Come leggere i codici QR con lo smartphone. Le migliori applicazioni gratuite

Come leggere i codici QR con lo smartphone. Le migliori applicazioni gratuite
5 (100%) 5 votes
di | 04-04-2017 | Cellulari

come leggere i codici qrTutti ci siamo chiesti almeno una volta cosa sia e a cosa serva il codice QR, quello strano simbolo quadrato in bianco e nero che sempre più spesso troviamo sulle confezioni dei prodotti del supermercato, sulle pubblicità dei giornali, sui cartelloni pubblicitari in strada e addirittura su alcuni biglietti da visita.

Cominciamo col dire che i codici QR sono un’evoluzione recente dei tradizionali codici a barre. Si tratta, in sostanza, di codici a lettura ottica utilizzati principalmente per campagne pubblicitarie e di marketing. I codici QR permettono di rappresentare in un’immagine oltre 4mila caratteri alfanumerici e possono contenere link, foto, informazioni, messaggi e qualsiasi altra informazione supplementare a cui è possibile accedere molto rapidamente.

A questo punto ti starai chiedendo: come leggere i codici QR? Per leggere i codici QR basta avere uno smartphone dotato di una fotocamera e di un’applicazione per la lettura del codice. Quella che segue è una breve guida pratica su come leggere i codici QR con il tuo smartphone Android, iOS e Windows Phone.

Come leggere i codici QR con il tuo iPhone

L’applicazione gratuita più popolare per leggere i codici QR con il tuo iPhone è QR Code Reader sviluppata dalla Scan Inc. Disponibile sullo store della Apple, iTunes, e compatibile con iPhone, iPad e iPod Touch richiede, per essere scaricata, la versione 7.0 del sistema operativo iOS. Come leggere i codici QR con QR Code Reader?

Per eseguire la scansione di un codice è sufficiente aprire l’applicazione, puntare la fotocamera verso il codice QR facendo attenzione a inserire il simbolo all’interno della griglia grigia che comparirà sullo schermo e il gioco è fatto. Non ci sarà bisogno, infatti, di scattare nessuna foto né di premere nessun pulsante. Il lettore riconoscerà automaticamente qualsiasi codice QR.

Se il codice contiene l’indirizzo di un sito web, sarai indirizzato immediatamente sul sito senza dover compiere nessuna ulteriore azione. Se il codice contiene un testo, questo sarà subito visibile. Nel caso in cui, invece, compaia un numero di telefono, un indirizzo email o un altro genere di informazione, l’applicazione ti chiederà cosa vuoi fare. QR Code Reader è un’applicazione molto veloce ed è dotata di alcune funzioni molto pratiche:

  • un utilissimo flash da usare nel caso in cui non il lettore non riesca a mettere a fuoco il codice QR a causa della mancanza di luce;
  • la possibilità di inserire manualmente il numero di un codice a barre;
  • la possibilità di impostare lo scanner in modalità automatica o manuale;
  • la funzione history dove è possibile salvare la cronologia delle scansioni fatte;
  • my codes ossia la possibilità di creare un codice QR personalizzato dove inserire le proprie informazioni di contatto come il numero di telefono, l’indirizzo email o l’indirizzo di casa.

Unico svantaggio? La versione ads free, cioè la versione senza annunci pubblicitari, è a pagamento al costo di 1,99€.

Come leggere i codici QR con uno smartphone Android

L’app gratuita con la maggior parte di recensioni positive sullo store di Google Play e che si è aggiudicata anche 5 stelle piene sia dal popolare sito PCWorld che da Android Magazine è – oltre al QR Code Reader compatibile anche con il sistema operativo iOS – QR Droid, un’applicazione sviluppata dalla DroidLa. Disponibile su Google Play Store, l’applicazione QR Droid, per essere scaricata, richiede la versione 2.0 del sistema operativo Android. Come leggere i codici QR con QR Droid?

Per eseguire la lettura di un codice QR è sufficiente aprire l’applicazione, selezionare la funzione scanner e puntare la fotocamera verso il codice. QR Droid permette la scansione dei codici in qualsiasi direzione, sia in modalità orizzontale che verticale, e riesce a eseguire la scansione anche di immagini riflesse. Oltre alla funzione scanner troviamo:

  • la funzione decoder, che permette di eseguire la lettura dei codici QR salvati nello smartphone come immagini e di scansionare indirizzi web;
  • la funzione history dove è possibile salvare la cronologia delle scansioni fatte;
  • la possibilità di creare codici QR personalizzati direttamente dal proprio smartphone utilizzando i propri contatti, i segnalibri, gli eventi del calendario o addirittura la propria posizione geografica. Molto interessante è la la funzione edit che consente di creare dei codici QR con i colori e le immagini che vuoi tu, inserendo anche il logo della tua azienda.

Unico svantaggio? QR Droid è disponibile soltanto per gli smartphone Android.

Come leggere i codici QR con uno smartphone Windows

Per quanto riguarda gli smartphone Windows, l’applicazione gratuita più popolare per leggere i codici QR è QR Scanner – Rapid Scan sviluppata dalla Zylapps. Per poterla scaricare occorre collegarsi al sito ufficiale di Windows Phone Store e digitare nella barra di ricerca il nome dell’applicazione. Compatibile con i sistemi operativi Windows 10 Mobile, Windows Phone 8.1 e Windows Phone 8, QR Scanner – Rapid Scan è un’applicazione molto facile da usare anche se alcune recensioni lamentano un difetto nella messa a fuoco dei codici QR in condizioni di scarsa illuminazione. Come leggere i codici QR con QR Scanner – Rapid Scan?

Per eseguire la scansione di un codice è sufficiente aprire l’applicazione e puntare l’obiettivo della fotocamera verso il codice QR, facendo attenzione a inserire il simbolo all’interno della griglia rossa che comparirà sullo schermo. Il lettore riconoscerà le informazioni contenute nel codice e ti fornirà le indicazioni appropriate. Se il codice contiene l’indirizzo di un sito web, verrai mandato direttamente sul sito. Se il codice contiene un testo, questo sarà subito visibile. Nel caso in cui, invece, compaia un numero di telefono, un indirizzo email o un altro tipo di informazione, l’applicazione ti chiederà se vuoi chiamare quel numero, inviare un’email a quell’indirizzo di posta elettronica o, nel caso di un indirizzo reale, se vuoi le indicazioni stradali e così via.

Cosa sono i codici QR. Gli usi più comuni

La sigla QR sta per Quick Response e indica proprio l’eccezionale rapidità con cui è possibile ottenere informazioni su un determinato prodotto. Il codice QR è, in sostanza, una versione più intelligente e veloce del codice a barre. Sviluppato in Giappone nel 1994 ad opera dell’azienda Denso Wave allo scopo di tracciare in maniera più efficiente i pezzi delle automobili nelle fabbriche Toyota, il codice QR è stato poi utilizzato da diverse industrie per la gestione delle scorte. Sostituito successivamente dalle etichette RFID, il codice QR ha poi conosciuto una grande diffusione nel mondo della pubblicità e del marketing. Ecco una lista dei suoi usi più comuni:

  • Anteprime come video promozionali o dimostrazioni con le istruzioni d’uso di un prodotto;
  • Accesso al sito web di un e-commerce per fare acquisti online;
  • Scansione di biglietti da visita;
  • Informazioni nutrizionali e provenienza del cibo che si sta acquistando;
  • Pagamenti online;
  • Coupon o codici sconto.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV