapere

di | 06-04-2020 | Auto, News e Varie
Revisione auto/moto e Coronavirus: cosa devi sapere

Il Coronavirus ha, e sta ancora modificando le nostre abitudini di vita. Purtroppo poi, non sappiamo ancora per quanto tempo dovremo “modificare” il nostro solito modo di vivere e la nostra routine. Ci sono chiaramente cose alle quali non facciamo caso. Pensiamo ai nostri mezzi, auto o moto che siano. Il Decreto Cura Italia ha stabilito il divieto di allontanamento dalla nostra abitazione, così come la chiusura della maggior parte delle attività commerciali. Quindi come facciamo se il nostro mezzo ha la revisione in scadenza? Peggio, magari è già scaduta! Sono in multa? Ancora: se mi devo recare al lavoro per “comprovate esigenze lavorative” ed ho la revisione scaduta, posso circolare? Cerchiamo di dare risposta a tutto questo.

Sommario

Il Decreto legge

Il Governo, ha emanato il Decreto legge n. 18 del 17 marzo 2020, per far fronte all’emergenza Covid-19. Questo, ha ovviamente inciso sulle scadenze degli atti amministrativi, come sulle autorizzazioni. Le persone, non potendo né uscire di casa, né tanto meno circolare per strada con la propria auto senza una valida motivazione, hanno dovuto confrontarsi con determinate scadenze. Come accennato in apertura poi, negozi, uffici e molto altro, sono chiusi e con le saracinesche abbassate. Tra le tante cose affrontate nel Decreto, troviamo anche qualcosa inerente alle revisioni di auto e moto in questo periodo di emergenza sanitaria.

Revisione auto/moto e Coronavirus: cosa devi sapere

Alla domanda: con la revisione del veicolo scaduta, in questi giorni che non riesco a rinnovarla, si può circolare? La risposta è una ed estremamente semplice. Sì, potete circolare. Per i veicoli con revisione scaduta al 17 marzo 2020 o che scade entro il 31 luglio 2020, è consentita la circolazione fino al 31 ottobre 2020 senza aver effettuato la visita di revisione. Nessun timore dunque di prendere multe o vedersi sequestrato il proprio mezzo. Tutto questo naturalmente, fino ad una eventuale nuova proroga. Questo perché, se non dovesse migliorare la situazione, il Governo potrebbe decidere, ovviamente, di rinnovare la data di scadenza sopracitata. Per ora dunque, speriamo che la cosa resti confermata, perché significherebbe che tutto è andato per il meglio.

Burocrazia varia

Oltre alle revisioni auto e moto posticipate, il Governo ha poi messo mano ad altro, a tutto quello che è inerente alla burocrazia. Parliamo delle Patenti in scadenza, dove il Decreto così sentenzia: “…tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020″. Le assicurazioni, vedono invece 30 giorni invece dei soliti 15 dopo la data di scadenza della stessa. Insomma è tutto fermo in questo momento. Rimaniamo in attesa di buone nuove, o eventuali altre modifiche da parte dello Stato.

 

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.