Riscaldamento a parete: il sistema innovativo per il riscaldamento

Riscaldamento a parete: il sistema innovativo per il riscaldamento
Il post ti è stato utile?
di | 24-09-2016 | Come risparmiare, Consigli per gli acquisti, Energia, Gas, News e Varie

Da sempre l’arrivo dell’autunno fa venire voglia di novità, buoni propositi e anche di rintanarsi nelle proprie case, in compagnia di familiari e amici. Il desiderio è quello di rendere sempre più confortevoli le nostre case, magari strizzando contemporaneamente l’occhio al portafoglio e all’ambiente. In questo articolo parliamo di una grande novità nel settore del riscaldamento domestico, ovvero del riscaldamento a parete. Si tratta di un sistema di riscaldamento innovativo e assolutamente invisibile che vi permette di integrare il riscaldamento dentro i vostri muri, in modo da avere più spazio e più comfort nelle vostre case. Vediamo in dettaglio di cosa si tratta.

Riscaldamento a parete: di cosa si tratta?

Il sistema del riscaldamento a parete è una innovazione tecnologica che permette di riscaldare tutte quelle superfici, quali vani doccia, bagni di servizio, cabine armadio, che sarebbe difficile riscaldare in maniera alternativa.

 

Come funziona il riscaldamento a parete?

Il riscaldamento a parete è un brevetto tedesco dell’azienda Schlüter-Systems. Il sistema è composto da diverse parti: guaina in polipropilene, cavo scaldante, sensore e regolatore di temperatura. Tutto ciò viene installato sotto le piastrelle o mattonelle dei vostri ambienti domestici in modo da avere zone calde nei vostri muri.

Il vantaggio di dotare la vostra abitazione di un riscaldamento perimetrale è che siete voi a decidere in quali porzioni di muro volete installarlo o sotto il pavimento di quale vano della vostra casa.

Riscaldamento a parete: le singole componenti

Abbiamo visto che un impianto di riscaldamento a parete si compone di diverse componenti: la guaina, il cavo scaldante, e il termostato. Vediamoli in dettaglio

La guaina

La guaina è il cuore del nostro riscaldamento a parete. Si tratta di un materiale a rilievo dello spessore di soli 5,5 millimetri e dalle molteplici caratteristiche:

  • impermeabilità
  • anti muffa
  • serve da ponte in caso di crepe
  • resiste al sale, all’acido, alle soluzioni alcaline, agli oli e all’alcool

 Il cavo scaldante

Il cavo scaldante è lungo 2,5 metri ed è dotato di scatola di connessione e di cappuccio per il sensore.

Il termostato

Se la guaina è il cuore del riscaldamento a parete possiamo dire che il termostato ne è il cervello. Permette di personalizzare il riscaldamento:

  • regolazione della temperatura
  • orario di accensione/spegnimento

Quali vantaggi e svantaggi per questo riscaldamento nei muri?

Sono davvero numerosi i vantaggi di cui potete godere installando un sistema di riscaldamento a parete nella vostra casa:

  • personalizzazione assoluta
  • riscaldamento dell’ambiente in tempi brevi
  • prevenire la formazione di muffe
  • costi contenuti
  • maggiore spazio a disposizione in ambienti piccoli (ripostigli, bagni di servizio, cabine armadio)
  • anti allergico
  • risparmio energetico dell’80%
  • nessuna manutenzione
  • lunga durabilità

Se volete rimanere aggiornati sulle tariffe energetiche consultate tutte le offerte dei maggiori fornitori di luce e gas e scegliete quella che al meglio soddisfa le vostre esigenze! Risparmiare è semplice: basta cliccare sul pulsante qui sotto e in pochi click il portale restituirà tutte le tariffe disponibili!
Confronta Offerte luce ed energia elettrica

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV