Festività di Natale: ecco come risparmiare energia elettrica e gas

Festività di Natale: ecco come risparmiare energia elettrica e gas
Il post ti è stato utile?
di | 27-11-2014 | Come risparmiare, Energia, Gas, News e Varie

[img-left]lampade-incandescenza-come-risparmiare-sulla-luce1[/img-left] Meno di un mese a Natale, una delle feste più amate degli italiani dal punto di vista religioso e familiare, proprio perchè riunisce gli affetti più cari intorno allo stesso focolare. Natale è poi la festa dei bambini per eccellenza, perchè nasce nostro Signore, Bambino come loro, e la preparazione di albero, presepe ed i vari giochini natalizi regalano proprio a loro forse i migliori momenti in questi giorni.

Le festività però portano con sè anche la conseguenza di aumentare i consumi, specie quelli di energia elettrica e gas.

Ovvio che le illuminazioni per strada, nei negozi, in casa, sui balconi, nei giardini provocheranno un consumo più elevato di energia elettrica, ma possiamo, senza rinunciare alle tradizioni, trovare il modo di evitare di far gonfiare troppo esageratamente le nostre bollette. Tra l’altro l’impatto ambientale di un consumo così elevato non va affatto trascurato, perchè purtroppo le fonti di produzione che continuano a dominare il nostro mercato, non sono quelle pulite o rinnovabili.

Ma torniamo a come risparmiare senza dover rinunciare a festeggiamenti ed usanze che fanno parte della nostra cultura e donano gioia ai nostri cuori. Partiamo dalla luce: il vostro regalo di Natale, quello che fate alla vostra famiglia, potrebbe essere proprio quello di far passare ad una politica di risparmio energetico la vostra casa con scelte ad hoc, ed allo stesso tempo educare anche gli altri componenti della vostra famiglia allo stesso percorso.

Si può cominciare dicendo addio finalmente alle lampadine ad incandescenza per le nostre luminarie elettriche. Basterebbe dunque utilizzare luminarie a basso consumo energetico (quelle a LED) per ridurlo notevolmente. Quindi anche per le decine di luci che volete utilizzare per decorare il vostro presepe, il vostro albero di Natale, le vostre decorazioni dei spazi interni ed esterni bandite le tradizionali lampadine e sostituitele con quelle a LED (ai cui inventori tra l’altro proprio quest’anno è stato assegnato il Nobel per la Fisica). In giro se ne trovano di tutti i generi e forme: lampeggianti, a forma di ghirlanda, multi color. Del risparmio energetico conseguente ne gioveranno le vostre tasche (bollette più leggere) e tutto l’ambiente che vi circonda in fatto di inquinamento. E poi non va dimenticato il fatto che le luci ad incandescenza hanno un’efficienza luminosa di appena l’1,5%, quindi anche in termini di prestazioni i risultati sono piuttosto scadenti, in riferimento alla tecnologia di fine 2014.

Per farvi capire meglio quello di cui vi stiamo parlando, prendiamo ad esempio il “flexible Led strip light“, un nastro flessibile e sottile che per ogni metro contiene 115 lampadine a Led, che consumano in totale, pensate, soltanto 1,44 watt. Se si paragona il tutto a 100 bulbi di lucine ad incandescenza, vediamo che quest’ultime consumano invece ben 45 watt.

Se tutte le milioni di famiglie che abitano il nostro Paese effettuassero una scelta intelligente, avremmo tutti un Natale meno inquinato, più sostenibile e magari non solo quello se tutta la nostra illuminazione casalinga seguisse la stessa strada di risparmio energetico.

La tecnologia a LED rende di più (il 23% in più), consumando molto di meno (l’80% in meno per la precisione): vantaggi che sicuramente permettono di annullare, anche subito nel brevissimo periodo, totalmente il costo leggermente superiore delle lampadine a LED rispetto alle lampadine normali.

Se restiamo in ambito di illuminazioni natalizie, restano da consigliare i set di “lucine solari”, ottime ad esempio come decorazione ad uso esterno, fornite di un piccolo pannello fotovoltaico che consumano energia elettrica pari a zero. Immagazzinano infatti energia solare durante il giorno e si accendono di notte, durando fino a 10 ore, senza costarvi in fatto di consumi un solo euro.

Un altro consiglio è quello di non lasciare mai le luci natalizie accese quando non possiamo “viverle” perchè siamo usciti, partiti o andati a dormire: oltre al pericolo di corti circuiti, provocheremmo uno spreco enorme molto diseducativo. Se non vogliamo controllare continuamente la loro accensione ed il loro spegnimento, in commercio a poco prezzo (pochi euro), ci sono dei timer che permettono di programmare l’accensione e lo spegnimento di tutte le vostre illuminazioni natalizie.

E non dimenticatevi che anche a Natale la maniera più dolce per cenare resta quella di farlo a lume di candela (magari colorata): farete piacere al cuore del vostro lui o della vostra lei, ma anche all’ambiente.

In generale potete comunque cominciare già da oggi a risparmiare sulla bolletta della luce, scegliendo le tariffe più basse presenti sul mercato scovandole direttamente dal nostro Comparatore Gratuito (noi non vendiamo i servizi di una compagnia, ma vi mostriamo, sempre gratuitamente, le tariffe di tutte quelle presenti sul mercato).

offerte luce

Passiamo ora al gas. Ecco soltanto 2 semplici (banali e spesso sottovalutati) ma importanti consigli per tenere sotto controllo le bollette anche sotto Natale, con pranzi e cene da 1000 invitati e quindi con un maggiore consumo potenziale:

1) coprire sempre con gli appositi coperchi le pentole è stato calcolato che fa risparmiare in media 5 euro su ogni bolletta del gas;

2) tenere possibilmente bassa la fiamma dei fornelli quando si cucina è molto importante.

Anche sul gas però come punto di partenza per risparmiare è fondamentale almeno scegliere le tariffe migliori, valutando quelle più basse aggiornate ogni mese dal nostro Comparatore gratuito.

confronta offerte gas

Ed infine, sia per il consumo di energia elettrica che per quello del gas, ricordatevi di non far scorrere senza motivo i rubinetti di acqua calda, sia essa alimentata attraverso uno scaldabagno elettrico o con una caldaia a gas.

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV