Tariffe Internet base 2018: quanto pago se navigo senza offerte attive

Tariffe Internet base 2018: quanto pago se navigo senza offerte attive
Il post ti è stato utile?
di | 23-08-2018 | Cellulari

Non tutti sanno che è possibile navigare da smartphone anche senza un’offerta dati attiva, attraverso l’utilizzo delle cosiddette tariffe Internet base: purtroppo, però, questo tipo di piani è quasi sempre molto sconveniente, soprattutto se si vuole utilizzare spesso la rete dati del proprio operatore. Tuttavia è importante conoscere le condizioni previste, proprio per evitare sovraccosti e per non ritrovarsi addebiti indesiderati sulla propria sim.

Sommario

Piani base in caso di offerta attiva

Prima di vedere quali sono le tariffe Internet base 2018, però, vogliamo tranquillizzarvi: solitamente, infatti, queste tariffe vengono applicate quando non avete alcuna offerta con Internet incluso attiva sul vostro numero e utilizzate comunque la connessione. In caso di offerta presente, invece, sono previsti alcuni meccanismi, che variano da operatore a operatore, nel caso in cui i GB vengano consumati in anticipo rispetto al rinnovo mensile successivo: spesso la navigazione viene interrotta o si potrà continuare ad utilizzarla a velocità ridotta. In altri casi potrebbe essere previsto il pagamento di un costo meno pesante, dettato dalla tariffa base attiva. Leggete attentamente le condizioni della vostra offerta, quindi, per saperne di più.

Fatta questa doverosa premessa, vediamo quali sono le tariffe Internet base 2018 dei principali operatori mobili italiani:

Tariffa Internet base Vodafone

Il piano dati base Vodafone è senza dubbio uno dei più “salate” dal punto di vista del costo: la cifra da pagare, infatti, è di 6 euro per avere 5 GB da consumare entro la fine della giornata. Se vengono superati 5 GB, inoltre, si pagheranno 2 euro per ogni 100 MB in più scaricati, con scatti anticipati di 100 KB. La tariffa Internet base Vodafone è valida per smartphone, tablet e PC.

Tale costo veniva applicato fino a poco tempo fa anche a coloro che utilizzavano lo smartphone come hotspot ma fortunatamente da quest’anno la compagnia ha reso gratuita per tutti la condivisione della connessione Vodafone.

Tariffa Internet base TIM

La TIM Flat Day è un altro piano dati base tutt’altro che conveniente: al costo di 4 euro si avranno 500 MB da utilizzare entro le 23.59 della stessa giornata. Superato il limite in anticipo si potrà continuare a “navigare” (se così possiamo definirlo) senza costi aggiuntivi ad una banda di 32 kbps. La tariffa Internet base TIM si applica a smartphone, tablet e PC con sim dell’operatore su cui non è attiva alcuna offerta dati.

Tariffa Internet base Wind

Anche il piano base Internet Daily Wind dovrebbe seguire le stesse caratteristiche del precedente: 500 MB di Internet da consumare in un giorno, al costo di 4 euro, e velocità ridotta di 32 kbps se si supera il traffico dati prima della fine della giornata.

Tariffa Internet base Tre

Nel caso di Tre, invece, il costo della navigazione Internet in assenza di un’offerta specifica è quello previsto dal piano base Power29: 20 centesimi ogni 20 MB scaricati, pari a 10 euro per 1 solo GB consumato.

Tariffa Internet base Iliad

Anche Iliad, che si contraddistingue per un’offerta tutto compreso particolarmente aggressiva, prevede una tariffa Internet base non certo conveniente: ben 90 centesimi per 100 MB, pari a 9 euro a GB. I 30 GB di Internet sono certamente una soglia ampia e difficile da superare per i più, ma noi consigliamo comunque di disattivare la connessione dati extra soglia dalla vostra area clienti, così da evitare l’addebito.

Tariffa Internet base Kena Mobile

La tariffazione del traffico dati fuori dalle offerte con Kena Mobile viene regolata dal piano base Kena: 50 cent per 50 MB di dati, pari a 10 euro per 1 GB.

Tariffa Internet base Ho. Mobile

Con l’operatore low cost virtuale controllato da Vodafone non è prevista una tariffa Internet base. L’utente, quindi, avrà due possibilità in caso di superamento dei 30 GB prima del rinnovo mensile successivo: mantenere la connessione interrotta fino al rinnovo successivo oppure rinnovare in anticipo il piano, che avrà comunque una durata mensile, partendo dalla nuova data di riattivazione.

Tariffa Internet base Fastweb Mobile

Tra i principali operatori mobili del nostro Paese, è Fastweb ad avere la tariffa Internet base più “interessante”: per navigare senza offerta dati attiva o al superamento dei GB del proprio piano si pagherà 2 euro per 1 GB, senza un limite giornaliero di utilizzo.

Tariffa Internet base PosteMobile

Con l’operatore virtuale di Poste Italiane, invece, la tariffa Internet base è di 3,5 euro al giorno per 400 MB, con ulteriore addebito extra soglia di 10 cent per 100 kB.

Sono queste, quindi, le tariffe Internet base 2018: evitate di utilizzarle se volete utilizzare spesso la connessione dati su smartphone, tablet o tramite hotspot mobile. Per scegliere una soluzione adatta alle vostre esigenze potete confrontare le offerte mobili di questo periodo attraverso il nostro comparatore gratuito e trovare la formula più adatta e conveniente per le vostre esigenze.

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995