Come risparmiare energia con isolanti naturali

Come risparmiare energia con isolanti naturali
Il post ti è stato utile?
di | 06-09-2016 | Come risparmiare, Energia, Energia Rinnovabile

come risparmiare energiaCome risparmiare energia nella propria casa? Innanzitutto si potrebbe cominciare scegliendo dei materiali ecologici per isolare l’abitazione, vantaggiosi sia per l’ambiente sia per le persone. Oggi vi spieghiamo quali sono gli isolanti naturali più efficaci per risparmiare energia e per ridurre le emissioni di CO2.

COME RISPARMIARE ENERGIA: GLI ISOLANTI NATURALI

Oggi ComparaSemplice vi spiega come risparmiare energia con l’utilizzo di isolanti termici naturali e quali sono i più efficaci da utilizzare nella propria casa. Una scelta importante dal punto di vista della sostenibilità ambientale perché riduce le emissioni di CO2 e garantisce un certo risparmio energetico.

Le caratteristiche principali che deve avere un isolante termico sono le seguenti: isolamento acustico, protezione dal caldo in estate e dal freddo in inverno, durata nel tempo, resistenza a funghi e parassiti e diffusione dell’umidità.
Ma bisogna prestare attenzione perché non tutti i materiali naturali utilizzati come isolanti termici sono ecologici perché alcuni potrebbero essere stati lavorati utilizzando troppa energia.

Ma vediamo i materiali di origine animale o vegetale più efficaci e più utilizzati in bio-edilizia per l’isolamento termico e acustico delle case.

LANA DI PECORA

Ecco il primo materiale utilizzato in bioedilizia come isolante termico. La lana di pecora è di origine animale e ha delle caratteristiche biologiche che gli conferiscono una certa capacità climatizzante contro il caldo e contro il freddo. È un materiale idrorepellente e quindi è anche in grado di assorbire l’umidità (fino al 33%), riducendo la possibilità che si creino condense dannose per l’edificio. Inoltre, la lana di pecora è rinnovabile e riciclabile, dato che deriva dagli scarti della lana utilizzata nelle industrie tessili ed è sottoposta a dei trattamenti che la trasformano in pannelli isolanti.

FIBRE DI COCCO

Le fibre di cocco possono diventare un ottimo isolante come ci insegna la tradizione indiana. L’isolante si ottiene estraendo la parte fibrosa della noce di cocca, immergendola dentro ad acqua e fango per un periodo di 6 mesi e poi facendola essiccare al sole. In tal mondo la fibra di cocco viene privata delle sue parti organiche e potrà durare nel tempo. La pressatura avviene in Europa e il composto che ne deriva può essere pressato insieme ad altri materiali come la gomma naturale che lo rendono idrorepellente.

FIBRA DI CELLULOSA

Sempre di fibra si tratta ma questa volta parliamo di cellulosa. La fibra di cellulosa deriva dal riciclo della carta di giornale trattata con sali di boro, grazie ai quali diviene resistente agli insetti e agli incendi. È un ottimo isolante da freddo e dal caldo e consente di mantenere temperature piacevoli anche nella stagione estiva.

FIBRA DI LEGNO

La fibra di legno è un materiale ecologico che deriva dagli scarti di legno di segheria macinati e poi incollati con la lignina, ovvero la resina che produce il legno. È utilissima per isolare la propria casa dal caldo e dai rumori.

SUGHERO

Il sughero è un isolante traspirante e biocompatibile a meno che non venga trattato con dei collanti. È valido perché respinge insetti e roditori e soprattutto non marcisce, quindi dura molto nel tempo: per questo è uno dei materiali più convenienti per coibentare una casa, perché garantisce un risparmio energetico non da poco.

FIBRE DI CANAPA

La canapa è utilizzata in diversi modi e tra questi anche come materiale per pannelli isolanti che vengono impiegati nella costruzione di edifici. Come si producono i pannelli? I fusti della pianta vengono ridotti in trucioli e poi uniti a un collante naturale, infine vengono compattati ad alte temperature. La canapa è un isolante naturale con molte caratteristiche positive: è trasportante, molto leggero, riciclabile e biocompatibile e resiste a incendi, insetti e muffe.

Insomma, è meglio utilizzare dei sistemi che impiegano risorse naturali per tutelare l’ambiente e le persone e ridurre le emissioni di CO2 e gli sprechi di energia elettrica.

Ci sono tanti modi per risparmiare sulla bolletta Luce e Gas. Primo fra tutti è quello di compiere una comparazione gratuita fra tutte le offerte presenti sul mercato. Comincia a risparmiare e confronta tutte le tariffe per l’energia elettrica più convenienti e vota il tuo fornitore!

Confronta le tariffe per l'energia elettrica ora!

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV