Come risparmiare traffico dati Android: 6 consigli

Come risparmiare traffico dati Android: 6 consigli
Il post ti è stato utile?
di | 24-03-2017 | Cellulari, Telefonia

Di recente abbiamo visto come risparmiare traffico dati iPhone e vi abbiamo segnalato 6 consigli su come ridurre l’uso di Internet utilizzando lo smartphone di casa Apple. Oggi, invece, ci concentriamo su come risparmiare traffico dati Android: come molti di voi sapranno, il sistema operativo patrocinato da Google detiene la stragrande maggioranza della quota di mercato e sono tantissimi gli smartphone e i tablet in commercio basati su questa piattaforma, sopratutto nella fascia media ed economica, dove Apple è completamente assente e i sistemi operativi concorrenti non hanno peso sufficiente a contrastare lo strapotere di Big G. L’uso dei dati in mobilità, quindi, è massiccio anche tra gli utilizzatori di Android, che devono fare i conti quotidianamente con tariffe Internet mobile con pochi GB.

Come vedremo, alcuni dei consigli sono praticamente gli stessi che abbiamo segnalato nella guida dedicata all’iPhone, mentre altri sono peculiari al robottino verde. Ecco, quindi, 6 consigli su come risparmiare traffico dati Android.

Sommario

Disattivate il traffico dati e il 3G/4G

Se avete la possibilità di utilizzare una connessione alternativa (ad esempio il Wifi di casa o un hotspot) non è necessario connettersi sempre con la vostra offerta dati: disattivate la connettività Internet mobile e sfruttate il Wireless per utilizzare il vostro smartphone Android.

Se, invece, avete bisogno della rete mobile ma solo per messaggi tramite WhatsApp, Messenger e pochissimo altro, potete limitare il consumo disattivando temporaneamente il 3G o il 4G, per poi riattivarli quando si ha effettivamente bisogno della banda larga mobile.

Aggiornamenti e installazioni app da Wifi

Evitate di utilizzare il vostro traffico Internet mobile per aggiornare le app o per installarle. Date sempre priorità al Wifi di casa vostra o di un hotspot pubblico, ovviamente quando possibile. Se, però, avete necessità di aggiornare una o più app ma non potete accedere ad un Wifi, potete entrare sulle impostazioni del Google Play Store e cambiare l’opzione sull’aggiornamento automatico delle applicazioni.

Limitate l’uso dei dati

Tra le impostazioni di Android, nella sezione relativa all’utilizzo dati, avrete la possibilità di limitare l’uso di Internet delle app in background. Potrete anche disattivare completamente l’utilizzo dei dati mobili e mantenere attivo solo il collegamento Wifi solo per certe app, in modo tale da evitare un consumo esagerato dei MB della vostra offerta. Stesso discorso vale anche per le notifiche: potete gestirle manualmente e configurare ogni singola applicazione in base alle vostre priorità.

Inoltre alcune applicazioni possono prevedere dei sistemi per ridurre il consumo di banda: ad esempio sulle impostazioni di Chrome o YouTube (anche le app ufficiali di Netflix e Spotify permettono una limitazione dei consumi) troverete delle opzioni per il risparmio Internet, che andranno a comprimere i dati scambiati, magari evitando di caricare foto e video ad alta definizione, diminuendo la qualità generale della grafica dei contenuti, etc…

Occhio ai servizi in cloud e le sincronizzazioni

Molti produttori di smartphone Android offrono servizi per l’archiviazione su cloud o di sincronizzazione per avere gli stessi files su più piattaforme, proprio come abbiamo visto sulla guida dedicata ad iPhone e iCloud: se non avete necessità di utilizzare questi servizi e soprattutto se non avete un Wifi da dove collegarvi per effettuare sincronizzazioni e archiviazione dei dati, disattivateli o, se possibile, rimuoveteli dal vostro smartphone.

Usate browser alternativi e sistemi di compressione

Volete sapere come risparmiare dati Android continuando a usare Internet per navigare? Sul Google Play Store trovate numerose app che consentono di limitare l’uso dei MB a disposizione in mobilità. Pensiamo, ad esempio, al browser Opera, che integra un sistema per il blocco degli annunci pubblicitari e per la compressione di video e immagini. Anche Chrome, come abbiamo visto in precedenza, offre qualcosa di simile, cosi come UC Browser, Apus Browser Turbo, etc… La stessa Opera mette a disposizione sullo store un’altra app gratuita, Max, che permette di risparmiare dati sia su Wifi che su rete mobile, di bloccare e monitorare le app più affamate di traffico Internet e di proteggere la propria privacy quando si è online.

Come risparmiare traffico dati Android: Risparmio energetico

Diversi modelli di smartphone Android (tra i più noti citiamo Huawei, Sony, Samsung, etc…) integrano sul sistema operativo un’opzione per il risparmio energetico, che va a migliorare la durata della batteria durante la giornata. Questo tipo di funzioni, come quella integrata su iOS, permettono anche di limitare l’uso dei dati, soprattutto in background, e delle notifiche. Se state cercando un altro modo su come risparmiare dati Android, quindi, questa funzione è da tenere a mente.

Tuttavia, come su iPhone, anche su Android il risparmio energetico incide negativamente sulle performances e sulla velocità dello smartphone: usatelo in modo intelligente e mirato, quindi, per evitare di avere prestazioni dimezzate e troppa lentezza nell’uso quotidiano del telefono. Impostatelo automaticamente quando la batteria raggiunge una certa percentuale oppure manualmente quando non avete bisogno di utilizzare il telefono alla sua massima potenza.

Ecco, quindi, come risparmiare traffico dati Android in modo semplice e rapido: data l’enorme eterogeneità del mercato smartphone Android è difficile poter riassumere in un unico articolo le varie funzionalità e le opzioni che possono agevolare l’utente nella limitazione dell’uso della connessione. Alcune case produttrici, infatti, potrebbero già prevedere dei software aggiuntivi e delle app preinstallate che modelli concorrenti, pur avendo ugualmente Android, non hanno.

Proprio per questo motivo abbiamo voluto riassumere in 6 punti le azioni che coprono la maggior parte dei modelli Android in commercio. Se avete altri metodi per risparmiare dati su smartphone e volete condividerli, potete lasciare un commento qui in basso.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV