Come risparmiare batteria iPhone: 5 consigli

Come risparmiare batteria iPhone: 5 consigli
Il post ti è stato utile?
di | 09-12-2016 | Cellulari, Come risparmiare

Pur avendo fatti degli importanti passi in avanti sull’autonomia, soprattutto negli ultimi anni, gli smartphone non consentono ancora di raggiungere prestazioni eccezionali per buona parte degli utenti, costretti spesso a doversi collegare più di una volta al giorno alla presa di corrente o ad un power bank. Proprio per questo motivo oggi vogliamo darvi qualche consiglio su come risparmiare batteria iPhone con delle semplici azioni: seguendo i punti che vi segnaleremo in seguito riuscirete a spremere al meglio l’autonomia dello smartphone, ottenendo risultati più interessanti alla fine della giornata.

Nonostante gli ultimi trimestri abbiano mostrato dei rallentamenti e acceso discussioni e “preoccupazioni” per il futuro di Apple sul mercato telefonia mobile, l’iPhone mantiene incontrastato il primo posto nella classifica degli smartphone più utilizzati al mondo, dominando quasi totalmente la fascia alta del mercato. Un prodotto che ha subito delle modifiche e dei restyling con il passare degli anni, mantenendo comunque uno stile e un’”anima” facilmente riconoscibile e apprezzata. Tuttavia, non è un terminale privo di punti deboli, come tutti del resto: uno dei principali, comune a buona parte dei prodotti in commercio, riguarda l’autonomia. Ecco, quindi, 5 consigli per il risparmio energetico iPhone.

1. Spegnete Wi-fi e connettività varie se inutilizzate

Ormai tutti noi abbiamo un’offerta Internet mobile “always on” (sempre attiva) che permette di tenerci sempre connessi alla rete, a navigare sul Web e a utilizzare dei servizi che hanno bisogno della navigazione continua (pensiamo, ad esempio, a WhatsApp o Messenger). Se, però, avete dei momenti della giornata in cui non avete proprio bisogno del traffico dati, disconnettetevi dal menu e riaccendete solo quando ne avrete nuovamente necessità. Se potete connettervi su reti Wi-fi gratuite, prediligetele rispetto alla rete dati mobile del vostro operatore: in questo modo non risparmierete solo dati dell’offerta sottoscritta, ma anche batteria.

Stesso discorso vale anche per le altre connettività, come il Bluetooth o il GPS: è inutile tenerli accesi se non li state utilizzando. In questo modo potrete guadagnare un buon risparmio energetivo.

centro-controllo-ios

Approfittiamo di questo punto per ricordarvi che, se siete alla ricerca di un’offerta dati per iPhone, potete trovare le migliori grazie al servizio di confronto tariffe Internet su ComparaSemplice.it: è gratuito, facile da utilizzare e vi guiderà passo passo nella ricerca delle soluzioni più adatte.

2. Disattivate il 4G

Ormai il 3G e l’HSPA sono presenti praticamente su tutto il territorio nazionale, almeno per quanto concerne i principali operatori nazionali come Vodafone, TIM, Wind e Tre. Non è ancora capillare, invece, la connettività LTE: se la ricezione 4G sul vostro iPhone è attiva nelle aree non coperte da questo segnale o è particolarmente debole, la continua ricerca di rete dello smartphone consumerà batteria preziosa. Provate a disattivare il 4G, quindi, se non ne avete bisogno o non è presente nella vostra zona. Per farlo da iOS basterà accedere su Impostazioni/Cellulare/Dati cellulare e scegliere una rete differente (3G).

img_2600

3. Diminuite la luminosità del display

E’ proprio vero: lo schermo dell’iPhone è uno dei componenti più apprezzati dagli utenti, affascinati dai colori accesi, nitidi delle icone e dalla luminosità. Purtroppo, però, la batteria iPhone dura poco se manteniamo al massimo la luminosità dello schermo (una pratica abbastanza inutile dato che la visibilità è ottima anche con una riduzione sensibile di essa). E’ possibile affidarsi alla regolazione automatica, con lo schermo che si oscura o si illumina maggiormente a seconda della luce ambientale, oppure si potrà agire manualmente sul cursore, che trovate nel Centro di Controllo di iOS (facendo swype verso l’alto dalla parte bassa del display). Lo schermo è senza dubbio una delle parti che consuma maggiormente batteria su uno smartphone: cerchiamo, quindi, di utilizzarlo e gestirlo in maniera più smart.

luminosita-display-iphone

4. Attivare la funzione Risparmio Energetico

Come risparmiare batteria iPhone con una funzione delle Impostazioni? A partire da iOS 9 è stata introdotta una feature molto interessante, la “Risparmio Energetico”, che consente di prolungare la durata della batteria e, quindi, posticipare il collegamento alla presa elettrica. Come? Semplicemente riducendo la luminosità dello schermo, ottimizzando le prestazioni del terminale e limitando le animazioni. Inoltre alcune app non potranno lavorare in background e altre verranno disabilitate temporaneamente (come Conitnuity o AirdDrop). Per abilitare Risparmio Energetico (in genere viene suggerita l’attivazione dal sistema una volta raggiunto il 20% di autonomia) in qualsiasi momento andando su Impostazioni/Batteria.

risparmio-energetico-iphone

5. Come risparmiare batteria iPhone: app e sistema

Alcune applicazioni possono consumare più batteria di altre: il client di Facebook, ad esempio, è una vera e propria app “killer” per l’autonomia di uno smartphone, così come altri software che lavorano pesantemente in background, rendendo più breve la vita del vostro melafonino durante la giornata. Per avere maggiori informazioni su quali app consumano più batteria su iPhone basterà entrare su Impostazioni/Batteria: troverete la lista delle app che avete utilizzato nelle ultime ore e le percentuali di consumo di ogni singolo software. In questo modo potrete decidere se rimuovere o utilizzare diversamente un servizio.

Se, invece, volete gestire il multi-tasking in maniera più avanzata (quindi decidere quali applicazioni possono lavorare in background) potete accedere su Impostazioni/Generali/Aggiornamento App in background e scegliere i servizi che vi interessano maggiormente, disattivando quelli non necessari.

iphone6s-ios10-settings-general-background-app-refresh

Un altro punto importante legato al software è la necessità di mantenere aggiornato il sistema operativo: grazie al lavoro degli sviluppatori, infatti, un iOS sempre aggiornato non solo è generalmente più sicuro per il vostro iPhone, ma anche meno esoso di energia. C’è da dire, però, che non sempre è cosi: recentemente, con l’arrivo di iOS 10, sono stati segnalati problemi di autonomia su alcuni modelli. Purtroppo sono bug che possono presentarsi su ogni nuova release di una piattaforma: la cosa buona è, però, che si tratta di problemi che vengono risolti abbastanza rapidamente con un aggiornamento successivo, quindi non preoccupatevi troppo.

Sono questi i nostri 5 consigli su come risparmiare batteria iPhone e prolungare l’autonomia del vostro dispositivo. Ovviamente non sono gli unici e, ahimè, non sempre possono essere risolutivi: ad esempio, su un vecchio iPhone la breve durata della batteria o lo spegnimento anticipato prima dell’arrivo allo 0% potrebbe significare un deterioramento della stessa (in questo caso sarà da sostituire). In questi casi è necessario rivolgersi ad un centro assistenza Apple per la sostituzione in sicurezza della batteria.

Se stai pensando di risparmiare non solo sulla batteria dello smartphone, ma anche sull’abbonamento mensile ti consigliamo di consultare il nostro comparatore e scegliere la tariffa cellulare che al meglio risponde alle tue esigenze. Risparmiare è semplice: basta cliccare sul pulsante qui in basso.

confronta tariffe per cellulari e tablet

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV
0321.085995