Come collegare lo smartphone alla TV

Come collegare lo smartphone alla TV
4.8 (96%) 5 votes
di | 01-12-2017 | Cellulari, Telefonia, TV, WiFi

Ormai i cellulari fanno parte da tempo della nostra vita quotidiana, quindi sappiamo tutto (o quasi) su come usarli. Non tutti, però, conoscono alcune funzionalità particolari dei dispositivi, ad esempio come collegare lo smartphone alla TV: anche se questo tipo di utilizzo è sempre meno frequente, tenendo conto degli schermi ampi dei terminali mobili attuali e della voglia di fruire dei contenuti in movimento, a volte potrebbe essere utile sapere come trasmettere lo schermo (Android o iOS) su una tv, magari per mostrare foto e video ad un gruppo di persone, per giocare, per fare delle presentazioni, etc…

Come vedremo, le soluzioni sono differenti, alcune molto semplici (a seconda dei modelli di TV e smartphone) e a basso costo, altre forse un po’ meno comode: potrete scegliere quella più adatta in base alle vostre esigenze, puntando soprattutto su quella che vi soddisfa maggiormente in termini di usabilità.

Sommario

Come collegare lo smartphone alla TV senza fili

Riuscire a collegare senza fili uno smartphone a una smart TV o a un televisore “tradizionale” è un’operazione abbastanza semplice e le possibilità sono diverse, sia integrate ai dispositivi stessi, sia utilizzando prodotti acquistabili a parte. Vediamo le più note e utilizzate:

DLNA

Se avete uno smartphone e una tv che supportano lo standard DLNA (che sta per Digital Living Network Alliance) potrete collegare il cellulare alla televisione per ascoltare audio o guardare dei video. Non è possibile, invece, vedere lo schermo dello smartphone e utilizzarlo attraverso la TV. Per sfruttare il DLNA è necessario avere un collegamento Wi-fi comune tra i due devices.

Miracast

È un altro standard che permette di collegare via Wireless telefonino e televisore: anche in questo caso è necessario che i due terminali abbiano il supporto per questa tecnologia. Se avete uno smartphone compatibile ma non la TV, nessun problema: è possibile acquistare dei veri e propri adattatori che, collegati all’ingresso HDMI (quindi è necessario avere questa porta di questo tipo sul televisore), vi permetteranno di far comunicare i due terminali.

Con il Miracast è possibile trasmettere direttamente lo schermo del cellulare sulla TV. È una soluzione utilizzabile da smartphone Android ma non da iPhone.

Apple AirPlay

Come collegare lo smartphone alla tv se, invece, utilizziamo un iPhone? In questo caso è necessario acquistare un decoder Apple TV, dotato del supporto per la tecnologia proprietaria AirPlay di Apple. In questo modo si potrà collegare l’iPhone (ma anche altri terminali iOS) sulle TV e senza necessità di cavi. Si potrà ascoltare musica, guardare video e visualizzare lo schermo del dispositivo mobile.

Online è possibile trovare delle soluzioni “alternative” per sfruttare AirPlay sul televisore senza acquistare l’Apple TV, ma quest’ultimo è l’unico prodotto certificato dall’azienda.

Google Chromecast

Uno dei dispositivi di maggior successo che ha cambiato il modo di come collegare lo smartphone alla TV è sicuramente il Google Chromecast, piccola chiavetta HDMI collegabile alla TV e all’alimentazione, in grado di comunicare con un cellulare (Android o iOS) o con altri dispositivi (tablet, PC, Mac) grazie ad un’app dedicata o un’estensione del browser. Nel caso dei telefoni Android è possibile trasmettere anche lo schermo, mentre con gli iPhone e gli altri dispositivi iOS si potrà solo sfruttare i flussi audio e video delle app compatibili.

Le nuove versioni di Google Chromecast permettono, inoltre, di trasmettere anche i contenuti video in qualità 4K (ovviamente nelle tv compatibili). Il prezzo parte da poco meno di 40 euro.

Usare un cavo

In rete è possibile acquistare dei cavi ad hoc per collegare il cellulare alla televisione: potrebbe essere una soluzione in caso di modelli di cellulari che non dispongono di un collegamento Wireless o magari perché si preferisce questo tipo di connessione. Non è possibile riassumere in un unico articolo tutti i cavi acquistabili (alcuni originali, realizzati dalle stesse case produttrici degli smartphone, altri da aziende terze), quindi dovrete ricercarli autonomamente, in base al vostro modello e verificando prima che la TV supporti gli ingressi necessari (ad esempio l’HDMI oppure la normale porta USB). I prezzi di questi accessori sono variabili: in media hanno un costo di 20-30 euro, a seconda della tipologia.

Con l’enorme diffusione delle tecnologie e dei dispositivi Wireless, però, l’uso del cavo potrebbe non essere la soluzione ideale e, inoltre, avrete meno libertà di movimento rispetto all’utilizzo delle tecnologie senza fili. Ovviamente, come già scritto inizialmente, dipende tutto dalle vostre necessità ed esigenze: se non avete necessità di spostarvi o di essere lontano dal televisore, o se il vostro apparecchio non supporta le reti senza fili, potrebbe essere una scelta da prendere in considerazione, in certi casi addirittura l’unica.

Una cosa importantissima da tenere a mente: queste tecniche spesso non prevedono l’uso delle offerte di streaming TV per guardare i contenuti dei servizi più noti su uno schermo più grande: se avete, ad esempio, un abbonamento a Now TV, a Mediaset Premium o a Netflix potrebbe non essere possibile trasmettere il segnale video dal cellulare alla TV. Tutto dipenderà dal tipo di abbonamento che avete sottoscritto e dai limiti previsti dal contratto del provider .

Insomma, ormai è chiaro come collegare lo smartphone alla TV: se, però, avete ancora dei dubbi sull’utilizzo, fatecelo sapere nella sezione commenti qui in basso.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995