Quanti giga consuma una partita di calcio?

di | 16-06-2021 | Cellulari, Telefonia, TV

Gli Europei di Calcio sono arrivati e con essi la febbre dei tifosi per la Nazionale. Già da qualche anno è possibile seguire i match di calcio sia in TV, sia online, grazie allo streaming e alla possibilità di connettersi in qualsiasi luogo. Guardare una partita di calcio online, tuttavia, comporta un certo consumo di dati: vediamo nel dettaglio quanto traffico Internet è necessario per seguirne una.

Quanti giga consuma una partita di calcio?
Confronta

Il torneo di calcio Euro 2020, posticipato di un anno a causa della pandemia, è finalmente arrivato e può essere seguito parzialmente in chiaro sulla RAI, con una selezione di 27 partite, oppure integralmente sui canali Sky (ovviamente se si è in possesso di un abbonamento alla piattaforma di Pay TV). I match, inoltre, sono disponibili anche in streaming attraverso le app RaiPlay e Sky Go oppure su canali e servizi alternativi.

Sempre più persone si affidano alla rete per seguire in streaming e in mobilità un match di calcio, sfruttando il Wifi o una connessione Internet cellulare. Rispetto alla TV tradizionale, però, in questi casi bisogna tener conto dei consumi.

Sommario

Come funziona lo streaming di una partita?

La maggior parte dei servizi di streaming video presenti online utilizza un sistema “adattivo”, che modula la qualità video in base alla connessione dati che si sta utilizzando, modificando la risoluzione per rendere la visione più fluida ed evitare rallentamenti o interruzioni. Non solo: rispetto ad una partita in TV, un match su Internet ha un piccolo ritardo nella diretta, per effetto del buffering: in pratica vengono caricati temporaneamente in memoria alcuni secondi di partita per evitare blocchi e tempi morti durante il match, migliorando l’esperienza utente a seconda della connessione che si sta utilizzando.

Tuttavia, se siete arrivati fino a questa pagina, state cercando una risposta alla seguente domanda: è possibile sapere quanti giga consuma una partita di calcio esattamente?

Il consumo dati di una diretta streaming, che sia una partita di calcio o un altro programma, è variabile a seconda di diversi fattori, alcuni molto importanti. Tra i principali possiamo trovare:

  • la tipologia di trasmissione del segnale (non tutti i canali utilizzano la stessa tecnologia e gli stessi codec video);
  • la durata dello streaming, ossia quanto tempo dura la trasmissione;
  • la qualità dello streaming, in particolare la definizione (SD, HD, Full HD, 4K).

Non possiamo, quindi, dare una risposta univoca al quesito, tenendo conto di queste e altre variabili, non sempre sotto il controllo diretto del cliente, soprattutto quando parliamo di una diretta streaming come una partita di calcio. Tuttavia è possibile fare delle stime prendendo in considerazione la risoluzione e la durata della trasmissione, così da avere un’idea più chiara dei dati che potrebbero essere necessari per guardare un match di calcio sfruttando una connessione Internet con una soglia limitata di giga.

Quanti giga consuma una partita di calcio?

Ecco quanti giga consuma una partita di calcio a seconda della risoluzione e della durata del match:

  • Partita da 90 minuti in qualità standard (SD): 500-800 MB;
  • Partita da 90 minuti HD: circa 1 -1,5 GB;
  • Partita da 90 minuti in Full HD: circa 2-2,5 GB;
  • Partita da 90 minuti in 4G: oltre 10 GB.

Il consumo può essere superiore se si tiene conto dei servizi pre e post partita, della presenza di tempi extra, come i supplementari e i rigori, o della stabilità/instabilità della connessione che si sta utilizzando.

Anche le stesse app che state utilizzando per guardare la partita potrebbero registrare dei consumi differenti, a seconda dei codec utilizzati, della risoluzione predefinita impostata e da altri fattori più tecnici. Non aspettatevi, tuttavia, consumi estremamente diversi a parità di connessione, durata e risoluzione della trasmissione: per una partita di calcio su Now TV, su Rai Play, su DAZN o su Sky Go, quindi, i giga necessari saranno più o meno gli stessi che abbiamo segnalato in precedenza.

Quale offerta smartphone utilizzare per guardare una partita in streaming?

Quanti giga consuma una partita di calcio lo abbiamo capito: possiamo quindi seguire Euro 2020 e altri match anche da tablet e smartphone senza particolari intoppi? Se siamo raggiunti dal 3G (HSPA/HSPA+), dal 4G/4G+ o addirittura dal 5G, non avremo alcun problema. Anche le offerte che prevedono la limitazione della velocità in download a 30 o 60 Mega, come alcuni gestori virtuali, sono sufficienti a “reggere” lo streaming di una partita, anche in buona qualità.

È importante, però, tenere in considerazione la soglia dati a disposizione mensilmente e alla risoluzione video per evitare di consumare troppo in fretta l’intero bundle: ad esempio, con 50 GB di Internet è possibile in teoria seguire circa 50 partite in qualità standard, mentre in 4K basterebbero solo pochi match per prosciugare i giga.

Attualmente sono disponibili sul mercato diverse offerte smartphone con 100 GB di Internet mobile sotto i 10 euro al mese: attualmente sono le soluzioni migliori se volete utilizzare spesso lo streaming video senza troppi paletti o paure di superare rapidamente la soglia dati. Scegliete non solo in base al prezzo, ma anche a seconda della copertura che avete nella vostra zona, in modo da assicurarvi un segnale di qualità, stabile e continuo.

Guardare una partita online: come risparmiare giga

Consumare meno dati per guardare una partita online è possibile, seguendo alcuni consigli:

  • impostare, quando possibile, la risoluzione standard o a risparmio dati (sulle principali app, come Now TV, RAI Play, DAZN e Sky Go potete trovare questa opzione sulle impostazioni, nella sezione dedicata alla qualità dello streaming video o al consumo dati)
  • far partire lo streaming esattamente nel momento del fischio iniziale e chiudere non appena il match finisce;
  • interrompere lo streaming durante la pausa tra il primo e secondo tempo;
  • guardate la partita sul dispositivo che genera la connessione ed evitate la funzione hotspot quando possibile;
  • sfruttate hotspot Wifi pubblici, se disponibili nella zona in cui vi trovate.

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.