Confronto Galaxy S7 e S8: 5 differenze

Confronto Galaxy S7 e S8: 5 differenze
5 (100%) 2 votes
di | 31-03-2017 | Cellulari, Telefonia

Come molti di voi già sapranno, i nuovi Samsung Galaxy S8 e S8+ sono stati annunciati ufficialmente: il nuovo top di gamma del colosso sud coreano è stato presentato al mondo con un evento congiunto tra New York e Londra, aprendo la strada ad un nuovo corso per il gruppo sud coreano, reduce dai recenti scandali che hanno coinvolto il vice presidente Lee Jae-yong, arrestato a febbraio per tangenti, e dal caso dei Galaxy Note 7 “esplosivi” ritirati qualche mese fa dal mercato. È chiaro, quindi, che questa nuova generazione di smartphone rappresenti più di un semplice upgrade per la società. Ma cerchiamo di fare un confronto Galaxy S7 e S8: quali sono le principali differenze tra i due dispositivi?

Ovviamente, trattandosi, di un nuovo prodotto, la scheda tecnica del Galaxy S8 è differente rispetto al predecessore su molti aspetti, ma vogliamo concentrarci essenzialmente sui punti più importanti che fanno dell’S8 un vero passo in avanti rispetto al top di gamma dello scorso anno. Vediamo 5 differenze nel dettaglio!

1. Solo schermo curvo e nuovo design borderless

Al contrario dell’S7, distribuito nella versione “flat” ed Edge (con schermo curvo), i nuovi Samsung Galaxy S8 e S8+ hanno entrambi il display dual curve. Il design è curatissimo, con cornici quasi inesistenti, l’assenza del pulsante Home fisico e il sensore di impronte digitali posto sul retro.

Una piacevole sorpresa è legata alle dimensioni: nonostante la grandezza del display superiore all’S7 (5,8 pollici per l’S8, 6,2 pollici per l’S8+, entrambi Super AMOLED con risoluzione 1440 x 2960 pixel), le dimensioni generali dei nuovi dispositivi di Samsung non superano – o lo fanno di poco, per quanto riguarda l’S8+ – quelle dei predecessori. Addirittura l’S8 è generalmente più piccolo dell’S7 Edge. Insomma, un lavoro eccelso di design e di tecnologia.

2. Più potenza con i nuovi processori Exynos e Snapdragon

I nuovi chipset di Samsung Galaxy S8 e S8+ sono l’Exynos 8895 (octa-core) e il Qualcomm Snapdragon 835 (octa-core): quest’ultimo è il processore scelto per la versione che verrà commercializzata negli Stati Uniti d’America. Secondo i primi benchmark pubblicati online, pare che il nuovo smartphone abbia la meglio su tutti, sbaragliando anche la concorrenza più blasonata, come gli iPhone di casa Apple.

I nuovi Galaxy S8 e S8 +, quindi, garantiscono prestazioni altissime su ogni tipologia d’utilizzo, ma mantengono un consumo ridotto, grazie ad un’ottimizzazione ancora maggiore rispetto a quanto fatto lo scorso anno con l’S7.

3. Sicurezza al top

Il Samsung Galaxy S7 offriva e offre tuttora dei sistemi di sicurezza di alto livello, dalla crittografia dei contenuti al sensore di impronte, oltre che i vari livelli di PIN, pattern, password e del sistema Samsung Knox (riconosciuto e utilizzato anche da diversi enti governativi e privati). Cosa volere di più, quindi?

Se tutto ciò vi sembra sufficiente, pensate che i nuovi Samsung Galaxy S8 e S8+ aggiungono ai sistemi sopraccitati anche un nuovo sensore di impronte (posto, come accennato in precedenza, sul retro, accanto al sensore fotografico) e addirittura la lettura dell’iride. Si parla anche di un sistema di riconoscimento del volto. Queste nuove introduzioni potranno essere utilizzate, oltre che per la sicurezza dei dati, anche per lo sblocco del terminale.

4. Confronto Galaxy S7 e S8: fotocamere migliorate

Anche se la differenza non dovrebbe essere esagerata rispetto all’S7 e all’S7 Edge, il nuovo modulo fotografico posteriore da 12 Megapixel con apertura focale ƒ/1.7 si preannuncia più veloce e performante, con scatti di qualità maggiore anche di notte. Viene introdotta, inoltre, la registrazione video in 4K a ben 60 frames per secondo.

La fotocamera frontale, invece, fa un salto generazionale, passando da 5 a 8 Megapixel e introducendo un’apertura focale ƒ/1.7, oltre che l’autofocus.

5. Assistente Bixby e nuovo ecosistema

Tra le novità a livello software per il Samsung Galaxy S8, oltre all’aggiornamento dell’interfaccia utente TouchWiz (Android è nella versione 7.0 Nougat), l’assistente Bixby è senza dubbio quella che sta facendo maggiormente parlare di sé. La società promette una user experience di altissima qualità, anche sopra gli ormai noti Siri di Apple e Ok Google.

Con Bixby è possibile comandare e interagire con il telefono con la voce, ma anche attraverso l’obbiettivo della fotocamera e con app per le note e i promemoria. Basterà cliccare sul pulsante Home (ormai virtuale, a schermo, e con funzionalità simile a quella “force touch” della concorrenza) a lungo e si potrà accedere all’assistente. Potrà essere utilizzato per le semplici funzioni del telefono e delle app, per lo shopping, per l’acquisto di prodotti tramite il riconoscimento della fotocamera, etc…L’assistente imparerà dalle abitudini di utilizzo dell’utente e dalle applicazioni utilizzate. Al momento del lancio le lingue supportate sono solo quattro: inglese, coreano, spagnolo e cinese.

Samsung rinnova, inoltre, il proprio ecosistema, con accessori di qualità (tra cui la camera Gear 360 e il visore Gear VR per la realtà virtuale) e software ancora più precisi e aggiornati, come Samsung Health e Samsung Connect. All’interno della confezione sono presenti degli auricolari AKG per sfruttare al meglio l’alta definizione audio dello smartphone.

Il confronto Galaxy S7 e S8 potrebbe proseguire ancora, ad esempio evidenziando ad esempio la presenza delle tecnologie LTE Cat.16 (ad oltre 1 Gbps di velocità in download), del Bluetooth 5 (l’S8 è, infatti, il primo dispositivo ad avere questo standard) e altre piccole novità. Tuttavia ci siamo voluti concentrare su 5 differenze che fanno davvero differenza (scusandoci per il gioco di parole) e che potrebbero in qualche modo giustificare il cambio di modello.

Vi ricordiamo che il Samsung Galaxy S8 e il Galaxy S8+ verranno commercializzati a partire dal 28 aprile sul mercato italiano e in altri Paesi, ma i modelli sono già in preordine sul sito ufficiale di Samsung Italia. Chi sceglierà di prenotare il telefono avrà la possibilità di riceverlo una settimana prima del lancio ufficiale. I prezzi, purtroppo, non sono alla portata di tutti: 829 euro per il Galaxy S8 e 929 euro per il Galaxy S8+ (l’unica versione di memoria per entrambi i modelli è quella da 64 GB, espandibili tramite lo slot per microSD fino ad ulteriori 256 GB). Le colorazioni disponibili al momento del lancio sono Midnight Black (nero), Orchid Gray (grigio) e Arctic Silver (argento).

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV