WhatsApp limita l’inoltro ad un massimo di 5 contatti

WhatsApp limita l’inoltro ad un massimo di 5 contatti
5 (100%) 2 votes
di | 22-01-2019 | Cellulari

Lotta alle fake news ma anche alle cosiddette catene di sant’Antonio, alle truffe e ai messaggi pubblicitari non richiesti: sembrano queste le principali motivazioni che avrebbero spinto WhatsApp a una modifica sull’app di messaggistica istantanea più utilizzata del pianeta, che punta a limitare gli inoltri dei messaggi spediti dagli utenti.

Sommario

Cosa cambia nell’inoltro dei messaggi

Come cambia l’uso di WhatsApp, quindi? A partire dall’ultimo aggiornamento rilasciato su piattaforma Android (ma presto verrà reso disponibile lo stesso update per iOS), si potrà inoltrare uno stesso messaggio ad un massimo di 5 utenti, non di più. Una scelta già attuata in India, dove a causa di una notizia falsa condivisa in modo massiccio sull’app lo scorso anno, sono scaturite violenze e sono morte diverse persone.

Già nell’estate scorsa il team di WhatsApp aveva imposto il limite a 20 contatti per l’inoltro di un messaggio: una sensibile riduzione rispetto al precedente paletto, che consentiva di inviare un contenuto a ben 250 contatti contemporaneamente. Con questa mossa l’azienda vuole porre l’accento sulla funzione primaria dell’applicazione, ossia lo scambio di messaggi privati con familiari, amici, conoscenti e colleghi, e non, come accade sempre più spesso, l’invio massiccio di contenuti in stile “spam”, spesso basati su notizie false e che potrebbero causare danni sociali potenzialmente molto gravi.

Quanto è diffusa WhatsApp

Nonostante sugli store siano presenti delle alternative valide e prive di limitazioni (di recente, ad esempio, abbiamo parlato delle caratteristiche di Telegram, uno dei servizi IM più apprezzati), WhatsApp rappresenta la piattaforma più utilizzata in numerosi Stati del Mondo: l’app è presente in oltre la metà dei Paesi e in alcune aree l’utilizzo supera il 90% della popolazione. Secondo i dati diffusi lo scorso anno da un noto portale di statistica statunitense, Statista.com, WhatsApp viene utilizzato da 465 milioni di utenti mensili attivi e ha un bacino d’utenza totale che supera ormai il miliardo e mezzo. I messaggi inviati ogni giorno hanno superato addirittura i 65 miliardi.

WhatsApp senza limiti con le tariffe cellulari?

WhatsApp, o ricordiamo, può essere utilizzato sfruttando una connessione dati, sia in Wifi, sia utilizzando i GB compresi nelle offerte smartphone degli operatori. Il consumo nell’invio dei normali messaggi di testo è quasi nullo, ma potrebbe incrementare con l’invio di contenuti multimediali, quali foto, video, file audio, etc….

Alcuni operatori, tuttavia, hanno introdotto più di recente delle soluzioni che permettono di usare WhatsApp e altri servizi di messaggistica simili senza consumare i dati delle offerte sottoscritte. Abbiamo, ad esempio:

  • TIM Base e Chat (2 euro al mese o gratuita se in abbinamento ad alcuni piani): un piano base che, oltre alle telefonate e agli sms a consumo, comprende l’uso di WhatsApp, Snapchat, Telegram, iMessage, IMO, Skype, Viber e Wechat;
  • Vodafone Simple+ (9,99 euro al mese): offerta con 1000 minuti, 1000 sms, 20 GB e Internet illimitato su servizi social e chat;
  • altre offerte Vodafone come le Shake Remix Unlimited e le più recenti Vodafone Unlimited;

Pur essendo delle ottime alternative, soprattutto per chi utilizza spesso WhatsApp e servizi simili, c’è da dire che con l’aumento del numero medio di GB a disposizione sulle tariffe mobili a cui abbiamo assistito negli ultimi anni (potete effettuare un confronto delle tariffe smartphone gratuito su ComparaSemplice.it per avere un’idea più chiara), non si corre certo il rischio di rimanere senza Internet con un uso anche intenso della messaggistica istantanea.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
02 20011111

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.