Come risparmiare traffico dati iPhone: 6 consigli

Come risparmiare traffico dati iPhone: 6 consigli
Il post ti è stato utile?
di | 23-03-2017 | Cellulari, Telefonia

Nonostante negli ultimi tempi le compagnie telefoniche abbiano cominciato ad offrire tariffe per smartphone con un traffico dati più generoso rispetto soliti 1-3 GB (ormai il minimo indispensabile per le esigenze sempre più impellenti degli utenti sull’Internet mobile), non si può certo parlare ancora di connessione illimitata. Ecco perché è molto importante conoscere qualche trucco per consumare meno MB possibili, cosi da far durare la propria offerta Internet in mobilità almeno fino alla scadenza e al rinnovo successivo. Oggi vediamo, quindi, come risparmiare traffico dati iPhone.

L’iPhone di Apple è lo smartphone più venduto del pianeta e rappresenta una fetta importantissima per quanto riguarda il consumo dati in mobilità a livello globale. Le ultime versioni del dispositivo della Mela consentono di connettersi anche in LTE, raggiungendo ottime velocità sia in download che in upload. Queste prestazioni di altissimo livello, però, devono fare i conti con la limitatezza della connessione: come risparmiare traffico dati iPhone, allora? Eccovi 6 consigli utili che vi faranno ridurre il consumo di MB preziosi durante la giornata.

1. Disattivare il 3G/4G e i dati

Ma come? Abbiamo parlato prima dei vantaggi delle reti a banda larga mobile e ora dobbiamo disattivarne la ricezione? In realtà si tratta di scelte limitate nel tempo: ad esempio, se avete delle ore della giornata in cui utilizzate l’iPhone solo per la messaggistica (anche su Internet) e la telefonia “standard” (chiamate e sms) ma non vi serve dover cercare info su Internet o utilizzare app che si connettono alla rete, potrebbe essere utile disattivare il 3G e/o il 4G. In questo modo il traffico dati sarà estremamente limitato ma sarà sufficiente a far funzionare i servizi base. (Impostazioni/Cellulare/Voce e dati)

Sarebbe utile, inoltre, disattivare completamente il traffico dati quando non lo utilizzate: ad esempio siete connessi ad una rete Wifi, se non avete proprio bisogno di Internet o nelle ore notturne, impostando la “modalità Aereo“.

2. Disattivare l’assistenza Wifi

Una funzione aggiunta negli ultimi anni su iOS è l’assistenza Wifi: è un sistema che utilizza automaticamente i dati mobili quando il segnale della rete Wireless a cui si è connessi risulta scarso. Questo significa un consumo ulteriore dei MB della vostra offerta mobile se la potenza del segnale Wireless è debole o assente. Se pensate di non aver bisogno di questa funzione e volete consumare meno dati possibili, allora disattivatela (Impostazioni/Cellulare/Assistenza Wifi).

3. Come risparmiare traffico dati iPhone: aggiornamenti app

L’iPhone, così come tutti gli smartphone in commercio, può contare su tantissime app che possono essere scaricate e installate direttamente sul terminale per avere delle funzionalità o dei servizi in più, in base alle proprie necessità, abitudini e preferenze: pensiamo, ad esempio, alle app per la gestione di Facebook e Twitter, ai social mobili come Instagram e Snapchat, ai servizi per il meteo, il traffico, la borsa, etc…. Quasi tutte le applicazioni hanno ovviamente bisogno di Internet per poter funzionare e utilizzano la rete anche in background: questo significa che più applicazioni si utilizzeranno, più dati consumerete.

Un modo per limitare il consumo su iPhone potrebbe essere limitare l’aggiornamento delle app in background: in questo modo sceglierete quali app far aggiornare e quali, invece, bloccare per aggiornarle manualmente solo quando vengono aperte. (Impostazioni/Generali/Aggiornamento app in Background).

Non preoccupatevi, invece, degli aggiornamenti di sistema, dei backup effettuati su iCloud o dei download da iTunes Store, App Store e Apple Music: generalmente questi servizi vengono impostati per evitare il consumo dati mobile e per sfruttare il Wifi (ADSL o fibra ottica). Se, però, avete cambiato le impostazioni e notate un consumo eccessivo della vostra connessione, allora dovrete ripristinare l’uso del Wireless come predefinito. Tutto dipende da quanti GB avete e se avete la possibilità di utilizzare una connessione alternativa (come il Wifi di casa, ad esempio) per evitare di scaricare una notevole mole di dati tramite 3G o 4G.

4. Gestite le notifiche manualmente

Le notifiche delle varie app possono essere gestite manualmente direttamente dal menu (Impostazioni/Notifiche): se volete potrete limitare gli avvisi in push solo per quelle applicazioni che davvero vi interessano, disattivando le notifiche degli altri servizi. Più notifiche push disattiverete, meno dati consumerete. C’è da dire, però, che questo tipo di funzione non ha un impatto esagerato sul risparmio, ma potrebbe essere parte integrante di una strategia generale per ridurre l’uso dei dati in mobilità.

5. Disattivate o rimuovere servizi e app inutilizzati

Se avete delle applicazioni che non utilizzate potete disattivare gli aggiornamenti delle stesse, come abbiamo visto in precedenza, oppure potete rimuoverle definitivamente dall’iPhone. Chi possiede un iPhone con iOS 10 avrà la possibilità di rimuovere anche le applicazioni di sistema, come ad esempio il Calendario, iBooks, etc…

Un altro punto riguarda la disattivazione dei servizi che non si utilizzano: come risparmiare traffico dati iPhone con questo metodo? Pensate, ad esempio, ad iCloud e a quanti MB ha bisogno per sincronizzare i servizi con altri iDevices o per archiviare dati in automatico. Disattivate quelli di cui non avete bisogno (ad esempio le Foto Condivise, i dati di iCloud Drive, la posta, etc…) e lasciate attive solo le funzioni che volete effettivamente sincronizzare. Stesso discorso vale anche per altre funzionalità di iPhone, come la ricerca Spotlight (che può essere limitata per evitare di consumare troppo), Siri, iMessage, FaceTime, etc..: disattivate ciò che non vi serve dalle Impostazioni e guadagnerete di sicuro un risparmio importante in termini di MB.

6. Attivare il risparmio energetico

Ma perché attivare il risparmio energetico se stiamo cercando dei modi su come risparmiare traffico dati iPhone? Non tutti sanno, però, che quando questa funzione è attiva permette di limitare l’uso dei dati poiché va a ridurre il consumo delle app stesse. Ad esempio l’aggiornamento delle app in background sarà meno frequente, l’uso di alcuni servizi (tra cui Siri) sarà ridotto, le notifiche vengono in gran parte disattivate.

Ricordate, però, che il risparmio energetico comporta una riduzione delle prestazioni generali dell’iPhone: utilizzatelo solo temporaneamente (magari in certe fasce orarie o quando raggiungerete una certa percentuale della batteria) se preferite avere un telefono performante e volete godere di tutti i vantaggi hardware e software di un iPhone.

Ecco, quindi, come risparmiare traffico dati iPhone: questi sono 6 consigli utili che vi consentiranno di consumare meno Internet mobile, ma non sono certo le uniche accortezze che potrete mettere in pratica per evitare di restare senza GB prima del rinnovo della vostra offerta. Trovate altre soluzioni in base alle abitudini di utilizzo e tenete sempre sotto controllo le soglie della tariffa attiva sul vostro numero di telefono: eviterete, cosi, di sprecare dati e di conservarli per i momenti in cui vi serviranno davvero.

Se non avete un iPhone, date un’occhiata alla nostra guida su come risparmiare traffico dati Android, dove troverete 6 consigli utili su come limitare l’uso di Internet mobile sugli smartphone basati sulla piattaforma più diffusa del pianeta.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995