Rodaggio auto nuova: cos’è, a cosa serve e come si fa

Rodaggio auto nuova: cos’è, a cosa serve e come si fa
5 (100%) 2 votes
di | 29-09-2019 | Auto

Spesso si sente dire: “I motori, sono pre-rodati”. In effetti, la cosa non è falsa, ma durante il collaudo, “girano” talmente poco, che definirlo rodaggio, è errato. L’operazione, infatti, va effettuata dall’utente finale, ovvero l’acquirente. Il rodaggio è dunque un momento fondamentale per una lunga vita del nostro motore. Vediamo cosa c’è da sapere.

Sommario

Cos’è il rodaggio?

Il rodaggio dell’auto è una fase estremamente importante e che richiede determinate operazioni specifiche o, quantomeno, una serie di operazioni da non effettuare o che, quando il mezzo è nuovo di fabbrica, è meglio evitare. Sicuramente, 10, 20 anni fa, era una cosa importantissima da fare per non compromettere il rendimento del motore, ma anche oggi non va certo sottovalutata. Cos’è il rodaggio dell’auto? Si tratta della fase iniziale della vita di un mezzo, i primi mesi, o meglio ancora, i primi chilometri. Solitamente, i primi 1.000 Km da quando la si ritira dal concessionario.

A cosa serve il rodaggio?

Questa importante fase, serve a far “assestare” gli organi meccanici e non della nostra auto. Tutto questo, per far sì che tutto lavori al meglio nel futuro, diminuendo i guasti e di conseguenza aumentando l’affidabilità e le prestazioni, soprattutto del motore. Questo perché in particolar modo gli organi meccanici, devono assestarsi, entro chiaramente le tolleranze previste dal costruttore. Il tutto, vi permetterà di avere il massimo dalla vostra auto, lungo tutta la sua vita.

Come si fa il rodaggio?

Come già detto, i primi 1.000 km sono quelli fondamentali. Il motore non deve essere sottoposto a sforzi, quindi non deve “girare” né troppo basso di giri, né troppo alto. Deve prendere giri lentamente, quindi non va mai premuto a fondo il pedale del gas. I primi 500 km va così fatto lavorare tra regimi bassi e medi (un diesel in media, dai 1.500 ai 2.500 giri/min., un benzina dai 1.500 ai 3.000 giri/min.). I successivi 500 Km, si possono superare i 2.500 giri/min. (o 3.000 per i benzina), ma mai nelle prime due marce, troppo corte. Allo stesso tempo, non va mai fatto andare sottocoppia il motore in quinta e sesta marcia.

Freni e sospensioni, necessitano di rodaggio. I primi 500 Km l’auto sarà più rigida di sospensioni infatti e frenerà ancora poco. Le pastiglie dei freni e i dischi devono “entrare in simbiosi”, consumarsi nei punti giusti, mentre le sospensioni devono far assestare le componenti che trovano posto nelle stesse. Si dovrà dunque frenare delicatamente, per poi incrementare la forza frenante con il passare dei chilometri. Stessa sorte tocca ai pneumatici, dotati della cera protettiva all’inizio, che dovrà consumarsi nelle fasi iniziali.

Dubbio: con il cambio automatico?

Le auto dotate di cambio automatico sono ovviamente differenti. Con il manuale, decidiamo noi… con l’automatico, basta controllare i giri motore. Il consiglio è di stare sotto i 2.000/2.500 giri/min. In caso di salite, è dunque preferibile andare un filo più adagio, ma ricordiamoci che la sicurezza è sempre da tenere in primo piano. Quindi andare a 20 chilometri orari, non è una priorità. Meglio dare un filo di gas in più per arrivare al determinato regime di rodaggio.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.