Come scegliere la migliore tariffa LUCE?

Come scegliere la migliore tariffa LUCE?
Il post ti è stato utile?
di | 02-05-2016 | Come risparmiare, Energia

La liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica ha offerto, proprio come nel caso del gas, la possibilità ai consumatori italiani di scegliere tra numerose offerte diverse. Una volta sbaragliato il vincolo che ci collegava sempre al nostro gestore locale, gli italiani possono decidere liberamente quale sarà il proprio fornitore di luce, vagliando le numerose offerte via via presenti sul mercato.

Scegliere la tariffa elettrica più adatta alle proprie esigenze permette di risparmiare fino a 150 euro l’anno sulle bollette, ecco quindi i migliori consigli per poter effettuare la scelta migliore.

Consigli per Risparmiare

La prima cosa da conoscere, per poter poi valutare la compagnia e/o l’offerta migliore, è quanto consumate ogni anno di elettricità, infatti una volta che avrete questo dato in mano, potrete valutare sconti e promozioni previsiti per il vostro livello di consumo. In linea generale le offerte tendono a premiare la regolarità nei consumi: se si hanno dei consumi non regolari infatti, come nel caso magari di chi in inverno usa il riscaldamento elettrico oppure ancora quando non si è a casa per un periodo significativo di ogni anno solare, è importante tenerlo presente quando si sceglie la compagnia. Conoscere il vostro consumo annuo vi sarà utile anche per stimare quanto risparmierete in un anno con una nuova tariffa. Potete trovare il dato relativo al vostro consumo annuo nella bolletta (espresso in kilowattora), alla voce “consumo annuo kWh”, che si trova nel riquadro “Dati fornitura” sulla sinistra della prima pagina della bolletta.

A questo punto potete già cominciare da subito a confrontare i prezzi applicati dalle varie compagnie fornitrici. Come fare però di fronte a tanta pubblicità ingannevole? Dovrete girarvi tutti i siti internet ufficiali della varie aziende e segnarvi le caratteristiche di ogni singola offerta? No, ci vorrebbero dei giorni interi (e magari nel frattempo che vi segnate 1 promozione, essa sarà cambiata quando avrete visionato tutte quelle delle altre compagnie), quando invece in pochi click potete fare la stessa cosa grazie ad un comparatore di tariffe online come il nostro:

offerte luce

Oltre alle tariffe generali, gli elementi su cui porre la massima attenzione nel confronto tra compagnie sono i seguenti 2 :

  • i servizi di vendita, formati dal costo dell’energia vera e propria (appunto il prezzo variabile che stabilisce ogni compagnia) + i servizi di fornitura da parte dell’operatore;
  • il prezzo al kilowattora, che rappresenta appunto la componente che incide maggiormente nel calcolo dei servizi di vendita.
Nel frattempo vi diciamo che un altro strumento da adoperare nella ricerca della migliore offerta per la fornitura di energia elettrica è senz’altro la scheda di confrontabilità, un documento che permette di confrontare le tariffe della luce applicate in regime di libero mercato rispetto a quelle della maggior tutela: è reperibile sui siti internet di tutti i fornitori di luce sul mercato libero, ma viene anche inviata a casa entro 10 giorni dalla stipula di un nuovo contratto, insieme al contratto stesso ed alla nota informativa (tutto questo perchè i fornitori di energia sono obbligati per legge a fornirla). Studiate la scheda di confrontabilità e ne trarrete senz’altro diverse informazioni preziose per la vostra scelta.

Passare dal pagamento delle bollette tramite bollettini postali a quello con RID bancario, anche se più difficoltoso per le vecchie generazioni, è sempre preferibile. Il RID infatti è gratis, vi fa risparmiare in media 18 euro all’anno solo sulle commissioni sui bollettini postali, in più sempre più offerte o promozioni disponibili sono dedicate esclusivamente a chi sceglie il RID come metodo di pagamento e poi, tale sistema di pagamento vi fa risparmiare sul deposito cauzionale, cioè su quello strumento che le compagnie utilizzano come garanzia per prevenire eventuali non pagamenti delle bollette da parte dei propri clienti, facendo versare a chi utilizza ancora i bollettini postali per il pagamento delle spese (quindi senza poter fornire alcuna garanzia di solvibilità preventiva), una somma di denaro che resta ferma a garanzia dei pagamenti futuri.

Altra abitudine moderna, tecnologica e conveniente da mettere tutti in pratica, consiste nella scelta della bolletta elettronica da ricevere via e-mail, in sostituzione di quella cartacea. Per l’invio di quest’ultima infatti, viene invece richiesto un contributo mensile che fa aumentare l’importo della bolletta in media di 12 euro all’anno.

Praticamente ogni settimana le principali compagnie che garantiscono la fornitura di energia elettrica nelle case e nelle aziende degli italiani, aggiornano offerte e promozioni. Il consiglio è di non perderle d’occhio (ci sono i comparatori di tariffe apposta), per poter sfruttare la possibilità di ricevere degli sconti significativi, magari aspettando o anticipando di una sola settimana il vostro cambio di fornitura.

Nella scelta dell’offerta sull’energia più conveniente, non trascurate eventuali promozioni e servizi aggiuntivi: spesso fanno la differenza, come nel caso di forniture combinate di gas ed elettricità o sistemi di pagamento via tablet e smartphone. Alcune aziende prevedono infatti ad esempio dei bonus aggiuntivi e dei pacchetti speciali per chi decide di cambiare fornitura contemporaneamente di luce e gas.

Famiglie povere o con tanti figli possono inoltreus ufruire del Bonus Luce. Si tratta di uno sconto in bolletta di importo variabile introdotto dal Governo e riservato a:
  • Famiglie con ISEE non superiore a 7.500 euro
  • Famiglie con più di 3 figli a carico e ISEE non superiore a 20.000 euro.

Informatevi in proposito presso il vostro comune di residenza o presso un Caf abilitato.

Ci sono 3 tipi di bolletta di energia elettrica tra cui scegliere, quella a prezzo fisso, con la tariffa della componente energia che rimane la stessa per almeno un anno, quella a prezzo indicizzato, nella quale la componente energia segue le variazioni stabilite dall’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas, oppure qualche altro indice stabilito al momento della stipula del contratto di fornitura, e l’offerta a taglie, in cui viene pagata una cifra fissa, mensile o annuale, che permette di consumare una quantità prestabilita di elettricità, stabilità in kilowattora. I gestori mettono a disposizione degli utenti diverse taglie tra cui scegliere, a seconda dei consumi previsti (e che dovete fare attenzione a non sforare).

Uno dei vantaggi principali che le compagnie che operano sul mercato libero dell’energia elettrica offrono è senz’altro quello di scegliere un pacchetto (a tariffe monorarie, biorarie o multiorarie) in base alle proprie abitudini di consumo. Le tariffe monorarie garantiscono lo stesso prezzo a kilowattora a prescindere dal tipo di giorno e di orario, quindi niente vantaggi per chi consuma di più la sera/notte, mattina presto e nei giorni festivi e dall’altra parte nessuno svantaggio per chi ha consumi distribuiti su tutto l’arco della giornata, come nella situazione di case con molti abitanti o in cui certe persone rimangono all’interno per quasi tutta la giornata. Le tariffe multiorarie infine, prevedono ulteriori fasce orarie con tariffe applicate differenti per ognuna di esse.

Tutte i consigli che vi abbiamo spiegato fin qui per la casa, valgono anche per aziende e liberi professionisti con Partita Iva: solo che in questo caso le esigenze di consumo e, di conseguenza, le tariffe proposte dalle varie compagnie, si diversificheranno da quelle proposte agli utenti standard (utenti residenziali).

Conclusioni

Ora sapete bene quello che dovete fare per iniziare a risparmiare sulla bolletta della luce. Mettete in pratica i consigli di questa guida e confrontate i prezzi di tutte le compagnie cliccando sul pulsante verde qui in basso (il servizio è totalmente gratuito). Promozioni, offerte e tariffe delle varie compagnie vengono da noi aggiornate ogni 24 ore. Non perdete altro tempo allora, iniziate a risparmiare da subito 😉

offerte luce

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995

Titolo Popup

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.