Volkswagen Touareg 2018: si rinnova il SUV tedesco

Volkswagen Touareg 2018: si rinnova il SUV tedesco
6.7 (133.33%) 3 votes
di | 15-05-2018 | Auto

Volkswagen, nell’arco di poco più di un anno ha rivisto la sua gamma SUV, nell’ordine Tiguan, T-Roc ed ora… Touareg. Stiamo parlando del top di gamma, una “berlina di lusso con le ruote alte”, il massimo del massimo. Giunta alla sua terza generazione, cresce nelle dimensioni, è ipertecnologica e fa “il verso” alle altre tre case tedesche in termini di prestazioni.

Sommario

Poco più grande di prima

Questa nuova Volkswagen Touareg condivide lo stesso pianale dell’Audi Q7 (l’MLBevo), tanto per farvi capire le dimensioni. Rispetto alla precedente, il mega SUV tedesco cresce non solo in lunghezza, visto che conta un totale di 4.878 mm (+77 mm), ma anche in larghezza, dato che parliamo di 1.984 mm (+44 mm). E’ invece leggermente più basso e accucciato a terra, poiché l’altezza citata nella cartella stampa parla di 1.702 mm (-7 mm).

Family look VW anche per il nuovo Touareg

È sufficiente osservare il frontale per capire che questa nuova Volkswagen Touareg fa parte della nuova famiglia di SUV. La mascherina anteriore, “schiacciata”, richiama chiaramente alle “sorelline” Tiguan e T-Roc, Se però la osservate meglio, e soprattutto conoscete l’ammiraglia VW, allora noterete una somiglianza ancora più spiccata con la Arteon. Osservate infatti i listelli cromati che collegano i fanali, o le linee curate dai designer che collegano il muso con il posteriore, dove troviamo dei fanali rigorosamente a LED. La Touareg è imponente, e questo lo si deve anche ai cerchi in lega con misure quantificabili in 18, 19, 20 e 21 pollici a seconda della scelta del cliente finale. Linee proporzionate in ogni caso, per un equilibrio decisamente perfetto.

Relax totale

Gli internisti hanno chiaramente dotato la nuova Volkswagen Touareg del massimo comfort. Da vera ammiraglia, tutto è curatissimo, nulla è lasciato al caso, tant’è che vi è pure la possibilità di customizzazione. Chi l’acquisterà, avrà anche la possibilità ex fabbrica di selezionare diverse cose quali differenti tessuti, diversi pellami e tanti tipi di legno, così da personalizzare al massimo gli interni della propria vettura.

A tutto questo, si aggiunge anche la possibilità di scegliere fino a ben 30 tinte di illuminazione, rigorosamente a LED. I sedili anteriori sono poi massaggianti, mentre al posteriore i tre passeggeri dispongono di uno spazio decisamente ampio. Quanto al bagagliaio, ora è ancora più ampio: ora si dispone infatti di 810 litri, contro i precedenti 697.

Interni… Hi-Tech

Chiaramente è quasi superfluo dirvi che gli ingegneri hanno dotato il gigantesco SUV del massimo della tecnologia. Ecco che dunque, dietro il volante troviamo una strumentazione che vede un monitor da 12 pollici in grado di fornire una quantità infinita di informazioni al guidatore. Il SUV di Wolfsburg poi proprio al centro della plancia ha un gigantesco monitor touch screen di forma incurvata da ben 15 pollici. La posizione poi, è rialzata, così da poter consultare meglio lo schermo stesso, da dove si può impostare il sistema di infotainment, ora completamente rinnovato e compatibile con MirrorLink, Apple CarPlay e Android Auto. Chiaramente, è tutto configurabile e personalizzabile, così da poter accontentare tutti.

Sotto il monitor spariscono le regolazioni del climatizzatore, così da garantire il massimo della pulizia nelle linee. Troviamo poi dei comandi fisici sul tunnel centrale, quali il sistema di avviamento e spegnimento, la regolazione del volume dello stereo ed ovviamente il pomello del cambio automatico e la selezione delle modalità di marcia ed altezza da terra del veicolo. Sempre in zona, trovano posto le prese USB, quattro totali e molto altro ancora, come ad esempio l’hotspot dove poter collegare sino a ben otto device nello stesso momento. Non mancano un head-up display e l’indispensabile navigatore online con tanto di mappe 3D, la radio DAB, internet e naturalmente un impianto audio griffato Dynaudio per un totale di addirittura 730 Watt grazie ai 14 altoparlanti di cui dispone il veicolo.

La sicurezza che aumenta

Citare tutti i sistemi con i quali è stata equipaggiata la nuova Volkswagen Touareg model year 2018 è praticamente impossibile. Tra i più importanti e degni di nota, citiamo però la frenata di emergenza con il riconoscimento dei pedoni, il Lane Assist, ed il cruise control adattivo. Non mancano poi gli ausili al parcheggio come il park assist e l’assistenza nella guida in colonna che “guida” al posto vostro il SUV fino ad una velicità massima di 60 Km/h.

Di serie, abbiamo un accessorio da non sottovalutare: il gancio traino con una portata massima di 3,5 tonnellate. Ecco dunque che arriva una tecnologia denominata Trailer Assist. Si tratta di un sistema che aiuta durante le manovre con rimorchio al seguito, così da non fare danni… Novità assoluta per una Volkswagen è poi il Nightvision. Si tratta di una tecnologia che sfrutta una telecamera termografica; questa è capace di rilevare la presenza di essere umani al buio. Il sistema, segnala dunque la presenza tramite la visualizzazione sul monitor da 12 pollici al guidatore. Il Nightvision, lavora poi in simbiosi con le nuove luci IQ Light a matrici di LED, ben 128 per ogni proiettore. Chiaramente si tratta di un optional in grado di offrire un fascio luminoso una spanna più alta rispetto ai normali fari a LED, sia per ampiezza che prodondità.

Modalità di guida

Su questo nuovo Volkswagen Touareg gli ingegneri hanno cercato di offrire anche la voglia ed il desiderio di… non scenderci. Il motivo è da ricercare nell’asse posteriore sterzante (è un optional), alle barre antirollio elettromeccaniche ed alle sospensioni pneumatiche: quest’ultime, consentono poi di variare di ben sette cm l’altezza da terra. Lo sterrato dunque, non è certo un limite. Non mancano poi differenti modalità di guida, che vanno a variare tutta una serie di parametri: Eco, Comfort, Normal, Sport e, ovviamente, Offroad.

Propulsori prestazionali

La nuova Volkswagen Touareg 2018 sarà lanciata nell’estate e sarà proposta con due motori V6 TDI capaci di 231 e 286 CV (500 e 600 Nm di coppia). Successivamente arriverà un V6 TSI da 340 CV e 450 Nm di coppia, e poi un mostruoso V8 TDI da oltre 400 CV. Non mancheranno poi i plug-in hybrid con motore a benzina a 4 o 6 cilindri. Tutti i propulsori avranno di serie la trazione integrale 4Motion ed il cambio automatico 8 rapporti by ZF.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV