Le sanzioni e i rischi se non si effettua la revisione della caldaia

Le sanzioni e i rischi se non si effettua la revisione della caldaia
Il post ti è stato utile?
di | 12-11-2018 | Come risparmiare

La cura e la manutenzione della caldaia è fondamentale per diverse ragioni, in particolar modo, per avere un servizio sempre efficiente e per consumare meno energia risparmiando in bolletta. Ma c’è un’altra ragione per cui preoccuparsi periodicamente della revisione della caldaia è importante: per non ricevere spiacevoli sanzioni. Infatti, in Italia la manutenzione degli impianti termici è obbligatoria per legge dal 2013 visti i decreti D.P.R. aprile 2013, n.74- in vigore dal 12 luglio 2013 e D.M. 10 febbraio 2014 e deve essere effettuata in base a quanto specificato direttamente nel libretto di istruzioni della caldaia. Nel caso in cui nel libretto non fosse presente tale indicazione, la data entro la quale deve avvenire la revisione sarà formulata direttamente da un tecnico specializzato.

Vediamo insieme quali sono le sanzioni previste dalla normativa a chi risulta inadempiente a questo obbligo di legge.

Sommario

Perché è importante la manutenzione delle caldaia?

Il controllo e la manutenzione della caldaia è di fondamentale importanza per una maggiore sicurezza e salute  degli utenti, per ridurre i consumi energetici  e anche per proteggere l’ambiente.

Per questo è stata emanata una normativa che ha lo scopo di regolare l’esercizio, il controllo e la revisione degli impianti termici.

Dunque, per manutenzione si intende: l’insieme delle operazioni che consentono agli apparecchi di rimanere efficienti nel tempo e a contenere i consumi di energia. A procedere alla revisione dell’impianto è un tecnico specializzato che, alla fine del lavoro, ha anche l’obbligo di rilasciare all’utente un libretto di impianto compilato.

Chi deve richiedere la manutenzione?

La legislazione prevede che a dover richiedere il controllo e la manutenzione della caldaia debba essere il responsabile dell’impianto che, in genere, è il proprietario della casa.

Tuttavia esistono diverse situazioni particolare:

  • Nel caso di abitazioni date in locazione, il responsabile è l’inquilino
  • Per gli impianti centralizzati, il responsabile è l’amministratore del condominio
  • Per gli edifici di proprietà di soggetti diversi dalle persone fisiche, il responsabile è il proprietario o l’amministratore delegato

Nel caso di un appartamento in affitto, il responsabile della manutenzione della caldaia è l’affittuario, ma per i lavori più importanti come la sostituzione o le riparazioni, la responsabilità rimane del proprietario dell’abitazione.

Le sanzioni e i rischi che si corrono se non si effettua la manutenzione

Le sanzioni previste dalla legge

Il responsabile dell’impianto di riscaldamento che abbiamo individuato poc’anzi, è anche colui che deve rispettare le disposizioni della legge in materia di efficienza energetica per non cadere nelle eventuali sanzioni se gli obblighi di legge non vengono rispettati, e la multa prevista da 500€ a un massimo di 3.000€, in base a quanto stabilito dal decreto legislativo 192 del 2005.

Il rischio di multa è presente anche nel caso in cui l’inquilino o il proprietario non abbia il libretto di impianto. In tal caso il la sanzione può andare dai 500 ai 600€.

Nel caso in cui vengano riscontrate delle anomalie dell’impianto data la mancata manutenzione, oltre alla multa prevista dal decreto legislativo 192/2005 viene addebitato al proprietario dell’immobile, un costo che va dai 50 ai 200€ per gli impianti domestici.

I rischi

Un impianto di riscaldamento mal funzionante può essere moto pericoloso per la sicurezza della casa: una caldaia non controllata può aumentare il rischio di incidenti o immissioni di scarico pericolosi all’interno dell’abitazione.

Inoltre, l’inquilino corre anche il rischio che l’assicurazione sulla casa non copra gli eventuali danni provocati dalla caldaia, nel caso in cui questa non è stata sottoposta ai dovuti controlli.

Le offerte gas

La manutenzione delle caldaie permette di risparmiare sui consumi medi che una famiglia spende per il riscaldamento, così come la corretta regolazione della pressione con i valori consigliati. Tuttavia, avere una buona offerta per la fornitura del gas è già un’ottima base di partenza per  tagliare le bollette.

Con la liberalizzazione del mercato le tariffe sul mercato sono molte, e non sempre è facile per i consumatori trovare quella che meglio possa soddisfare le proprio esigenze di consumo. ComparaSemplice.it vi invitiamo a utilizzare il nostro comparatore di offerte online. Si tratta di un servizio efficiente e facile da utilizzare.

ComparaSemplice.it vi offre, inoltre, la possibilità di contattare i nostri consulenti esperti del settore energia, per avere tutte le informazioni sulle varie promozioni e i cosi e condizioni aggiornate giornalmente. Non esitate quindi, a richieder una chiamando il numero verde 0321.085955, o direttamente dalla chat nel sito.

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995

Titolo Popup

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.