Connessione Internet Sicura: lo smartphone

Connessione Internet Sicura: lo smartphone
Il post ti è stato utile?
di | 22-03-2017 | Cellulari, Internet ADSL e Fibra, Telefonia

La maggior parte di noi utilizza lo smartphone quotidianamente, non soltanto per telefonare e inviare messaggi, ma anche (e soprattutto) per connettersi a Internet in mobilità: con l’arrivo del 3G e del 4G la banda larga mobile è ormai una realtà e sempre più spesso ci affidiamo al telefono per restare in contatto con i nostri amici sui social, con i colleghi di lavoro o per consultare pagine Web. Per questo motivo è molto importante garantire una connessione Internet sicura anche su questa piattaforma hardware.

Le minacce informatiche, infatti, non colpiscono solamente la rete ADSL casa, la linea fissa e i computer, come PC e Mac: ad esempio, secondo quanto testimoniato da uno studio della società ESET, gli attacchi di “ransomware” (un malware che blocca il sistema e chiede un riscatto per lo sblocco) hanno subito un’impennata del 50% sulla piattaforma Android. Ma le minacce, dai virus ai trojan, dal phishing al furto di dati personali, sono più di quanto si possa immaginare.

Android è sicuramente il sistema operativo mobile più colpito, ovviamente tenendo conto della quota di mercato detenuta dal software patrocinato da Google (secondo Gartner sfiorava l’82% nell’ultimo trimestre dello scorso anno), ma neppure iOS di Apple si può dire immune da questo tipo di problemi. Come possiamo fare, quindi, per garantirci una connessione Internet sicura anche su smartphone? Vediamo qualche consiglio utile e concreto che ci consentirà di rendere la navigazione Internet mobile molto più protetta e consapevole.

Antivirus su smartphone: si o no?

Sono tantissimi gli utenti (in particolare chi utilizza Android) che si pongono questo annoso problema: devo installare un antivirus anche sullo smartphone? Quanto è utile? Stando alle dichiarazioni delle principali case sviluppatrici di software per la sicurezza, sarebbe quasi obbligatorio proteggersi con un sistema di questo tipo, anche se si utilizza un telefono.

In realtà gli antivirus per smartphone sono diversi dal punto di vista tecnico rispetto a quelli per computer e spesso è necessaria l’azione finale dell’utente per poter eliminare eventuali virus e malware identificati dal software. Ovviamente esistono suite e pacchetti molto avanzati, anche a pagamento, che rendono molto più sicuro il dispositivo, ma l’uso di un antivirus su smartphone per avere una connessione Internet sicura viene visto da molti come una pratica inutile (o quasi).

Questo perché gli store delle piattaforme ufficiali vengono già scandagliati e controllati continuamente ed eventuali software malevoli presenti vengono eliminati. Difficilmente, quindi, vi ritroverete un virus o il telefono bloccato da ransomware senza scrupoli se installerete app dal Google Play o dall’App Store. Inoltre l’antivirus è spesso un programma pesante, che incide negativamente nelle prestazioni generali del telefono, soprattutto su quei modelli con una dotazione hardware non eccezionale.

Concludendo: è necessario installare l’antivirus per una connessione Internet sicura? Non sempre, soprattutto se si seguiranno i punti successivi e si avrà una maggiore consapevolezza nella fruizione dei servizi online da cellulare.

Occhio agli store alternativi

Se siete tra coloro che scaricano applicazioni al di fuori degli store ufficiali, sappiate che siete tra i più esposti al contagio virus e agli attacchi informatici. I livelli di sicurezza presenti nei marketplace ufficiali consentono di scaricare e installare app con un alto grado di sicurezza, ma che dire delle applicazioni trovate online su siti differenti o su app store alternativi (soprattutto per quanto riguarda l’utenza Android, più “libera” sotto questo punto di vista)? Fate attenzione, quindi, alle fonti dei vostri download, evitate di installare app o di scaricare e aprire file da siti sconosciuti o di dubbia provenienza.

Non aprite link da fonti sconosciute

Se vi arrivano strani link via mail o via messaggio, magari da numeri che non avete registrato, contatti sconosciuti o da utenti che conoscete ma che mai e poi mai vi invierebbero contenuti di questo tipo, evitate di di cliccarci su e seguirli. Spesso questi indirizzi nascondono truffe, furto di identità e in casi estremi anche software spia che possono letteralmente prendere il controllo del vostro dispositivo e monitorare la vostra vita. Anche su questo punto, quindi, una connessione Internet passa per una maggiore attenzione da parte dell’utente stesso: senza la consapevolezza di ciò che si sta facendo sullo smartphone non si sarà mai sicuri.

Evitate hotspot Wifi sconosciuti

Questo argomento lo abbiamo visto anche su altre guide dedicate al tema della connessione Internet sicura ed è spesso sottovalutato: la possibilità di connettersi su una rete Wifi non protetta viene spesso visto come un colpo di fortuna, soprattutto da coloro che dispongono di pochi GB e hanno bisogno di utilizzare Internet su smartphone. Purtroppo, però, la minaccia in questi casi è dietro l’angolo: alcuni attacchi informatici, infatti, sfruttano proprio la connessione Wireless per poter essere sferrati e andare a segno. Fidatevi solo degli hotspot Wifi riconoscibili (magari con il nome del locale o della zona in cui siete), evitando quelli sconosciuti e stranamente “liberi” da password.

Tenete sempre aggiornati il sistema operativo e le app

Mentre con iOS il problema della frammentazione del sistema operativo è meno marcato e ha percentuali ridotte, su Android, seppur con notevoli miglioramenti rispetto al passato, è ancora causa di contagi e attacchi di tipo informatico. Un sistema operativo aggiornato e app installate nell’ultima versione disponibili sono certamente una delle principali armi contro le minacce, garantendo una connessione Internet sicura. Tenete costantemente aggiornato il vostro smartphone ed evitate di acquistare prodotti con versioni ormai obsolete delle piattaforme mobili.

Test velocità Internet Cellulare: scopri come fare

Usate la cifratura dei dati e i sistemi di sicurezza

Mentre l’iPhone può contare su una cifratura dei dati di default, su Android non tutti i modelli ne sono provvisti: informatevi su questo punto oppure impostate manualmente la cifratura dalle impostazioni (la procedura varia in base al telefono posseduto). Molti telefoni, inoltre, possiedono ormai un sensore di impronte digitali: impostatelo adeguatamente, vedrete che sarà non solo una comodità, ma anche una protezione in più per i vostri dati.

Molte aziende produttrici di software e smartphone offrono anche sistemi di localizzazione, cancellazione a distanza dei contenuti e segnalazioni in caso di furto o perdita del telefono, spesso gratuiti: teneteli attivati se volete aumentare il grado di sicurezza.

Occhio anche a dove salvate password e credenziali di accesso di app e servizi (conto corrente, carta di credito, conti online, etc…): evitate il salvataggio delle stesse su browser  o usate un gestiore di password, molto più sicuro e protetto. Cercate comunque di registrare meno dati sensibili possibili su smartphone se volete essere più tranquilli.

Una connessione Internet sicura su smartphone, come abbiamo visto, è possibile e deve essere un obiettivo imprescindibile per tutti gli utenti che usano questi dispositivi ogni giorno. Ripetiamo ciò che abbiamo scritto qualche riga fa: la sicurezza e la protezione dei nostri dati sono legati a doppio filo alla nostra attenzione e consapevolezza. Senza di esse neppure il miglior antivirus sul mercato potrà salvarci completamente dalle minacce che arrivano dalla Rete. Ciò che vi abbiamo segnalato sono solo alcuni degli innumerevoli consigli che si potrebbero dare quando si parla di sicurezza: teneteli a mente e utilizzate sempre la vostra testa quando siete online, anche da telefono.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV