eSIM arriva in Italia: come funziona e quali operatori la lanceranno

di | 19-11-2019 | Cellulari, TIM, TRE, Vodafone, Wind
eSIM arriva in Italia: come funziona e quali operatori la lanceranno

L’”operazione nostalgia” di Lenovo con il Motorola Razr sta catturando l’interesse di tantissimi utenti e addetti ai lavori: è soprattutto il design a destare l’attenzione, grazie ad un display touchscreen pieghevole che rende il terminale estremamente portatile (nonostante gli oltre 6 pollici dello schermo aperto) e comodo rispetto ai prodotti extra large in commercio. Ma non tutti sanno che, grazie all’arrivo del Razr sul mercato, si aprirà finalmente al lancio delle eSIM, anche in Italia.

Di eSIM, ossia delle sim virtuali, se ne parla già da qualche anno: produttori e aziende hanno annunciato più volte la volontà di sostituire la sempre più piccola scheda fisica con una soluzione totalmente software: alcuni telefoni e dispositivi, come ad esempio gli iPhone e i Pixel 3 e 4 di Google, sono già dotati del supporto per questo tipo di soluzione. Solo Apple, con alcuni modelli di iPad Wifi + Cellular e l’Apple Watch, permette già di utilizzare un sistema del genere in qualche Paese, ma non sugli smartphone.

Sommario

Cos’è la eSIM

Come abbiamo accennato in precedenza, una eSIM è una scheda telefonica virtuale che può essere attivata direttamente dalle impostazioni del telefono. Il funzionamento è molto semplice: l’operatore telefonico fornirà un codice o un QR code da scannerizzare in modo tale da “caricare” all’interno del dispositivo la nuova linea mobile, con l’offerta desiderata, senza la necessità di doversi recare in negozio o di sostituire sim fisiche in caso di portabilità.

All’interno del menu del telefono sarà presente una procedura guidata per aggiungere il profilo di un nuovo operatore: alcuni dispositivi, come già accade per gli attuali telefoni con la sim fisica, permettono di caricare i profili di più operatori (due o più linee telefoniche, in stile dual sim), mentre altri sono dei “single sim”. In teoria sarà possibile caricare più tariffe cellulari su uno smartphone, anche di operatori differenti, in base al modello scelto e al tipo di supporto.

Dispositivi compatibili con le eSIM

Il nuovo Motorola Razr, ad esempio, è un mono sim e può gestire soltanto una linea mobile alla volta. I modelli più recenti di iPhone (dalla versione XR in poi) in commercio, invece, sono dei dual sim “ibridi” e permettono di utilizzare una nano sim fisica e una eSIM contemporaneamente. Per quanto riguarda i Pixel di Google, invece, pare che supportino l’utilizzo di una sim alla volta, o quella fisica o quella virtuale: sarà necessario, quindi “switchare” tra una e l’altra via software,  nel caso siano presenti entrambe le schede sul telefono.

Tra gli altri prodotti compatibili con la eSIM troviamo il Galaxy Watch di Samsung, il Huawei Watch 2 Pro e i già citati iPad (versioni Pro da 11 e 12,9 pollici, Air 3, iPad 7gen e iPad mini 5gen).

Gli operatori italiani che supportano l’eSIM

Secondo le informazioni circolate finora, i primi operatori che lanceranno le eSIM saranno coloro che avranno il Motorola Razr su listino, quindi TIM, Vodafone e Wind Tre. Il noto sito Dday.it, inoltre, aggiunge che con l’arrivo del telefono il supporto alle eSIM verrà esteso a tutti i dispositivi compatibili con questo sistema: la sim virtuale, quindi, potrà essere subito adottata anche dai possessori di uno smartphone o uno smartwatch con tale caratteristica. Non vi sono ancora notizie relative ad un rilascio della eSIM con altri operatori particolarmente diffusi in Italia, come Iliad, Fastweb Mobile, Kena Mobile e ho. mobile: attendiamo di avere maggiori informazioni nei prossimi mesi.

eSIM: quando arriverà in Italia

Se, come ci è stato annunciato, l’arrivo dell’eSIM in Italia coincide con il lancio del nuovo Motorola Razr, l’attesa non sarà ancora lunga: le prevendite del telefono, infatti, si apriranno il 4 dicembre (ad un prezzo di 1.599 euro). L’arrivo nei negozi, quindi, potrebbe essere previsto già per fine anno o al massimo entro i primi mesi del 2020.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.