Una volta cambiato operatore dopo quanto tempo è possibile cambiarlo

di | 23-07-2019 | Cellulari

Le promozioni sulle offerte mobili dedicate ai nuovi clienti sono generalmente più allettanti di quelle rivolte a che è già un utente di lunga data: ecco perché molti valutano la possibilità di “triangolare”, ossia di passare temporaneamente ad un’altra compagnia e tornare a quella precedente per approfittare delle iniziative dedicate alla nuova utenza. Ma una volta cambiato operatore dopo quanto tempo è possibile cambiarlo? Per evitare questa pratica, infatti, alcune compagnie hanno introdotto negli ultimi anni dei meccanismi che rendono estremamente sconveniente la portabilità in tempi brevi dopo averne già fatta una: le formule variano a seconda dell’operatore, ma tutte hanno l’obbiettivo di vincolare il cliente per un certo periodo iniziale.

Vediamo, quindi, quali sono i sistemi previsti dai principali operatori mobili per impedire che un utente passi ad un nuovo gestore in breve tempo e/o torni nuovamente al precedente per ottenere sconti e vantaggi dedicati ai nuovi clienti.

Sommario

Vodafone

La maggior parte delle ultime offerte Vodafone di listino offrono ai nuovi clienti un costo di attivazione in promozione a 3 euro, anziché 29 euro, ma a patto che vengano effettuate e utilizzate delle ricariche di un certo valore, variabile a seconda del piano scelto. Ad esempio, la tariffa Vodafone RED Unlimited Smart prevede ricariche per almeno 269 euro da effettuare e utilizzare prima di abbandonare la compagnia. Se non si rispetterà il vincolo, verranno addebitati all’utente i 26 euro di sconto. I tempi di portabilità Vodafone sono in linea con quanto previsto dall’Authority per tutte le compagnie: 3 giorni al massimo per un passaggio da altro operatore.

TIM

Le nuove offerte TIM, in particolare le TIM Advance, non dovrebbero prevedere alcun vincolo in caso di passaggio ad altra compagnia nelle varianti senza smartphone compreso. In caso di recesso dalle offerte con dispositivo abbinato o di cessazione per inadempimento, invece, “è previsto il pagamento del saldo delle rate residue in un’unica soluzione e di un importo per cessazione anticipata”. Non vengono specificati, però, i costi, che verieranno a seconda del telefono scelto e del piano sottoscritto: per maggiori informazioni, quindi, è necessario rivolgersi all’assistenza TIM.

Wind

Una volta cambiato operatore dopo quanto tempo è possibile cambiarlo con Wind? La compagnia prevede per i nuovi clienti un costo di attivazione scontato (generalmente a 4,99 euro, anziché 19,99 euro), ma solo se si resterà clienti della compagnia per almeno 24 mesi. La promo resta valida anche se si cambierà piano o si passerà da Ricaricabile ad Abbonamento o a Wind Family. Se non si rispetterà il vincolo dei 2 anni, invece, verranno addebitati i 15 euro di sconto. Il tempo di attivazione di una sim Wind è sempre di circa 3 giorni dalla richiesta.

Tre

Anche le offerte All-In di Tre prevedono un vincolo contrattuale di 24 mesi, assente invece nelle soluzioni Play dell’operatore. Per entrambe le tariffe, però, l’operatore specifica quanto segue: “per tutti i clienti che, entro 60 giorni dall’attivazione, richiedono la portabilità per un numero che sia stato attivo sulla rete 3 nei sessanta giorni antecedenti la richiesta di MNP, è addebitato un ulteriore importo di 19 euro”. Questo vincolo è chiaramente un sistema per evitare le triangolazioni e, quindi, i passaggi temporanei ad altre compagnie per tornare poi ad H3G ed usufruire delle promozioni Passa a 3.

Iliad

L’operatore francese non prevede alcun vincolo contrattuale di permanenza: il cliente, quindi, potrà decidere in qualsiasi momento di cambiare compagnia senza costi o penali.

Ho. Mobile e Kena

Neppure le compagnie virtuali di Vodafone (ho.) e TIM (Kena Mobile) prevedono costi di disattivazione o penali legate a vincoli di permanenza. I clienti, quindi, potranno decidere in qualsiasi momento quando cambiare operatore. Ricordiamo che entrambi i gestori prevedono dei costi differenti sulla stessa tariffa a seconda dell’operatore di provenienza.

PosteMobile

Generalmente l’operatore virtuale di Poste Italiane permette ai clienti di passare ad altre compagnie senza vincoli di permanenza. Di recente, però, PosteMobile ha introdotto delle tariffe sul proprio listino che premiano i clienti che resteranno tali per almeno un anno, con GB crescenti e canone che si abbasserà ad ogni trimestre. La portabilità PosteMobile richiede gli stessi tempi degli altri operatori: 3 giorni circa per il trasferimento del proprio numero.

Abbiamo visto, quindi, quanto tempo è necessario attendere una volta cambiato operatore per passare ad un’altra compagnia: alcuni gestori sono più convenienti di altri, mentre in certi casi sono previsti dei vincoli temporali o di ricarica che rendono decisamente sconsigliabile una seconda portabilità in tempi brevi. Se volete conoscere da vicino le varie offerte cellulari del periodo per valutare quale farebbe maggiormente al caso vostro, è possibile confrontare gratis le tariffe smartphone su ComparaSemplice.it e approfittare delle promozioni migliori per le proprie esigenze.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.