5 migliori app per localizzare lo smartphone

5 migliori app per localizzare lo smartphone
4.1 (81.33%) 30 votes
di | 22-03-2019 | Cellulari

I nostri smartphone rappresentano ormai una vera e propria estensione della nostra vita quotidiana e per molti di noi non è tanto il mero valore economico ad avere maggiore importanza, quanto quello intrinseco, i contenuti racchiusi all’interno di esso (foto, documenti, note, calendario, etc..), le configurazioni, le app, etc… Ecco perché la perdita del telefono o il furto del device potrebbero essere un problema non solo finanziario: per questo motivo oggi vogliamo parlare delle 5 migliori app per localizzare lo smartphone e non perderlo di vista.

Sapere dove si trova lo smartphone quando lo abbiamo perso o se è stato rubato è senza dubbio una funzionalità da sfruttare al massimo. Per quanto riguarda il primo caso, potremmo ritrovare il dispositivo seguendo le indicazioni del servizio che abbiamo attivato, spesso guidati da una mappa geografica che ci indicherà la posizione in cui il telefono si trova oppure attivando la suoneria per avere un’indicazione “uditiva”.

Se, invece, siamo stati vittima di un furto, gli stessi servizi ci permetteranno di compiere delle operazioni da remoto, ad esempio cancellando completamente i nostri dati o bloccando alcuni servizi. Insomma, avere un’app di questo tipo, soprattutto se lo smartphone è davvero parte integrante della nostra quotidianità, è indispensabile.

Ovviamente ci stiamo riferendo alla localizzazione di un dispositivo di nostra proprietà e non di altri: se state pensando di monitorare gli spostamenti di uno smartphone di un’altra persona senza alcun permesso, sappiate che si tratta di un’azione illegale e che le conseguenze potrebbero essere molto serie.

Sommario

App per localizzare iPhone: Trova il mio iPhone

Sul sistema operativo iOS (la piattaforma mobile Apple presente su iPhone, iPad e iPod Touch) è disponibile già da tempo un’app per localizzare lo smartphone: si tratta di “Trova il mio iPhone”, generalmente attiva di default una volta attivato il telefono dopo l’acquisto. Per controllare se l’opzione è effettivamente funzionante, andate su Impostazioni/vostro nome/iCloud e scorrete la lista delle “app che utilizzano iCloud”.

Cosa importantissima: per poter essere localizzato, lo smartphone necessita di avere la localizzazione (il GPS) attiva. Per abilitarla andate su Impostazione/Privacy/Localizzazione.

Se avete perso o vi è stato rubato il dispositivo Apple, potrete accedere dal computer o da altro device sul portale iCloud con le vostre credenziali e entrare nell’area “Trova iPhone”. All’interno della sezione visualizzerete una mappa con la posizione del vostro telefono e, clicando su di essa, potrete far squillare il telefono, inizializzarlo (quindi cancellare tutti i contenuti presenti) e impostarlo in modalità smarrito, bloccando le funzionalità.

Sbloccando il telefono (il cosiddetto “jailbreak“) è possibile installare anche altre tipologie di servizi di localizzazione, ma il nostro consiglio è di affidarvi al tool di Apple integrato, evitando procedure di sblocco (se non ne avete dimestichezza) per evitare di fare danni al telefono, di perdere la garanzia, ma soprattutto di abbassare il livello di sicurezza generale dell’iPhone.

App per localizzare lo smartphone Android

Sul versante Android, invece, la situazione è decisamente più varia e meno standard rispetto alla controparte iOS, tenendo conto dei tantissimi modelli in circolazione, dei brand differenti e delle versioni della piattaforma spesso customizzate dalle case produttrici (più o meno recenti). Tuttavia anche Google propone una soluzione generale, valida per tutti i terminali del robotino verde: vediamo prima questa e, successivamente, anche le alternative più interessanti.

Trova dispositivo di Google

Andando nelle impostazioni di Google presenti nel vosto smartphone, nell’area Sicurezza, è possibile trovare la funzionalità “Trova il mio dispositivo”: attivatela se non l’avete fatto e scaricate l’app dedicata che trovate sul Google Play (e che si chiama, appunto, “Trova il mio dispositivo”). Ovviamente è necessario mantenere attivo il GPS.

Anche Google ha una pagina Web “Find my device” nel caso in cui vogliate localizzare un cellulare Android. Al suo interno è presente la mappa con la posizione del device, ma potrete anche effettuare diverse operazioni, come ad esempio far squillare il telefono per 5 minuti (anche se è in modalità silenziosa), bloccare il dispositivo e far visualizzare un messaggio nella schermata di blocco o addirittura resettarlo a distanza, cancellando tutte le informazioni presenti. Potrete visualizzare, inoltre, altre informazioni importanti, come ad esempio lo stato della batteria e l’eventuale rete Wifi a cui il telefono è connesso in quel preciso momento.

App di localizzazione dei produttori

Come abbiamo scritto in precedenza, i costruttori di smartphone potrebbero aver introdotto dei sistemi differenti e proprietari per localizzare lo smartphone. Samsung, ad esempio, ha una propria funzione “Trova dispositivo”, utilizzabile se acquisterete un prodotto della società asiatica e attiverete un account Samsung. È difficile, ovviamente, conoscere tutti i modelli in commercio con sistemi di localizzazione della casa produttrice: vi basterà comunque leggere le app presenti sul dispositivo o le istruzioni dello stesso al momento dell’attivazione per sapere se sono effettivamente presenti delle app per trovare il telefono in caso di furto o smarrimento, altrimenti avrete comunque la possibilità di usare l’app di Google vista nello scorso paragrafo.

Trova Telefono – Family Safety Production

Un’altra app molto nota e utilizzata da milioni di utenti Android è Trova Telefono di Family Safety Production, scaricabile gratuitamente dal Play Store di Google. Il funzionamento è simile a quello di default di Google: è presente una mappa su cui è possibile localizzare il dispositivo e si potranno compiere delle operazioni da remoto per inibirne l’utilizzo o rimuovere contenuti.

Wheres My Droid – Alienman Technologies

Altra app particolarmente popolare tra gli Androidiani è Wheres My Droid, tool che racchiude diverse funzionalità, come la localizzazione, il comando a distanza per cancellare i contenuti e per far suonare il telefono, ma anche altre features degne di nota, come ad esempio la cancellazione della SD, la notifica in caso di batteria quasi scarica, l’avviso in caso di cambio SIM e altre funzioni Premium nella versione a pagamento.

Abbiamo visto, quindi, le 5 migliori app per localizzare lo smartphone, due “ufficiali” da parte di Apple e Google, e tre alternative per i dispositivi Android (per l’iPhone, come saprete, l’uso di app terze per utilizzi “sensibili” come questi non è così semplice). Se avete un’app preferita per rintracciare uno smartphone differente dalla lista presente in questa guida, fatecelo sapere con un commento qui in basso oppure scrivetecelo sulla bacheca della pagina Facebook ufficiale di ComparaSemplice.it.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
0321.085995

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.